Come decorare casa in atmosfera natalizia

Cibo e Natale sono legati indissolubilmente nelle nostre tradizioni e con la decorazione della tavola e dei piatti che serviamo  per creare e sottolineare l’atmosfera natalizia

.
Come decorare in stile natalizio? È possibile seguendo alcuni semplici consigli, sia per quanto riguarda la presentazione dei cibi nel piatto sia per quanto riguarda la decorazione della tavola.
Se dovete presentare delle pietanze potete utilizzare le apposite teglie in metallo antiaderente o in silicone che e trovate soprattutto in vendita in questo periodo e che hanno alcune forme classiche legate al Natale come quella a forma di albero natalizio o di stella cometa. Sono sagome molto semplici da riprodurre.
In fondo, se ci pensate bene, l’albero di Natale e fatto un po’ a triangolo isoscele con una gambetta per simulare il tronco, quindi se disporrete a triangolo leggermente allungato cibi soprattutto e gli antipasti i tramezzini i secondi i dolcetti come i muffin e se da te loro questa forma potete facilmente richiamare l’albero di Natale. Nel caso dei muffin potete anche sovrapporli a strati sempre degradando.
Un altro modo molto natalizio di disporre gli antipasti come i tramezzini su un piatto da portata o dei piccoli dolcetti o cioccolatini è quello di creare una ghirlanda, disponendoli a cerchio in modo da enfatizzare la  tridimensionalità. Quello che caratterizza la ghirlanda se ci pensate è semplicemente qualche richiamo alla tradizione, quindi un bel fiocco rosso fatto anche con un nastro in tessuto andrà benissimo per far capire che il vostro cerchio intende rappresentare una ghirlanda.
Potete ricorrere però anche a delle decorazioni natalizie già pronte che potete integrare nei cibi e mi riferisco qui agli alberelli di Natale fatti di zucchero che trovate già pronti in vendita presso le pasticcerie, le panetterie o i supermercati.
.

Credit foto: Sensay – Shutterstock

Passiamo adesso a vedere com’è possibile dare un’impronta natalizia in modo semplice ed originale anche alla nostra tavola imbandita. Innanzitutto provate a utilizzare i colori natalizi tradizionali: rosso, verde, oro ma anche tessuto scozzese, oppure bianco e argento; sono tutti abbinamenti efficacissimi che dovremo poi richiamare su qualche dettaglio decorativo o sui manici delle posate o nei sottopiatti.
.
Cosa si mangia a Natale

shutterstock Di Rawpixel.com

.
Per questi ultimi possiamo usare anche il vetro, che ricorda i cristalli di neve, molto adatti a questa situazione.
Inoltre se ci pensate il vetro con la sua trasparenza è un materiale facilissimo da abbinare, qualunque siano i colori che avrete scelto per la vostra tavola. Ed è poco impegnativo: si adatta a molteplici situazioni e potrete comodamente riutilizzarlo anche a capodanno.
Potete essere originali del modo di piegare i tovaglioli: per esempio se li piegate a tronco o a cono potete riprodurre il cappello di un elfo. Se li utilizzate di colore verde, il cappello di babbo Natale. Se li utilizzate bianchi e avrete l’accortezza di attaccare una pallina bianca in punta, quelle leggermente nevose,  simulerete la pelliccia che orna il cappello di babbo Natale.
Un altro modo efficacissimo di piegare i tovaglioli li trovate nei numerosi tutorial che esistono in rete. Piegarteli a forma di alberello di natale, sovrapponendone più d’uno di colore verde. Questo lo potete fare anche con i tovaglioli di carta, per non essere costretti ad acquistare un numero di tovaglioli troppo alto.
.
Piatto natalizio

Credits: Room27 – Shutterstock

.
Per la decorazione della tavola potete utilizzare le formine natalizie per i biscotti che si trovano in vendita anche e soprattutto in questo periodo. Riproducono i tipici soggetti natalizi come le sagome della stella cometa, della slitta di babbo Natale, del cavallino a dondolo, dell’albero di Natale. Possono essere utilizzate come segna posto a tavola. Sono anche molto adatte a essere utilizzate legate con fiocchetti rossi all’albero di Natale.
Una decorazione bellissima fatta con poco è quella di estendere lungo la tavola una sorta di paesaggio invernale innevato con pochi rami di pino – anche artificiali in modo da non perderne gli aghi – e qualche bacca rossa intrecciata con alcune briciole di meringa sbriciolata o di neve finta.
Qualche alberello di natale di varie dimensioni e forme possono essere collocati lungo la linea centrale del tavolo. Collocate anche qualche animale invernale, di quelli da presepe, in modo che “passeggino” in questo bosco decorativo. Alcune candele sostenute da candelabri completeranno il tutto.
.
Tavola natalizia

Foto credits: AnjelikaGr – Shutterstock

.
Molto di tendenza e anche decorare la tavola con dei micro paesaggi invernali chiusi per esempio in una lanterna in un vasetto da confettura o anche sotto un bicchiere da da vino rosso capovolto su di un piatto.
Mettete all’interno un po’ di neve finta o, di nuovo, delle meringhe sbriciolate per decorare,  un alberello di quelli innevati che utilizzate per il presepe e un cerbiatto o un agnellino.
Se potete anche un lumino o un filino di LED luminosi di piccole dimensioni. Li trovate alimentati a batteria.
.
Lanterna natalizia

Credit Foto Zaitsava Olga

 

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Se volete inserire una musica di sottofondo per completare l’esperienza sensoriale del Natale, dovete sapere che il bestseller di Natale per eccellenza  è “White Christmas” di Bing Crosby che ha venduto decine di milioni di copie, premiata con l’Oscar alla migliore canzone ed il Grammy Hall of Fame Award 1974.


TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

Share Post