Fratellini in camera insieme: come farli dormire senza problemi

I fratellini in camera insieme spesso hanno il sonno disturbato l’uno a causa dell’altro. Vediamo come favorire il riposo, eliminando le cattive abitudini.

I fratellini in camera insieme

Oggi sono sempre di più i fratelli che condividono la stanza. Questo avviene perché spesso le case non sono grandi come quelle di una volta ed in pochi possono permettersi soluzioni ampie e con più camere da letto. Proprio per questo frequentemente i fratellini condividono  spazi di gioco, di studio e anche il luogo destinato al riposo.

Far dormire due bambini in camera insieme può essere piacevole poiché tendono a sentirsi meno soli. Inoltre, finché uno dei due bimbi è molto piccolo il problema non sussisterà dato che dormirà accanto ai genitori. Ma nel momento in cui entrambi dormiranno nella stessa stanza potranno esserci alcuni problemi. Infatti, se gli anni di differenza tra uno e l’altro sono molti, spesso, può risultare difficile far combaciare gli orari del sonno e riuscire a non disturbare l’altro durante pianti e lamenti notturni.

I piccoli di casa e la genitorialità: condurre il neonato alla nanna

Favorire il sonno e allontanare le cattive abitudini

Dormire con il proprio fratellino nella stessa stanza può essere piacevole e farà sentire il più grande importante, poiché sarà responsabile del piccolo ed avrà il compito di sorvegliarlo durante la notte. È importante che l’inizio di questa nuova abitudine venga visto come un qualcosa di positivo ed importante, in maniera tale che i fratellini saranno felici di condividere la propria stanza.

È fondamentale, poi, che il fratello maggiore possa riposare tranquillamente poiché il sonno, specialmente per i più piccoli, è estremamente importante. La mancanza di un giusto riposo, infatti, può portare difficoltà durante le attività svolte durante il giorno.

Fratellini con molta differenza d’età

Per far combaciare il sonno dei due bambini è importante trovare equilibrio e stabilire la routine vincente, che cambia in base all’età, abitudini, e tanti altri fattori. Se la differenza di età tra i due bimbi è molta, però, è bene differenziare la routine. Infatti, sarà bene mettere il più piccolo a nanna presto, evitando, già dal pomeriggio, giochi particolarmente iperattivi ed eccitanti, in maniera da favorire il sonno. Così facendo, quando il più grande andrà a letto, l’altro dormirà profondamente e non verrà disturbato.

fratellini in camera insieme- dormire

Fratellini in camera insieme: come farli dormire senza problemi
Immagine di Unsplash di Kelly Sikkema

Fratellini con poca differenza d’età

Se i due fratellini hanno poca differenza d’età, si potrà creare una routine uguale per entrambi, mettendoli a letto allo stesso orario, magari dopo una favola o un momento che favorisca il rilassamento e conduca al sonno. In questo modo dormire vicini darà protezione ai fratellini in camera insieme e non creerà alcun tipo di problema.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Nel 2019 i nomi da bambino più utilizzati sono stati Sofia e Leonardo, subito seguiti da Francesco e Aurora.
  • Nel 2019 sono nati circa 420 mila bambini in Italia (4,5% in meno rispetto al 2018). La natalità prosegue tutt’ora in calo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione