Alessi: design innovativo tra arte e industria

Una vera opera di design deve far muovere le persone, trasmettere emozioni, riportare alla mente ricordi, sorprendere, andare controcorrente…
Alberto Alessi

C’è chi afferma che nel campo del design sia stato già fatto e detto tutto dai grandi maestri, che nel tempo, hanno pensato e rinnovato il settore. Ma è proprio così? Non ci son più soluzioni innovative e originali da presentare e far conoscere?

Design innovativo: il futuro è nella ricerca di materiali nuovi e alternativi. È da qui che arrivano probabilmente le sperimentazioni più interessanti, capaci anche di aprire nuove applicazioni e sviluppi progettuali. Anche nel settore “Design”, l’ecosostenibilità è un argomento molto sentito. Si cerca di rendere gli oggetti più green, anche appunto attraverso l’utilizzo di nuovi materiali. Magnesio: leggero e 100% riciclabile, plastiche da fonti di origine naturale, tessuti che catturano l’inquinamento.

design

shutterstock Di Tinxi

Anche il marchio Alessi ha avuto nel tempo un ruolo determinante nel campo della ricerca per gli oggetti di design. Nasce nel 1921 come “Officina per la lavorazione della lastra in ottone e alpacca, con fonderia” da Giovanni Alessi. Con il suo primogenito Carlo, l’azienda iniziò il percorso che la porterà ai vertici nel mondo dei oggetti di design per la casa. Nello stabilimento di Crusinallo di Omegna, ancora oggi, abili artigiani lavorano a freddo i metalli che diventeranno piccole opere d’arte industriale.

Alessi: design innovativo tra arte e industria

Nel corso degli anni, Alessi ha collaborato con moltissimi interpreti diversi della progettazione stilistica. Oggi, tra le novità presentate recentemente, c’è la caffettiera rivisitata dall’architetto David Chipperfield. Moka è una particolare fusione di alluminio pensata dall’autore per rendere omaggio all’intramontabile icona della cultura del nostro paese. Il suo design, un volume a undici facce, è pensato per essere funzionale e accattivante. Grazi al coperchio piano infatti, è possibile appoggiare le tazzine per riscaldarle. Un tocco di classe che rende unica la Moka Alessi.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Da qualche settimana, il fondo Oakley Capital è entrato nel capitale dell’azienda come socio di minoranza. Una strategia che permette ad Alessi di allargare i propri orizzonti commerciali.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA