Langisjór: il più bel lago nella terra di Game of Thrones

Il lago Langisjór situato tra le Highlands islandesi è uno dei luoghi più suggestivi al mondo. Tra i più grandi laghi naturali del paese, venne scoperto solo verso la metà del XIX secolo.

Si tratta di un lago lungo poco più di 20 ckilometri e largo solo un paio di chilometri. Questo è il motivo del suo nome: Langisjór infatti significa “Lungo mare” . Su entrambi i lati del lago ci sono lunghi impianti di risalita, Fögrufjöll (o montagne) e Tungnaárfjöll (fiumi).

Come ci si arriva?

Il lago è accessibile solo da metà luglio a settembre. Si utilizza una strada di montagna adatta a veicoli con trazione integrale che permette di arrivare a sud-ovest, presso Fjallabak nyrðri. Esiste un altro sentiero, spettacolare ma difficile,  in cima alla montagna Fögrufjöll.

Ma per ammirarlo al meglio dovrete salire la vetta del Sveinstindur. Il percorso a piedi che inizia vicino al centro di assistenza di Langisjór non è difficile o lungo, è lievemente ripido e forse un po’ ostico per chi non è abituato in generale all’altezza, almeno quando si raggiunge da vicino la vetta. Tuttavia la vista è ottima anche se scegliete di percorrere solo i primi 150 metri. La camminata dura circa un’ora e mezza  ed ha un’elevazione di circa 350 metri e in tutto poco più di un chilometro a piedi. Ma ad ogni passo la  visione è fantastica.

Langisjór

Foto Shutterstock di Malyjaponec

Quando raggiungete la cima verso est vedrete la montagna più alta in Islanda, il Hvannadalshnúkur e anche il Lakagígar, una serie di crateri vulcanici, e il Laki, dove è originata l’enorme eruzione nel 1783.

Un solo consiglio: affrontare queste escursioni consultando le previsioni e sempre con un tempo sereno. 

Alla fine del XIX secolo il primo geologo islandese, il celebre Thororvaldur Thoroddsen, si recò a Lanisjór e osservò dallo stesso luogo in cui è stata scattata la foto che vedete in copertina, in cima alla montagna Sveinstindur (la cima di Sveins). Il nome della montagna prese il nome dal suo amico, un medico che lo accompagnava. L’altezza della montagna è di 1093 metri ed è superiore alla maggior parte delle montagne circostanti. L’altezza relativa è di circa 350 metri mentre il lago Langisjór si trova a un’altitudine di 670 metri.

Qui è uno tra i migliori luoghi che in Islanda vi permetterà di avere una vista di insieme dell’Altopiano e probabilmente uno dei migliori luoghi di osservazione del Paese. Da questa altezza possono essere ammirati sei ghiacciai, molti grandi vulcani, centinaia di montagne, fiumi lunghi e sinuosi e l’orizzonte per centinaia di chilometri in ogni direzione.

Langisjór

Foto: Shutterstock di Malyjaponec

 

Una vista di una grandezza infinita e mozzafiato. La mattina e la sera, con la luce radente, uno spettacolo tra i più belli dell’Islanda.  A perdita d’occhio fiumi, vulcani e distese di lava.

Prima di partire scaricate le App

Di App per affrontare un viaggio in Islanda  c’è solo l’imbarazzo della scelta,  ma solo alcune sono davvero indispensabili. Tra queste consigliamo Vedur (per Apple e Android) per controllare il meteo giornalmente, Strætó (Apple e Android) per gli orari dei mezzi pubblici, 112 Iceland (Apple e Android) per richiedere soccorso, Iceland Road Guide (Apple e Android) per informazioni utili,  mappe e consigli, Aurora Forecast (Apple e Android) se volete sapere quando e dove osservare l’Aurora Boreale.

 

 

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Lo scopritore del lago, il geologo Thororvaldur Thoroddsen, era il figlio dello scrittore Jon Thoroddsen.
  • Se desiderate visitare questi luoghi in sicurezza potrete prenotare un tour con fuoristrada 4×4 che vi accompagnerà nelle regioni più impervie dell’Islanda.
  • Per gli appassionati di Game of Thrones, in questo tour virtuale  (link) potrete ammirare alcune delle location delle riprese in Islanda presenti nella popolare serie tv e una mappa con tutte le località.
  • Le maglie per il Mondiale di calcio della Nazionale di Islanda sono prodotte dall’azienda italiana Erreà 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it