Parchi urbani: dove e quali sono i più belli d’Italia

La natura non è un posto da visitare. È casa nostra.
Gary Snyder

Un’oasi verde immersa in città, è la soluzione perfetta per godere della bellezza naturale del mondo. Passeggiate, pic nic, relax, sono solo alcune delle attività che possono essere svolte all’interno dei parchi urbani.

In Italia, abbiamo la fortuna di possedere una quantità notevole di parchi urbani. Ogni città, grande o piccola che sia, cela al suo interno angoli versi per i suoi abitanti. Proponiamo una lista dei parchi urbani più belli ed iconici presenti nel nostro Paese.

  • Parco del Valentino a Torino
  • Parco Sempione a Milano
  • Villa Borghese a Roma
  • Giardino di Boboli a Firenze
  • Parco di Capodimonte a Napoli

Parco del Valentino a Torino

Il famoso parco pubblico cittadino di Torino, situato lungo le rive del Po, trae le sue origini dal Castello del Valentino. Il borgo medievale, dove vengo allestite diverse mostre, e la fontana del Ceppi sono sicuramente da visitare. Inoltre, è una delle mete preferite dei torinesi dove praticare  jogging, ciclismo o rilassarsi nei splendidi giardini.

Parco

shutterstock Di Marco Saracco

Parco Sempione a Milano

Il Parco Sempione è uno dei simboli di Milano. È situato accanto al Castello Sforzesco e si estende per circa 47 ettari. Oltre gli innumerevoli prati, all’interno del parco sorgo diversi edifici. Il Palazzo dell’Arte de La Triennale, l’Acquario Civico,  che ospita oltre 100 diverse specie di pesci, l’Arena Civica e il famoso Arco della Pace.

parchi urbani

shutterstock Di Aliaksandr Antanovich

Villa Borghese a Roma

Villa Borghese fu costruita nel Seicento dal cardinale Scipione Caffarelli Borghese, nipote del papa Paolo V Borghese. Diviso in numerose zone, al suo interno ospita il Giardino boschereccio, il Parco dei Daini, il Giardino del Casino Nobile, il Giardino del Lago ed il Galoppatoio. Inoltre, è la sede del Bioparco di Roma, dove vivono più di 1000 animali di oltre 200 specie diverse, e la splendida Galleria Borghese.

parchi urbani

shutterstock Di Sara Sangalli

Giardino di Boboli a Firenze

Il giardino di Boboli è il parco che si trova sul retro di Palazzo Pitti a Firenze. È un meraviglioso esempio di giardino all’italiana di cui i fiorentini possono godere gratuitamente. L’ingresso per i turisti è invece a pagamento. Oltre ad offrire una splendida vista sulla città, che vale il prezzo del biglietto, è possibile ammirare il grande anfiteatro, la Fontana del Nettuno e il Giardino del Cavaliere.

parchi urbani

shutterstock Di TTphoto

Parco di Capodimonte a Napoli

Il Parco di Capodimonte (già Real Bosco di Capodimonte) fu voluto da Carlo III di Borbone nel 1734 e concepito inizialmente come riserva da caccia, ma con il Re Ferdinando II fu trasformato in giardino all’inglese. Il casino di caccia che nel 1738 divenne la Reggia di Capodimonte, oggi ospita un museo di opere d’arte e l’Appartamento storico. All’interno del parco, oltre alla reggia, sono visibili altre costruzioni destinate alla attività di corte.

Reggia

22shutterstock Di Gimas

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Central Park è il parco urbano più grande di New York e uno dei più importanti del mondo. 340 ettari al centro di Manhattan, dove sono presenti giardini, laghi artificiali, cascate e il famosissimo Zoo del Central Park.
  • Il Park Güell di Barcellona è patrimonio mondiale dell’UNESCO ed è stato progettato da Antoni Gaudí.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA