Ristorazione sostenibile, verso un futuro più green

Siamo in sei miliardi su questo pianeta e produciamo cibo per dodici miliardi di persone! Ogni giorno solo in Italia vengono buttate più di 4000 tonnellate di cibo, in Europa 50.000. Questo mentre 17.000 bambini muoiono ogni giorno di fame. Insostenibile è dire poco.
Carlo Petrini

La sostenibilità ambientale è un tema sempre più sentito e importante, che deve toccare necessariamente tutti i settori. Anche nella ristorazione, la situazione sta evolvendo verso un futuro più green.

Ristorazione sostenibile, verso un futuro più green. Anche il mondo della ristorazione sta lavorando per abbassare la propria impronta ambientale sul pianeta. Gli sprechi alimentari in questo settore sono elevati, infatti si stanno cercando nuove soluzioni, per avere un approccio più green, contribuendo così a diminuire l’impatto di questa categoria. Secondo l’ultimo rapporto presentato dall’Osservatorio “Milano Sostenibile” di LifeGate, presso Triennale Milano in occasione della celebrazione della giornata mondiale dell’alimentazione, i ristoranti milanesi sono molto sensibili al tema della sostenibilità. Un sentimento generato anche dall’attenzione dei clienti verso questa tematica.

sostenibilità

shutterstock Di bezikus

Ristorazione sostenibile, verso un futuro più green

Dall’indagine ha evidenziato le maggiori cause che generano spreco alimentare nei ristoranti milanesi:

  • Porzioni abbondanti 27%
  • Flusso di clienti inferiore al previsto 26%
  • Errori nell’acquisto della materia prima 12%

Il 30% degli intervistasti invece, dichiara di non gettare mai prodotti alimentari.

Ci sono però, diverse iniziative messe in atto per cercare di diminuire gli sprechi. Per esempio in alcuni locali, si condivide con i dipendenti i cibi prossimi alla scadenza. In altri, la creatività e l’estro degli chef, permettono una gestione migliore degli alimenti a disposizione, abbattendo gli sprechi. Infine, si può donare ai bisognosi gli alimenti in eccesso, una soluzione oltre che sostenibile, è soprattutto solidale. Anche i clienti possono contribuire, chiedendo di portare il cibo avanzato nei piatti a casa.

Ristorazione sostenibile, verso un futuro più green

Anche la Fipe (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) si sta impegnando per contribuire a una ristorazione sostenibile. Infatti ha presentato il suo Manifesto per una ristorazione sostenibile e un decalogo scritto con lo chef Franco Aliberti per aiutare a cucinare senza sprechi, acquistare materie prime di qualità al giusto prezzo, ecc.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La Legge Gadda, emanata nel 2016, promuove le donazioni di cibo ed eccedenze alimentari a persone bisognose e le agevolazioni fiscali a chi contribuisce a limitare gli sprechi alimentari.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA