Creare un giardino ecosostenibile si può

Se possedete una biblioteca e un giardino, avete tutto ciò che vi serve.
Cicerone

La sostenibilità ambientale è un tema fortemente sentito in questi ultimi anni. Modificare lo stile di vita può abbassare notevolmente l’impronta ecologica di ogni individuo. Anche nella progettazione e nella cura degli spazi verdi, è possibile avere un approccio “green”, nel pieno rispetto della natura.

Creare un giardino ecosostenibile non è un’impresa impossibile. La progettazione degli spazi verdi è un tema sempre più importante nell’architettura di un’abitazione. Ancor più, pensando a come saranno costruite le città del futuro. Infatti, edilizia verde, parchi ed aiuole saranno il fulcro delle prossime aree urbane. Per chi avesse voglia di creare uno spazio verde, o senta la necessità di reinventare quello già esistente, l’ecosotenibilità è il must da seguire.

Creare un giardino ecosostenibile si può

Ci sono alcuni criteri importanti da cui partire per la buona riuscita di un giardino:

  1. Rispettare il profilo paesaggistico del territorio circostante
  2. Scegliere delle piante che necessitano di poca manutenzione e acqua;
  3. Utilizzare le risorse già a disposizione;
  4. Ottimizzare i consumi energetici, riducendo i costi.

Sotto il profilo vivaistico, una tecnica molto utilizzata negli ultimi anni è la Xeriscape. Un termine che nasce dalla radice greca xeros (asciutto) a cui è stata aggiunta la parola inglese landscape (progettazione di ambiente naturale). Infatti, è stato coniato con lo scopo di promuovere un’architettura paesaggistica che fosse efficiente dal punto di vista idrico. Anche la pacciamatura è utile per contribuire a ridurre il tasso di evaporazione dell’acqua. Un’altra scelta possibile è quello di piantare alberi ad alto fusto tipici della zona mediterranea. Una tecnica che serve a creare ombra, contenendo le alte temperature dei mesi estivi.

ecosostenibilità

shutterstock Di Sofiaworld

Ottimizzare le risorse idriche per abbattere l’impronta ambientale

Per ridurre l’impatto ambientale totale di uno spazio verde, è importante scegliere l’impianto di irrigazione giusto. Indipendentemente dalle piante che si scelgono, il sistema più consigliato è l’irrigazione a goccia. Per aumentare ancor di più l’efficenza idrica, sarebbe utile anche l’installazione di un sistema di recupero e riutilizzo dell’acqua piovana. Infatti, basta posizionare un serbatoio con sistema filtrante nello spazio verde. La soluzione ideale è interrarlo, in questo modo è possibile raccogliere circa 350 litri d’acqua all’anno con un apparecchio di medie dimensioni.

Creare un giardino ecosostenibile si può

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il giardino zen è ricchissimo di simbologie più o meno criptiche ed è caratterizzato dagli spazi vuoti, indispensabili per raggiungere uno stato di pace ed armonia.
  • In epoca medievale il giardino chiuso veniva considerato simbolo di purezza, a immagine e somiglianza di quello della creazione.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA