Bisogni delle piante: cosa serve per farle vivere?

Come tutti gli esseri viventi anche le piante, in quanto tali, hanno bisogno di una serie di nutrienti e condizioni ambientali favorevoli affinché possano crescere e vivere a lungo. Scopriamo quali sono i bisogni principali delle piante.

Piante: di cosa hanno bisogno per vivere?

Tutte le piante hanno pressoché i medesimi bisogni, ci possono però essere delle piccole variazioni che dipendono dal luogo in cui queste vivono e dalla sua stessa tipologia. Ciò che serve alla pianta è presente nel terreno, cui è ancorata, e nell’aria circostante. In linea di massima gli organismi vegetali, per crescere, hanno bisogno di:

  • acqua;
  • anidride carbonica;
  • minerali;
  • energia solare.

Le piante grasse si possono coltivare in casa?

Come funziona una pianta?

Una pianta è, in genere, formata da: radici, fusto e foglie. Attraverso le radici, che la ancorano al terreno, la pianta assorbe l’acqua e i nutrienti. Attraverso le foglie, invece, capta i raggi solari e l’anidride carbonica presente nell’aria. Così facendo la pianta ha a disposizione tutto ciò che le serve per effettuare la fotosintesi clorofilliana. Si tratta del processo chimico che a partire dagli “ingredienti” appena citati permette alla pianta di sintetizzare zuccheri, nello specifico glucosio, e ossigeno che verrà rilasciato nell’ambiente.

I minerali utili alle piante

Per quanto la fotosintesi clorofilliana sia indispensabile per la vita di una pianta, questa per crescere ha bisogno di micronutrienti, per essere precisi di ioni minerali, che servono a far sì che la pianta costruisca nuovi tessuti, quindi cresca. Vediamo quali sono i principali minerali e che funzione ricoprono:

  • nitrato, serve per la produzione di proteine vegetali;
  • magnesio, indispensabile per la sintesi di clorofilla, non a caso ogni molecola di questa contiene un atomo di magnesio;
  • ferro, necessario per la produzione della clorofilla, in questo caso il ferro non è in esso contenuta ma è necessario per produrla;
  • fosfato, fondamentale perché contenuto nel DNA della pianta, nelle membrane cellulari vegetali e nelle molecole di ATP (energia);
  • potassio, importante per la produzione di numerosi enzimi che agiscono nella fotosintesi, nella respirazione e nella produzione dell’amido.
Bisogni delle piante - piante in casa

Bisogni delle piante: cosa serve per farle vivere? – SHUTTERSTOCK di Clickmanis

Cosa serve alle piante che abbiamo in casa?

Per capire cosa serve alle piante che abbiamo in casa, per crescere rigogliose, dobbiamo valutarne la tipologia.

Seppure gli organismi vegetali sono accomunati dalle esigenze sopra viste, è pur vero che i bisogni delle piante possono essere molto specifici a seconda della specie cui appartengono. Alcune piante vivono in luoghi dove c’è molta luce mentre altre piante vivono dove ce n’è pochissima. Ci sono poi quelle in grado di vivere nel deserto e quelle che, invece, vivono nell’oceano.

Le prime due cose da valutare sono l’esposizione alla luce e la frequenza e modalità di innaffiatura. Questi aspetti, se non ben valutati, possono compromettere in maniera irreparabile la vita della nostra pianta in casa.

Anche la scelta del vaso e l’eventuale potatura sono fattori importanti. La tipologia di pianta che abbiamo in casa necessita di un vaso molto profondo o relativamente basso? Quando è bene fare il rinvaso? La potatura può giovare al benessere della pianta? Inoltre è fondamentale conoscere la temperatura media ideale per la specie di pianta che ospitiamo in casa.

Il ciclamino: meglio coltivarlo dentro o fuori casa?

Perché le piante sono importanti per l’uomo e per il pianeta?

  1. Le foglie assorbono anidride carbonica e restituiscono ossigeno all’ambiente attraverso il processo chimico della fotosintesi, quindi puliscono l’aria dalla CO2 emessa dall’uomo;
  2. la vegetazione è in grado di influenzare la temperatura e regolare l’umidità, non è un caso che dove siano presenti piante l’aria risulti essere più fresca;
  3. le piante sono alla base della catena alimentare e sono la fonte primaria di cibo per l’uomo e gli animali;
  4. le radici delle piante arricchiscono il terreno di sostanze organiche e riducono il rischio di frane e smottamenti proprio perché ancorano il terreno e lo tengono fermo.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Ad oggi sono più di 400.000 le specie di piante catalogate. La maggior parte di queste fanno parte del gruppo delle Angiosperme (circa 250.000 specie), ovvero quelle piante la cui fioritura è seguita dall’impollinazione e poi dalla formazione di semi racchiusi nel frutto.
  • Per far comprendere ai più piccoli come funziona una pianta è possibile fare alcuni semplici esperimenti in casa. Per dimostrare ai bambini che, in effetti, una pianta assorbe acqua saranno necessari: un fiore o parte di una pianta verde, un bicchiere, dell’acqua e qualche goccia di inchiostro blu o colorante. Mettere nel bicchiere l’acqua e l’inchiostro e poi mettere il fiore nel recipiente e attendere. Dopo solo qualche ora il fiore dovrebbe iniziare a colorarsi di blu. Questo dimostra che in effetti ha assorbito l’acqua colorata.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa