Quali sono i vini preferiti dagli italiani? Ecco la classifica

La bevanda di Bacco, qualcuno lo definisce l’elisir della felicità della vita, il vino è una dei beveraggi più apprezzati dagli abitanti italiani.

Vini bianchi fermi, vini a denominazione d’origine, vini regionali e spumanti secchi; sono questi i vini preferiti dagli abitanti italiani. A rilevarlo è uno studio di mercato condotto da Vinitaly: gli italiani hanno acquistato 648 milioni di litri nella Grande distribuzione, il canale di vendita principale del vino, per un valore che vede il traguardo dei 2 miliardi di euro (1 miliardo e 849 mila milioni di euro).

Vini preferiti dagli italiani: ecco la classifica completa

1 Tenuta San Guido Bolgheri Sassicaia 2015 Toscana
2 Roagna Barbaresco Asili Vecchie Viti 2012 Piemonte
3 Casanova di Neri Brunello di Montalcino Tenuta Nuova 2013 Toscana
4 San Michele Appiano Sauvignon The Wine Collection 2015 Alto Adige
5 Lusignani Alberto Vin Santo di Vigoleno 2008 Emilia Romagna
6 Uberti Franciacorta Quinque – Cuvée 5 Vendemmie   Lombardia
7 Marco De Bartoli Solera Vecchio Samperi   Sicilia
8 Tenuta Sette Ponti Vigna Dell’impero 2015 Toscana
9 Pacher Hof Private Cuvée Andreas Huber 2016 Alto Adige
10 Cantina Tramin Chardonnay Riserva Troy 2015 Alto Adige
11 Valentini Trebbiano D’Abruzzo 2014 Abruzzo
12 Florio Marsala Superiore Riserva Ambra Donna Franca   Sicilia
13 Grattamacco Bolgheri Superiore Grattamacco Rosso 2015 Toscana
14 Broglia Gavi Vecchia Annata 2009 Piemonte
15 Ettore Germano Langhe Riesling Hèrzu 2016 Piemonte
16 Nino Negri Sfursat 5 Stelle 2015 Lombardia
17 Damilano Barolo Riserva 1752 Cannubi 2010 Piemonte
18 Ca’ del Baio Langhe Riesling 2016 Piemonte
19 Il Marroneto Brunello Di Montalcino Selezione Madonna Delle Grazie 2013 Toscana
20 Giuseppe Mascarello E Figlio Barolo Monprivato 2013 Piemonte
21 Gian Paolo e Giovanni Cavalleri Franciacorta Collezione Esclusiva Giovanni Cavalleri 2007 Lombardia
22 Torre San Martino Sangiovese Modigliana Vigna 1922 2015 Emilia Romagna
23 Schiavenza Barolo Cerretta 2014 Piemonte
24 Petrolo Galatrona 2016 Toscana
25 Alessandria Fratelli Barolo Monvigliero 2014 Piemonte
26 Ca’ del Bosco Franciacorta Riserva Annamaria Clementi 2008 Lombardia
27 Marisa Cuomo Furore Bianco Fiorduva 2016 Campania
28 Vietti Barolo Rocche Di Castiglione 2014 Piemonte
29 Conte Emo Capodilista – La Montecchia Passito Donna Daria 2015 Veneto
30 Gini Soave Contrada Salvarenza – Vecchie Vigne 2015 Veneto
31 Michele Chiarlo Barolo Cerequio 2013 Piemonte
32 Brezza Giacomo E Figli Barolo Cannubi 2014 Piemonte
33 Elvio Cogno Barolo Riserva Vigna Elena 2012 Piemonte
34 Poliziano Vino Nobile di Montepulciano Asinone 2015 Toscana
35 Surrau Cannonau Riserva Sincaru 2015 Sardegna
36 Passopisciaro – Vini Franchetti Contrada Sciaranuova 2016 Sicilia
37 Cantina Terlano Terlaner Primo Grande Cuvée 2015 Alto Adige
38 Tenuta Di Fessina Etna Bianco A’puddara 2016 Sicilia
39 Zidarich Vitovska 2016 Friuli Venezia Giulia
40 Santa Barbara Mossone 2016 Marche
41 Tenute Cisa Asinari Dei Marchesi Di Gresy Barbaresco Riserva Camp Gros Martinenga 2013 Piemonte
42 Podere Le Ripi Brunello di Montalcino Riserva Lupi E Sirene 2013 Toscana
43 Belpoggio Brunello Di Montalcino 2013 Toscana
44 Giacomo Borgogno & Figli Barolo Liste 2013 Piemonte
45 Pio Cesare Barolo Ornato 2014 Piemonte
46 Monte Rossa Franciacorta Riserva Cabochon Rosé 2008 Lombardia
47 Livio Felluga Terre Alte 2016 Friuli Venezia Giulia
48 Umani Ronchi Verdicchio Dei Castelli di Jesi Vecchie Vigne 2016 Marche
49 Bruno Rocca Barbaresco Rabaja’ 2014 Piemonte
50 Pievalta Verdicchio Dei Catelli di Jesi Riserva San Paolo 2016 Marche

Il vino, la bevanda alcolica più venduta on line nel mondo, Cina leader mondiale nel canale

Un’indagine di mercato dell’Iwsr, International Wine & Spirits Research, dichiara che il vino è la bevanda alcolica più venduta al mondo attraverso l’e-commerce. In Cina, in particolare, il business vale 6,1 miliardi di dollari, 4 volte il giro di affari degli Usa. Il Paese del Drago diventerà, nei prossimi anni, il più importante mercato del vino mondiale. Secondo la ricerca dell’Iwrs c’è stata una crescita del 15% all’anno, in cui il mercato cinese degli alcolici ha toccato la cifra di 6,1 miliardi di dollari, quattro volte il valore speso in Usa, e tre volte quello di Francia e Regno Unito.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • I primi 100 brand del vino mondiale hanno avuto un andamento di prezzi molto positivo nel 2018, con un incremento medio del 14%. La performance migliore è quella dei vini di Borgogna, +23% a un prezzo medio per i 29 marchi rappresentati di 4065 sterline per cassa. I 45 vini di Bordeaux rappresentati hanno registrato un +9% con un prezzo medio di 2728 sterline, mentre i vini italiani, come dicevamo 10, hanno segnato un +13% con un prezzo medio di 1550 sterline per cassa.
  • È stabile la rappresentanza di Champagne: 7 marchi con un prezzo medio di 1979 sterline, +14%. Resta invece sempre leggermente sottotono la performance dei vini del Rodano, +7%, 1830 sterline.
  • La leadership è di Leroy in Borgogna, seguito da Lafite Rothschild e poi DRC. Primo vino non francese è Opus One, al posto 15 della classifica, poi Penfolds al numero 21 e Gaja al 27.
  • Per quanto riguarda i nostri vini, mai così numerosi, il primo nel 2018 è Gaja al posto 27, con 50 vini trattati, un incremento del 12% a 932 sterline per cassa. Segue al 29esimo posto Sassicaia con 25 annata trattate e un prezzo medio di 1282 sterline (+8%).

 

 

Sonia Carrera

Written by