"Parigi: la capitale europea ideale da visitare a Dicembre"

Avete a disposizione solo un weekend per un viaggio a Dicembre? Quale capitale europea visitare? 

Habitante vi suggerisce questa volta Parigi: una delle capitali europee che non vi deluderà nel periodo natalizio e che saprà trasmettere emozioni uniche e indimenticabili. Sia che trascorriate qualche giorno da soli, in coppia o in famiglia.

Parigi è senza dubbio una delle città più belle da visitare in inverno. Soprattutto nel periodo che va all’8 dicembre all’Epifania. Le stradine e le vie lungo la Senna sono addobbate a festa in questo periodo, in un sommarsi di luci, lustrini e decori nelle vetrine dei negozi

Cosa vedere a Parigi per una breve visita?

Se avete poco tempo da dedicare alla vostra permanenza nella capitale consigliamo una passeggiata ai Champs-Élysées. Un tratto di strada di quasi due chilometri che corre dritto dall’Arco di Trionfo a Place de la Concorde fino ai giardini delle Tuileries. 

Gli alberi dei Champs-Élysées sono ricoperti di luci e addobbi natalizi e diventano uno delle icone indimenticabili di questa città

Notre-Dame De Paris

Ogni anno sul sagrado di questa splendida cattedrale viene sistemato il tradizionale albero di Natale, alto circa 20 metri. Intorno potrete assistere a concerti di canti natalizi, gregoriani o brani di musica classica che si alternano nella cattedrale da Novembre e fino a fine Marzo.

Galeries Lafayette

Questo è il periodo giusto per visitare uno dei centri commerciali più celebri al mondo. le Galeries celebrano il Natale in questo periodo con giochi di luce pirotecnici, colori e decorazioni. Potete anche solo visitarlo e per la sua bellezza ne rimarrete affascinati oppure fare un po’ di shopping. Qui troverete di tutto:  ma soprattutto qualche pensierino da portare a casa per ricordarvi di questo viaggio meraviglioso oppure per donarlo a qualche persona cara.

Galeries Lafayette, Parigi

Galeries Lafayette, Parigi – Shutterstock

.

All’interno potrete anche riposarvi, fare colazione o sorseggiare una dolce cioccolata calda oppure fermarvi per un pranzo completo, grazie alla presenza di numerosi punti ristoro e pasticcerie al suo interno.

Mercatini di Natale

I mercatini di Natale di Parigi sono famosi per la loro ricca esposizione di specialità parigine e francesi.Potete iniziare con i Marchés de Noël, aperto fino alla prima settimana di Gennaio) o il mercatino di Natale degli Champs de Mars. Il mercatino di Bir-Hakeim e poi in salto al quartiere di Saint-Germain-des-Prés offrirà la possibiltà di trascorrere mezza giornata tra mercatini tipici di Natale, nella tradizione francese, con stand di prodotti artigianali, souvenir e prodotti enogastronomici. 

Se volete scoprire due mercatini più piccoli e meno turistici avvicinatevi alla cattedrale di Notre-Dame oppure lungo la Rue Lepic e Place des abesses, ai piedi di Montmartre.

.

Mercatini natalizi a Parigi

Mercatini natalizi a Parigi – Shutterstock

 

.

E tre cose da non fare a Parigi

Attenti ai borseggiatori

Come in tutte le città cosmopolite, anche Parigi è piena di borseggiatori. Attenti dunque a non “farvi riconoscere” come turisti. Adottate un profilo basso, evitando di far capire che siete stranieri. Attenzione a dove mettete il portafoglio e non circolare a tarda notte nei sobborghi della città.

Non salire a tutti i costi sulla Torre Eiffel

Siamo d’accordo che la Torre Eiffel sia una delle principali attrazioni di Parigi. Tuttavia dovrete armarvi di santa pazienza perché le code dei turisti sono interminabili. Se proprio volete alternative valide  una è la Basilica del Sacré Couer di Montmartre. È gratis e la vista è altrettanto spettacolare. Sito ufficiale www.sacre-coeur-montmartre.com (disponibile la versione in italiano).

Evitare la ruota panoramica di Place de la Concorde.

Alta 70 metri è sicuramente una attrazione tipica del periodo natalizio. Viene montata infatti verso metà Novembre e smontata attorno a Marzo. È dunque da provare proprio in questo periodo invernale. Ma se il tempo è scarso preferite passeggiare per le vie di Parigi. Se invece volete ammirare il panorama dall’alto, consigliamo in fondo agli  Champs-Élysées di salire sull’Arco di Trionfo. Qui i turisti sono molti meno e l’attesa è di pochi minuti. In cima godrete di un panorama mozzafiato e troverete anche un piccolo museo, che è un gioiellino, sulla storia militare di Parigi.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il nome originario di Parigi era Lutetia Parisiorum (o Lutezia) ed era abitata dalle tribù celtiche dei Parisi.
  • Dal 53 a.C. al 212 d.C Parigi era una città romana. Era dotata di un acquedotto, bagni termali, fontane in pietra e un’arena da 10.000 posti. Alcuni di questi resti sono ancora visibili

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Written by

Iscritto all’ordine dei giornalisti del Piemonte, inizia la sua attività come Web Specialist nel 1996 presso il Politecnico di Torino, durante il quale svolge le sue prime docenze alla Facoltà di Architettura, all’Università di Torino e all’Università Statale di Milano su materie legate alla comunicazione digitale e alla progettazione CAD architettonica. Si occupa da un ventennio di divulgazione scientifica. È direttore responsabile di habitante.it, content farm digitale che si occupa di marketing e comunicazione, nata da un progetto ideato per supportare l’Osservatorio sulla Casa di Leroy Merlin Italia e sviluppato insieme a Unione Nazionale Consumatori.