Le cinque piscine naturali più belle del mondo

Rifugi naturali di acque cristalline incastonate tra le rocce oppure suggestive grotte naturali legate a leggende millenarie. In giro per il mondo ci sono delle spettacolari piscine naturali, di cui molte in Italia. Noi abbiamo selezionato cinque tra le piscine naturali più belle del mondo.

Di cristian ghisla- SHUTTERSTOCK

Marina Serra, Tricase, Puglia

Questo meraviglioso rifugio naturale tra cielo e mare si trova in Puglia, precisamente nel comune di Tricase, località Marina Serra. D’estate questa zona è una località balneare molto affollata soprattutto per la presenza della splendida piscina naturale scavata dall’acqua nella parete rocciosa, che funge da scala di accesso. Il luogo è legato a una leggenda. Si racconta che ci viveva un principe che, alla richiesta da parte del suo popolo di erigere una chiesa, si rivolse al diavolo promettendogli un’ostia consacrata e un animale in sacrificio. Il principe non mantenne la promessa e così il diaovlo si vendicò scaravendando le campane della chiesa appena eretta proprio nel punto dove ora si trova una delle piscine naturali più belle al mondo. 

Blue Lagoon, Islanda

Di Bhushan Raj Timla- SHUTTERSTOCK

La Laguna Blu è una delle maggiori attrazioni turistiche islandesi, conosciuta in tutto il mondo e a ben ragione. Una distesa di acqua geotermica immersa in paesaggio lavico è qualcosa di unico al mondo.

Situato a soli 15 chilometri dall’aeroporto internazionale di Keflavik, il centro termale geotermico Blue Lagoon si trova a Grindavík, nella penisola di Reykjanes, nel sud-ovest dell’Islanda.  Blue Lagoon è una meraviglia della naturla. L’ideale per alleviare il jet lag quando si arriva su voli transatlantici e anche un ambiente rilassante per immergersi, letteralmente, nella splendida Islanda. Inoltre, l’acqua della Blue Lagoon è pulita e non contiene sostanze chimiche, solo minerali naturali  molto benefici per la pelle.

Cenote Ik Kil, Messico

Di BorisVetshev – SHUTTERSTOCK

Il Cenote Ik-Kil si trova a breve distanza dalle rovine Maya di Chichen Itza, sull’autostrada per Valladolid. Il Messico, in particolare la penisola dello Yucatan è disseminato di cenote, grotte di origine calcarea che si sono formate nel corso milioni di anni. Le acque di Ik Kil era addirittura considerate sacre dai Maya, che in questo luogo compivano sacrifici al loro dio della pioggia.

Per raggiungere l’acqua nella grotta bisogna scendere per 26 metri, poi oltre a godere dell’immenso fascino del luogo, è possibile nuotare, praticare snorkeling o effettuare visite guidate

Fairy Pools, Scozia

Le Fairy Pools si trovano a Glenbrittle sull’isola di Skye. Le Fairy Pools sono piscine di roccia di acqua sorgiva cristallina alimentate da una serie di cascate originate dalle Cuillin Mountains. Queste famose piscine attraggono visitatori provenienti da tutto il mondo, in quanto nelle acque gelide si pratica del “nuoto selvaggio” . Per i meno avventurosi queste magiche “Piscine delle Fate” si prestano a foto fantastiche.

Giola Lagoon, Isola di Taso, Grecia

Di 2stockista – SHUTTERSTOCK

L’isola di Taso possiede una delle più belle piscine naturali del mondo – la laguna di Giola. Separata dal mare da una stretta striscia di rocce, sembra una piscina di acqua cristallina, scavata in una barriera corallina che si erge sopra di essa. La laguna di  Giola è un pezzo di paradiso sulla terra, un luogo remoto e inaccessibile.

La leggenda legata a questo posto meraviglioso dice che la piscina è stata creata dal dio greco Zeus, e che Afrodite ha nuotato in queste acque, quindi è anche conosciuta come “La lacrima di Afrodite”. Secondo un’altra leggenda, la piscina è l’occhio attraverso il quale Zeus vegliava sulla sua amante.

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • La piscina naturale più grande al mondo si chiama Nemo 33 ed è a Uccle, una cittadina belga nei pressi di Bruxelles.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it