Transiberiana d’Italia: un viaggio in treno nella natura

Prendo una valigia leggera e salgo sul treno, carrozza meraviglia, lato finestrino, vicino all’imprevedibile.
Fabrizio Caramagna

Un viaggio in treno che ricorda il percorso della mitica ferrovia russa. Paesaggi meravigliosi, immersi tra Abruzzo e Molise

Transiberiana d’Italia: un viaggio in treno nella natura. La chiamano Transiberiana d’Italia, la linea ferroviaria panoramica che da Sulmona, in provincia dell’Aquila, arriva a Isernia. Si tratta di una storica via ferroviaria, dismessa dalle corse ordinarie. Costruita a partire dal 1892, il tracciato misurava 129 km, raggiungendo pendenze anche del 28% e passando dai 348 metri sul livello del mare di Sulmona ai 1268 di Rivisondoli – Pescocostanzo. La linea, gravemente danneggiata in seguito alla seconda guerra mondiale, venne completamente riattivata nel 1960.

treni

shutterstock Di Tetyana Ohare

Transiberiana d’Italia: un viaggio in treno nella natura

Questo viaggio ha come prima tappa la stazione di Campo di Giove a 1071 metri sul livello del mare. Lo sguardo si perde di fronte alla grande altura incorniciata da alberi che sono stati piantati per frenare le valanghe. Il tragitto continua in salita nel cuore del Parco della Majella ed attraversa ampie distese di faggi, minuscoli borghi arroccati sulle colline, immense distese erbose. La seconda tappa è Rivisondoli – Pescocostanzo, che con i suoi 1268 è la seconda stazione più alta d’Italia, dopo quella del Brennero. Da qui il treno si muove in direzione dell’ultima tappa: Isernia. La stazione molisana è la destinazione di arrivo della Transiberiana italiana, da qui è possibile anche fare il percorso a ritroso in direzione di Sulmona e prolungare questo viaggio nel tempo in un’Italia che resiste alla velocità ed elogia la lentezza e la bellezza.

Transiberiana d’Italia: un viaggio in treno nella natura

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La Ferrovia Transiberiana è una linea ferroviaria lunga 9.289 km che collega la capitale russa, Mosca, alla città portuale di Vladivostok, nell’estremo oriente del paese. Attraversando ben otto fusi orari, occorrono sette giorni pieni per completare il viaggio in treno da Mosca a Vladivostok senza fermate intermedie.
  • Un viaggio per esplorare queste terre in un treno extra-lusso può arrivare a sfiorare i 15.000 €

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA