Arredare la casa: quanto costa un interior designer

Per chi ha da poco comprato un appartamento da ristrutturare o semplicemente ha voglia di portare una ventata di aria fresca nella casa in cui vive, la consulenza offerta da un designer di interni può essere senza dubbio appropriata.

Serve, infatti, un progetto di interior design che sia mirato ad aumentare il livello di funzionalità degli spazi, così che gli stessi possano essere rivisitati in modo da diventare più accoglienti oltre che piacevoli dal punto di vista estetico. Si tratta di una mansione senza dubbio complessa, ed è proprio questo il motivo per il quale vale la pena di fare riferimento a un arredatore di interni che abbia esperienza e che sia in grado di assecondare i bisogni e le richieste del committente. Ogni caso presuppone soluzioni specifiche che devono essere adottate su misura.

Che cosa fa un designer di interni

Fra i compiti di un designer di interni c’è, tra l’altro, quello di mettere a punto gli elaborati che occorrono per procedere alla richiesta di tutte le autorizzazioni del caso agli enti. Certo, per un potenziale cliente è opportuno conoscere anche l’entità della spesa che dovrà essere affrontata, e cioè capire come valutare il preventivo di un arredatore di interni, sulla base di specifici parametri.

Il lavoro di un architetto di interni presuppone un aggiornamento costante nel corso del tempo, anche perché è indispensabile conoscere ciò che il mercato ha da proporre in termini di prodotti e di materiali a disposizione. Non solo: occorre essere consapevoli delle questioni burocratiche, degli aspetti normativi e delle agevolazioni fiscali di cui si può usufruire per le ristrutturazioni, oltre che – ovviamente – dei trend più recenti in materia di arredamento.

L’interior design secondo TikTok: i trend da non perdere

Arredatori di interni: i costi

Quali sono, dunque, le spese da affrontare se ci si rivolge a un designer di interni? In un preventivo sono numerose le voci che devono essere prese in considerazione. La fase preliminare è quella che prevede il sopralluogo degli ambienti, con un’analisi dei bisogni, e per questo il prezzo della consulenza non può essere inferiore a 100 euro. Si parte da 200 euro, invece, per lo sviluppo del progetto, con la presentazione di un elaborato 3D

La scelta dei fornitori e degli artigiani non costa, in media, meno di 100 euro, mentre le elaborazioni grafiche necessarie per la richiesta delle autorizzazioni in genere presuppongono un esborso a partire da 150 euro. Infine, il coordinamento dei lavori e la loro supervisione costano almeno 500 euro, e il preventivo comprende la verifica finale con le pratiche di chiusura dei lavori, per altri 150 euro (minimo). Tutto considerato, un preventivo di base è pari almeno a 1200 euro.

La spesa da affrontare

Ovviamente i prezzi che abbiamo indicato sono solo degli esempi e semplicemente indicativi, dal momento che ciascun professionista ha la totale facoltà di dare il valore che crede al lavoro che svolge. In linea di massima, comunque, le offerte non dovrebbero essere valutate unicamente in considerazione delle cifre della parcella, quanto piuttosto tenendo conto della qualità dei progetti previsti dal professionista che si è deciso di contattare.

Interior designer: come poter risparmiare?

Affidandosi a un interior designer online si ha la possibilità di risparmiare. È questo il servizio che viene messo a disposizione da Hackrea, che permette a chi lo desidera di progettare direttamente online i propri interni con il supporto di un interior designer professionale ed esperto.

Il meccanismo di funzionamento è molto semplice, e si articola in tre sole fasi, grazie a cui si può far progettare online il proprio interno in 3D approfittando della competenza di un designer talentuoso. Per prima cosa si comunicano i dettagli del progetto che si ha in mente, specificando quali esigenze ci si propone di soddisfare e inviando la planimetria attuale degli ambienti. Dopodiché si può rivedere il progetto, segnalando eventualmente che cosa non va, in modo che l’arredatore possa effettuare tutti gli interventi del caso. A quel punto il lavoro si può considerare concluso, una volta che il cliente è soddisfatto dell’arredamento scelto.

Sono già oltre 50 i progetti che sono stati completati dal team di Hackrea, che comprende unicamente i più talentuosi designer di interni, che per altro sono sottoposti a una costante formazione finalizzata a garantire la conformità ai trend più recenti del settore.

Perché c’è bisogno di un interior designer

Un interior designer, in sostanza, ha il compito di evitare al proprio cliente molte delle noiose incombenze con cui ci si rinnovando la propria abitazione. Si tratta di una professionista che può vantare una notevole esperienza nel settore della progettazione di interni a cui spettano mansioni delicate, dal momento che è fondamentale essere in grado di individuare e soddisfare i bisogni del cliente, non solo in termini estetici, ma anche dal punto di vista dello stile e della funzionalità.

Lo scopo complessivo è quello di dare vita a un progetto personalizzato e sviluppato su misura, tale da riflettere i gusti, le preferenze e i bisogni degli inquilini. Un progetto che sia in grado, insomma, di valorizzare tutti gli spazi, in conformità con i tempi e con i budget previsti dalla clientela.

Quando è fondamentale un designer di interni

Il lavoro che viene effettuato da una impresa edile non può essere considerato un surrogato rispetto alla consulenza che viene fornita da un designer di interni. Il fatto è che gli arredatori di interni riescono a individuare e a suggerire soluzioni coerenti con le preferenze dei committenti, e al tempo stesso ottimizzare tutti gli interventi che si rendono necessari per garantire il massimo risparmio possibile sui lavori, sia in termini economici che a livello di tempistiche.

I migliori architetti di interni sono consapevoli della complessità che sta dietro la descrizione e la definizione di un progetto di ristrutturazione. Per questo motivo sono in grado di realizzare elaborati grafici utili per far capire sia quale sarà il risultato conclusivo dei lavori, sia come si svilupperanno le varie fasi.

Richiedi il Report “Pillole di Interior Design: Primavera 2022”

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by