Viaggiare low cost: ecco le 10 città più economiche del 2019

Viaggiare è ciò che l’uomo curioso desidera di più: vediamo insieme quali sono le 10 città più economiche del 2019.

Quali sono i parametri di scelta per determinare se una città è più o meno economica di altre? La risposta è sicuramente dovuta al costo medio degli alloggi, hotel, ostelli e b&b, ma anche il costo medio della vita, e, quindi, di una vacanza. Definiamo, dunque, le mete perfette per un weekend low cost.

1.Berlino, Germania

Shutterstock – Subodh Agnihotri

Tra le 10 città più economiche del 2019 non possiamo non citare in primis la capitale tedesca. Berlino è una città per tutti i gusti e per tutte le tasche. Una fantastica metropoli che accontenta le aspettative di tutti, giovani e meno giovani, viaggiatori in cerca di fortuna o lavoro, di mete culturali o di solo divertimento. Molte le attività che si svolgono durante tutto l’anno: festival musicali, locali alla moda, festival del cinema, discoteche underground e una moltitudine di musei e siti ricchi di storia. Il Muro di Berlino, la Porta di Brandeburgo, Checkpoint Charlie, il Memoriale dell’Olocausto, questi sono solo alcuni dei tantissimi punti di interesse di questa città.

2.Bucarest, Romania

Shutterstock – joyfull

Bucarest si presenta come una deliziosa città ricca di storia e tradizione da scoprire. Ma soprattutto è senza dubbio nella classifica delle 10 città più economiche del 2019. Il cambio moneta è necessario al vostro arrivo, e noterete subito che in rapporto ai costi anche solo per i mezzi di trasporto sarà molto favorevole per l’euro. Una città che vanta tesori inestimabili della Romania comunista: è possibile infatti esplorare la città vecchia tra le magnifiche chiese ortodosse, antiche birrerie e piazza storiche come quella della Rivoluzione. Una tappa doverosa per chi si soffermerà qualche giorno in più è costituita dalle famose terme di Bucarest. Tornerete soddisfatti e rilassati dalla vostra vacanza.

3.Budapest, Ungheria

Shutterstock – maziarz

Budapest è senza dubbio una città interessante, divertente, rilassante, ma soprattutto economica! Questo paese, un po’ come la Romania, vantano prezzi low cost e attrazioni davvero intriganti: ristoranti gourmet, scorci mozzafiato, un romantico lungofiume e le famose terme cittadine. Una meta, Budapest, che si conferma nella classifica delle 10 città più economiche del 2019. Di giorno è consigliato il belvedere di tutta la città dalla collina Gellert. Di notte, invece, si può godere dei tanti locali divertenti del quartiere ebraico di Wrzsebetvaros. Scenografici i tanti ponti e il castello da cui si può ammirare sia Buda che Pest.

4.Bruxelles, Belgio

Shutterstock – S-F

Da non sottovalutare nella lista delle 10 città più economiche del 2019 è Bruxelles: questa deliziosa città belga che accoglie migliaia di visitatori ogni anno. Da non perdere è la maestosa Grande Place all’Atomium, una vera e propria cartolina Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Da ammirare da ogni prospettiva, regala belle vibrazioni. Tappa interessante è il Museo del Fumetto e il Museo di René Magritte. Il cibo a Bruxelles non è da meno: non potete perdervi i cioccolatini e i waffel caldi, dopo aver assaggiato le famose patatine belga.

5.Sofia, Bulgaria

Shutterstock – LALS STOCK

Una delle 10 città più economiche del 2019 è senza dubbio Sofia. L’affascinante e misteriosa città bulgara si presenta come una meta tra Oriente e Occidente. Fuori dalle classiche mete turistiche sempre affollate, questa città vi regalerà bellissimi scorci da non dimenticare. La Cattedrale Alexander Nevskij, chiesa simbolo famosa nel mondo, è una delle attrazioni più richieste della città. Questa antichissima città vi porterà indietro nel tempo riscoprendo le origini romane nonché i resti del regime comunista che l’hanno governata. Gli appassionati dello shopping sono accontentati dalla galleria nazionale KVADRAT 500 e dal Bulevard Vitosha, il salotto buono della capitale.

6.La Valletta, Malta

Shutterstock – javarman

Ci spostiamo sulle isole: La Valletta, capitale europea della cultura del 2018, si classifica tra le 10 città più economiche del 2019. Una serie di monumenti e attrazioni da esplorare vi aspettano in questa interessante città nell’isola di Malta. La concattedrale di San Giovanni è la prima sede dei Cavalieri di Malta e possiede al suo interno i capolavori di Caravaggio. Altresì meritevole di attenzione è il Palazzo del Gran Maestro, attuale sede del Parlamento, e costituisce un notevole luogo da scoprire. Come ogni isola che si rispetta, anche qui il mare è il punto di forza per il turismo. In particolare, potrete ammirare la Laguna Blu di Comino e le meravigliose spiagge di Gozo.

7.Amsterdam, Olanda

Shutterstock – Yasonya

Siamo in Olanda, tra le meraviglie dei canali più fotografati al mondo: Amsterdam si presenta tra le 10 città più economiche del 2019. Definita anche la Venezia del nord europa, è una delle città più romantiche del continente. Potrete infatti godere del panorama in bici lungo i canali o facendo interessanti giri in battello. Molti gli eventi e i luoghi da non perdere: Vonderlpark e il museo NEMO o EYE Film Institute. Una città che si adatta a tutte le esigenze: una meta perfetta per gli amanti del fashion sono i mercatini delle pulci, come il Waterlooplein. Anche se non piacerà a tutti, non perdete l’occasione di visitare i famosi coffee-shop provando l’esperienza dell’Olanda più trasgressiva.

8.Lisbona, Portogallo

Shutterstock – TTstudio

La capitale portoghese è tra le 10 città più economiche del 2019: una città accogliente che regala atmosfere da sogno grazie ai tanti scorci, ai mosaici da scoprire e al famoso vino Moscatel. Uno dei posti più romantici e brillanti della città è il fiume Tago, scenografia perfetta soprattutto al tramonto. Un ascensore strategico, l’Elevador Santa Justa, vi guiderà fino in cima a una terrazza panoramica, dove potrete scorgere tutti i tetti della città e l’interessante quartiere Alfama. Anche a Lisbona il cibo è ottimo: non perdetevi i dolci tipici alla crema, Pasteis de Nata.

9.Edimburgo, Scozia

Shutterstock – evenfh

Scorrendo la classifica delle 10 città più economiche del 2019 troviamo sicuramente la capitale della Scozia, Edimburgo. Una città dalla bellezza sottovalutata ma ricca di storia da scoprire. Meravigliosa la Cattedrale di St Giles, non di meno il castello di Edimburgo e la Covenanter’s Prison. Una città senza dubbio perfetta per un weekend low cost. Vi coinvolgerà in un’esplorazione tra i monumenti degustando ottima birra tipica. Da non perdere è la degustazione del whisky lungo i locali del Royal Mile, la strada più nota della città.

10.Praga, Repubblica Ceca

shutterstock_emperorcosar

Arriviamo alla conclusione della classifica delle 10 città più economiche del 2019 con la capitale della Repubblica Ceca. Una bomboniera vera e propria con i suoi ponti, quali vere e proprie opere d’arte. Anche con un budget limitato, potrete godere delle meraviglie di questa città: a partire dalla Torre del Municipio nella piazza principale della Città Vecchia, fino allo spettacolo dell’Orologio astronomico. Il Ponte Carlo è uno dei luoghi più affascinanti e misteriosi della città: godrete della vita panoramica ma anche dei tanti artisti di strada e musicisti che accompagneranno la vostra passeggiata a ritmo di musiche locali. Praga non è solo storia ma anche architettura contemporanea: non potete perdervi l’elegante Casa Danzante degli architetti Vlado Milunic e Frank Gehry.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il 14 febbraio 1945 le truppe alleate sganciarono 62 bombe su Praga. Purtroppo, furono sganciate per errore, perché l’obiettivo era in realtà la stazione ferroviaria di Dresda, a circa 140 km via terra.
  • A Bruxelles esiste la piscina più profonda al mondo: Nemo 33, chiamata così per i 33 metri di profondità, fu costruita agli inizi degli anni 90 dal subacqueo John Beernaerts per gli appassionati di immersioni.
  • La metropolitana di Budapest è la seconda più antica del nostro continente dopo quella di Londra (1863) ed è la più vecchia dell’Europa continentale. La linea M1 fu infatti inaugurata nel 1896 e fu battezzata “Millenniumi Foldalatti Vasùt” ossia Metropolitana del Millennio.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – emperorcosar

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione