10 buoni propositi per la casa 2021

Insisti nei tuoi iniziali propositi, e forse giungerai alla vetta, o, almeno, più su del punto raggiunto da qualunque altro.
(Lucio Anneo Seneca)

Tutti parlano di buoni propositi, ma cos’è un propòsito? Letteralmente è: ciò che è posto innanzi, davanti. Per definizione è: un fermo proponimento, la volontà deliberata di fare una cosa, di comportarsi in un determinato modo.

I buoni propositi di ieri

Normalmente i buoni propositi li facciamo quando? L’ultimo giorno dell’anno, come augurio per l’anno successivo, per un futuro migliore; quando sventiamo una sfortuna e ci ripromettiamo di essere migliori e ancora, quando mettiamo su qualche chilo di troppo durante le feste e ci ripromettiamo più rigore nella dieta. Nella normalità i buoni propositi si riferiscono a questo.

I buoni propositi di oggi

In un epoca di di incertezze e restrizioni, chiusure e confinamenti, anche i (buoni) propositi son cambiati. L’ottica si muta in previsione della situazione che ci circonda. Ecco che, molto probabilmente, quest’anno, “ci scorderemo” il viaggio di Natale alle Canarie o il Capodanno a Courmayeur. Si resterà a casa e, al massimo, si potrà invitare qualche parente e amico per un brindisi e poi, come Cenerentola, a mezzanotte e un minuto, tutti a casa per il coprifuoco! E allora, quest’anno, i nuovi propositi che potete fare, sono quelli per la vostra casa; il vostro nido.

buoni propositi

Foto di Photographee.eu per shutterstock

Ecco 10 nuovi buoni propositi per il 2021

Con tutte queste ristrettezze e limitazioni imposte, potremmo focalizzare i buoni propositi per la nostra casa, rendendola più accogliente e donandole una ventata di aria fresca e diversa, anche senza spendere molti soldi! Ecco un elenco dei 10 buoni propositi per la casa, da fare, per il 2021:

  1. aggiustate o regalate tutto ciò che è rotto e che non si utilizza più, ma rimane a prendere la polvere (cantina inclusa!);
  2. aggiungete dei quadri o degli specchi (magari con qualche consiglio di un esperto) o spostateli;
  3. ridipingete le pareti sbiadite o annerite, donando freschezza e aria pulita alla casa o tinteggiate quella parete del soggiorno che volevate colorare da tempo;
  4. ritoccate lo stile delle stanze, aggiungendo o cambiando qualche pezzo o semplicemente qualche dettaglio;
  5. (ri)organizzate meglio gli spazi, spostate o cambiate di posto alcuni mobili e oggetti che ingombrano o che non svolgono più una funzione attiva in quel sito;
  6. cambiate le tende; saranno mesi o anni che avreste voluto farlo, ma per un motivo o per un altro son rimaste le classiche bianche o grigie del tutto anonime. Provate a mettere un colore chiaro e vivace che renda più luminosa la stanza e che crei un ambiente più accogliente;
  7. introducete del ‘verde’. Si, comprate una pianta da mettere in soggiorno, nel bagno. Donano un look naturale e alcune tipologie ripuliscono l’aria. Inoltre, è un impegno prendersi cura di un vegetale!
  8. Concedetevi un piccolo lusso nella domotica. Ci sono elettrodomestici a basso costo e, soprattutto con il Black Friday e Monday, troverete qualcosa a buon mercato. Che sia l’interruttore per comandare le luci dal tuo smartphone o l’ ultimo modello di frigorifero, ti agevolerà nel quotidiano;
  9. decorate il bagno; è il luogo di relax dove regalarsi docce o bagni caldi. Decorate magari una parete con qualche motivo particolare o con lo sfondo di un paesaggio. O, per lo meno, aggiungete candele profumate e fiori;
  10. createvi un angolo tutto per voi. Spostate o liberate una stanza o un angolo del vostro appartamento per ritagliarvi il vostro spazio. Che sia per lavoro, studio, lettura, svago, palestra o semplice relax, poco importa. Avete bisogno di dedicarvi a voi stessi.

L’arte di arredare casa con quadri e specchi

E voi? Quali sono i vostri buoni propositi per il 2021?

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Le prime tracce della pratica di fare buoni propositi per il nuovo anno risalgono a circa 4.000 anni fa per opera dei babilonesi;
  • Nell’antica Roma – intorno al 46 a.C. – Giulio Cesare istituì il 1 Gennaio come data di inizio del nuovo anno. Da allora cristiani, metodisti, protestanti e altri hanno contribuito all’evoluzione del concetto.

Dipingere le pareti in modo green: pitture ecologiche

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior&Garden designer