Orto sul balcone: ortaggi freschi tutto l’anno

Da qualche anno a questa parte è cresciuta la consapevolezza che l’alimentazione è direttamente correlata a un buono stato di salute. Per questo motivo concetti come km zero, stagionalità degli alimenti e fai-da-te sono sempre più assimilati e messi in pratica. Sono ormai in molti ad avere un orto sul balcone. Vediamo cosa è possibile coltivare.

Orto sul balcone: cosa piantare per avere ortaggi sempre freschi

Differentemente da ciò che si può pensare sono molti e diversi gli ortaggi da coltivare facilmente in casa, quelli che si prestano a crescere bene anche in vaso. Scopriamo quali sono gli ortaggi che possono arricchire il nostro orto sul balcone.

Il futuro della casa sostenibile è l’orto autosufficiente

Quali ortaggi possono essere coltivati in vaso?

Le carote possono essere coltivate in vaso; vista la natura dell’ortaggio è bene piantarlo in un vaso profondo almeno 35 cm. Si consiglia di usare un terriccio che faccia ben defluire l’acqua, evitando così ristagni potenzialmente dannosi per la pianta. I solchi non dovranno essere molto profondi e una volta completata la semina è bene ricoprire il tutto con un velo di terriccio.

Per i pomodori è bene scegliere un vaso singolo in cui trapiantare le piantine che dovranno possedere un sostegno; è sufficiente un bastoncino che permetterà alla pianta di crescere verticalmente. Si consiglia di annaffiare i pomodori almeno 2 volte a settimana. Inoltre spruzzare dell’acqua ramata è utile per prevenire la crescita di funghi e parassiti.

Per piantare le zucchine è bene disporre di un vaso che sia abbastanza profondo e largo almeno 30 cm. Sarà necessario piantare una sola pianta per vaso, usare un terriccio mescolato con stallatico e porre della ghiaia sul fondo per evitare ristagni d’acqua. Si consiglia di posizionare i vasi in una zona soleggiata del terrazzo e annaffiare 2-3 volte a settimana facendo attenzione a non bagnare le foglie.

Il peperone, da coltivare in vaso, ha bisogno di molto sole e di un terriccio neutro arricchito di stallatico. Per far sì che la pianta cresca bene è necessario mantenere una buona umidità del terreno perciò di consiglia di annaffiarla frequentemente.

Anche le melanzane possono essere coltivate sul balcone di casa. Si consiglia di usare un vaso rettangolare e di posizionare ogni piantina ad una distanza di 30-40 cm dall’altra sorretta da un bastoncino di legno che favorirà la crescita in altezza. Annaffiare 2-3 volte a settimana cercando di non bagnare le foglie ed evitando così la crescita di pidocchi e altri parassiti.

Per coltivare la lattuga è bene disporre di un vaso largo e non molto profondo (bastano anche 20 cm di altezza). In questo caso si consiglia di mescolare il terriccio con torba e ghiaia, questo permetterà un corretto drenaggio del terreno. Essendo un ortaggio a foglia larga non necessita di grandi quantità d’acqua perciò annaffiare solo quando il terreno è visibilmente secco. Posizionare in un luogo abbastanza soleggiato.

Orto sul balcone

Orto sul balcone: ortaggi freschi tutto l’anno – SHUTTERSTOCK di ChiccoDodiFC

Come scegliere il vaso giusto

Il miglior vaso è certamente quello in terracotta, qualora non fosse possibile acquistarlo si può optare anche per dei comuni vasi in plastica. Questi ultimi sono più economici. La dimensione dipenderà dall’ortaggio che andremo a piantarvi.

Per esempio per pomodori e peperoncini vanno bene vasi singoli di circa 40 cm di diametro e 30-40 cm di altezza, in alternativa si possono acquistare vasche di media misura, sempre dell’altezza indicata.

Per quanto riguarda invece le piante aromatiche è possibile scegliere vasi più piccoli di 20-30 cm di diametro e 15-20 cm di altezza.

Ecco 7 verdure che si possono coltivare in acqua

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo il Report Ambiente Urbano dell’Istat dal 2011 ad oggi la superficie degli orti sul terrazzo è aumentata del 51%. Sono quindi 1,9 milioni di metri quadri in più ad essere dedicati a tale attività.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa