La casa che fa risparmiare svelata dall’Osservatorio sulla Casa

Dalla rubrica settimanale dell’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia scopriamo dalla ricerca la casa che fa risparmiare secondo gli italiani.

L’indagine “La casa di domani” è stata realizzata nel 2018 dall’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia, Unione Nazionale Consumatori e Habitante.

La ricerca è stata condotta su un campione rappresentativo della popolazione italiane (18 anni ed oltre) ai responsabili degli acquisti di prodotti per l’abbellimento e ristrutturazione della Casa.

Profilo socio-demografico del campione. Estratto dalla Ricerca dell’Osservatorio sulla casa di Leroy Merlin Italia, Unione Nazionale Consumatori, Habitante.

Dunque scopriamo la casa che fa risparmiare secondo gli italiani

Qualche settimana fa abbiamo visto come gli italiani decidono di investire per migliorare la loro casa: abbiamo visionato i lavori di ristrutturazione interna, di ristrutturazione esterna e i lavori in condominio. Le indagini hanno confermato l’interesse degli italiani nella cura della propria abitazione. Abbiamo parlato di casa comoda da vivere e dei cinque pilastri della casa ideale.

Ma com’è la casa ideale di domani, secondo gli italiani?

Shutterstock _ Sergey Peterman

 

Per rispondere a questa domanda Leroy Merlin dal 2013 ha ideato un «osservatorio permanente sulla casa» che fornisce con continuità dati ed indicazioni sul tema, usufruendo di un data base informativo aggiornato e sviluppando iniziative a sostegno del proprio business. In particolare, soddisfa la necessità di raccogliere dati di base sui cui iniziare a ragionare sul tema. Per questo motivo ogni anno viene condotta un’indagine che raccoglie le informazioni necessarie a dimensionare le caratteristiche di base della «casa ideale di domani», in termini di numero e tipologia degli ambienti e di caratteristiche concrete dell’abitazione.

 

Scopriamo così i 5 pilastri della casa ideale

Gli intervistati hanno dapprima dato una definizione personale di una casa ideale: sono emersi 5 punti fondamentali: una casa che fa risparmiare, una casa attenta alla salute, una casa smart, una casa rispettosa dell’ambiente e una casa comoda da vivere.

Credits: “I 5 pilastri della casa ideale” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

Rispetto a questi cardini da loro individuati, la ricerca ha indagato sulla loro soddisfazione dell’abitazione attuale: gli abitanti italiani cosa pensano della casa dove vivono?

Credits: “Buona valutazione con aree di miglioramento” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

Ecco le loro risposte: ci confermano una non completa soddisfazione nei confronti della casa attuale. La maggior parte lamenta una scarsa qualità delle rifiniture, uno spazio ridotto rispetto alle proprie esigenze e una casa isolata male. Quest’ultima informazione è infatti concorde con i dati che abbiamo letto qualche settimana fa: la maggior parte degli italiani intende ristrutturare casa nel 2019 e tra le attività previste c’è il miglioramento termo-acustico.

 

La casa che fa risparmiare secondo gli italiani

Un consumatore consapevole è molto attento alle spese di manutenzione e dei consumi. La casa che fa risparmiare è senza dubbio la casa ideale per gli abitanti: purtroppo però dalla ricerca emergono basse percentuali di soddisfatti rispetto ai costi di riscaldamento e dell’isolamento termico. Questo accade perché non tutti i fabbricati in Italia sono manutenuti e/o costruiti secondo l’odierna concezione di sostenibilità ambientale e risparmio energetico.

 

Credits: “Casa che fa risparmiare” ESTRATTO DALLA RICERCA DELL’OSSERVATORIO SULLA CASA DI LEROY MERLIN ITALIA, UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI, HABITANTE

I costi di riscaldamento dell’abitazione sono una fonte di scarsa soddisfazione sia per la tipologia del riscaldamento che per la gestione. Risparmiare si può e si deve, oltre che al nostro portafoglio, all’ambiente che ci circonda e a questa Terra che ci ospita. Tanti i modi per risparmiare sulla bolletta, ma rendere la nostra casa intelligente nel risparmio energetico è una scelta ponderata.

 

Come avere una casa che fa risparmiare?

L’isolamento termico è il primo nemico della bolletta: abbassa i consumi di riscaldamento poichè non permette la fuoriuscita inconsapevole di calore prodotto negli ambienti interni. Per un buon isolamento termico si deve fare manutenzione in primi agli infissi, porte e finestre.

Gli infissi di ultima generazione sono a tenuta, quindi non dovrebbero portare disagi di questo tipo. Un tecnico saprà controllare le eventuali perdite energetiche dovute a scambi di calore.

Un altro modo per risparmiare è rendere la casa energeticamente autosufficiente. Per farlo si può far riferimento a sistemi tecnologici come i pannelli fotovoltaici o al solare termico. Laddove si parla di edilizia esistente, si può intervenire con la sostituzione della copertura o l’inserimento di pannelli sovrapposti.

Si tratta di lavori di adeguamento che hanno un costo iniziale di investimento, ma che senza alcun dubbio garantiranno un gran risparmio di costi e di consumi nel tempo.

Se ti interessa l’argomento puoi consultare il nostro approfondimento sull’isolamento termico.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo e tu?

  • Per calcolare la spesa dei pannelli fotovoltaici bisogna considerare che il costo varia in base al numero delle personeche compongono il  nucleo familiare, al consumo annuo di energia e al numero di pannelli che si devono installare.
  • Se invece di un impianto solare per la produzione di energia, si decide di installare un impianto solare termico, per poter avere l’acqua calda in casa, la spesa iniziale è più contenuta.
  • La prima informazione di cui si va alla ricerca è il costo dell’isolamento termico. Ma questo dipende dalle dimensioni e dai materiali che si scelgono per isolare la casa: fibra di legno, polistirene o fibra di vetro.

 

Serena Giuditta

 

PER CONSULTARE IL REPORT COMPLETO SCRIVI A MARKETING@HABITANTE.IT

SE TI E’ PIACIUTO L’ARTICOLO  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione