Quattro tra i Resort più belli del mondo sono italiani

Lusso, location da sogno, servizi eccellenti e ristoranti stellati, queste alcune delle caratteristiche che distinguono i resort dagli hotel. Ebbene, quattro tra i resort più belli del mondo sono italiani e…sono magnifici. Curiosi?

Ogni anno la rivista inglese Telegraph stila una classifica dei cinquanta resort più belli del Mondo, tenendo conto di alcuni parametri tra cui location, stile, servizi, camere e cibo. Quattro di questi resort si trovano in Italia. Scopriamo di quali si tratta.

Grand Hotel a Villa Feltrinelli, Lago di Garda

Di Sergey Tsvetkov – SHUTTERSTOCK

Se è vero che il lago di Como è il più conosciuto fra i laghi italiani, è sul Garda che si affaccia il miglior hotel della Lombardia. Situato precisamente a Gargnano, provincia di Brescia, il palazzo fu rifugio dei figli del magnate Faustino Feltrinelli e ospitò Mussolini dal 1943 al 1945, durante la Repubblica di Salò.

La villa è immersa in otto ettari di giardini ombreggiati da ulivi, querce e magnolie sulla riva occidentale del lago. In cucina, lo chef stellato Stefano Baiocco.

Belmond Castello di Casole, Casole d’Elsa, Toscana

Di Marco Zamperini – SHUTTERSTOCK

Situato tra Siena e San Gimignano, il Castello di Casole offre una vista unica sulle magnifiche campagne toscane. Scelta da Luchino Visconti come rifugio estivo, questa tenuta toscana risale al X secolo. Per la precisione, il castello e l’insieme degli edifici circostanti sono stati trasformati in albergo, mentre le vecchie case coloniche sparse tra i vigneti, gli uliveti e i prati fioriti circostanti sono state restaurate come ville di lusso.

Belmond Hotel Splendido, Portofino

Di RICIfoto – SHUTTERSTOCK

L’Hotel Splendido, dalla sua posizione collinare domina la cornice di Portofino. La sua facciata ricoperta di glicine, con giardini a terrazze, non lascia dubbi sul fatto che si tratti di uno dei resort più belli del Mondo.

Non solo lusso ma anche storia tra le mura dell’Hotel, che un tempo, fino al XVII secolo era un monastero benedettino, poi abbandonato a seguito dei frequenti attacchi dei saraceni.

Il palazzo fu trasformato in hotel nel 1901 e, fin dalla sua apertura attirò illustri personaggi come il Duca di Windsor, Liz Taylor, Greta Garbo e Humphrey Bogart tutti attratti dal suo innegabile fascino.

Gritti Palace Hotel, Venezia

di Paolo Bona – SHUTTERSTOCK

Questo palazzo quattrocentesco occupa uno dei punti più belli del Canal Grande, di fronte alla sontuosa Basilica di Santa Maria della Salute.

Il Gritti Palace Hotel ha ospitato centinaia di personaggi famosi, raccolti del Libro d’Oro degli ospiti e un tempo è stato residenza ufficiale del Doge Andrea Gritti. All’interno si trova un’incredibile collezione privata di opere d’arte tra cui si distingue l’Explorer’s Library, un salotto dove spicca un ritratto del Doge ad opera dalla bottega di Tiziano Vercelli.

Il palazzo conta 61 camere e 21 suite tra cui la Suite Presidenziale dove Ernest Hemingway scrisse il romanzo “Di là dal fiume e tra gli alberi”.

Il Gritti riserva anche un’altra sorpresa: un enormebed esclusivo rooftop panoramico con vista sulla laguna di Venezia.

Punteggio di 10/10 secondo il Telegraph.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • La stanza di Hotel più costoso al Mondo è la Royal Penthouse Suite dell’Hotel President Wilson. Si trova a Dubai e il prezzo per notte è di €61.200 a notte.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it