I graffiti di Vile che rendono “invisibili” i muri

Uno street artist che scrive il proprio  nome sui muri di una città. Fin qui nulla di strano. C’è chi è  più abile e chi meno. Ma solo pochi raggiungono le vette immaginate da  Rodrigo Miguel Sepúlveda Nunes, detto Vile.

Originario di Vila Franca de Xira, in Portogallo, questo artista valorizza vecchi muri con bellissime illusioni che generano un effetto di trasparenza sul muro in cui vengono disegnate.


È il maggiore di due fratelli, figlio di un designer e un agente di viaggio. Nel 1998, quando aveva solo quattordici anni, inizia a dipingere graffiti. Si laurea nel 2006, dopo aver studiato in due scuole a Lisbona; “ETIC” e “ARCO”. Il 2007 è l’inizio della sua esperienza  come artista indipendente e pittore professionista. Tecniche come acquerello, olio, carbone, disegno digitale e tatuaggio sono alcuni degli ingredienti che gli hanno permesso di evolversi come artista di Graffiti / Arte di strada e Pittura murale.

 

Tra i numerosi dipinti che rappresentano il suo talento ricordiamo i lavori realizzati per il Club Lisbona e Benfica, OPEL, TMN, Worten, Croce Rossa portoghese, Vigili del fuoco volontari di Vila Franca de Xira e Comuni come; Oeiras, Almodôvar, Almada, Amadora, Vila Franca de Xira, e molti altri.

 

 

Ha partecipato a eventi come “Almarte-Street Arts Festival” ad Almodôvar, “Meeting of Styles” – Festival internazionale di arte urbana in Germania, “Azure Festival” nelle Azzorre e “Estoril Conferences, sfide globali, risposte locali” nella Centre Congresses of Estoril.

Ha tenuto mostre individuali presso la sede del “Banco de Portugal”, presso l ‘”Ateneu Artístico Vila-franquense” e più recentemente in una mostra congiunta presso la “Galleria municipale degli 11” a Setúbal, nell’ambito di un omaggio postumo a Bocage.

È possibile seguire l’artista sul suo sito principale vilegraffiti.com oppure su  Instagram e Facebook.

 

Credits immagine in evidenza:  Rodrigo Miguel Sepúlveda Nunes (Vile) su pagina Facebook

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it