Nel cuore dell’Alta Langa ci apre le porte la Cantina Roccasanta: una piccola perla nella strada del vino

Ancora poco conosciuta, la terra dell’Alta Langa nasconde dei veri e propri tesori. Ci apre le sue porte la Cantina Roccasanta: una piccola perla nella strada del vino. Habitante ha visitato per voi questa azienda agricola, assaporando tutto il gusto e la tradizione della famiglia Monti. Al timone dell’azienda troviamo Pietro Monti, Dottore in Viticoltura ed Enologia.

La storia della Cantina Roccasanta

La famiglia, originaria del lago di Como e appassionata di vini si trasferisce nelle Langhe nel 1995, per prendersi cura di quella che nel 2006 è diventata la Cantina Roccasanta. I tipici terrazzamenti del luogo con i muretti in pietra, che costeggiano i quasi quattro ettari di vigne e il paesaggio circostante lasciano senza fiato i suoi visitatori.

Durante la visita, Pietro Monti ci fa rivivere passo per passo tutta la passione e la determinazione con cui si è preso cura delle sue produzioni. La cantina Roccasanta si occupa personalmente di tutta la filiera produttiva, partendo dalla coltivazione delle vigne all’imbottigliamento in loco.

Cantina Roccasanta

La cantina Roccasanta – fonte Pietro Monti

L’abbattimento delle barriere architettoniche

La determinazione e la passione per questa vigna, ha toccato il vertice quando Pietro nel 2011 perde la vista a causa di un incidente stradale. Questo difficile episodio non ha certamente fermato il giovane, che pieno della sua forza di volontà ha continuato a credere nel suo progetto, producendo vini di altissima qualità, ricevendo svariati premi in tutto il mondo. Dal 2020 le etichette dei vini della Cantina Roccasanta riportano la dicitura in caratteri Braille.

Le vigne della Cantina Roccasanta

I vigneti scorrono come una splendida fotografia, il tempo è fermo agli anni passati, in cui i paesani condividevano la vendemmia. E alla Cantina Roccasanta è ancora così: nel periodo della raccolta, si riuniscono i concittadini per collaborare, assaporando tutta l’aria di condivisione che fa da padrona nella Cantina di Pietro.

La potatura e la scelta dei grappoli viene fatta a mano, seguendo il gusto della tradizione, e non vengono utilizzati prodotti chimici o nocivi.

L’esposizione a levante assicura alle vigne di godere del sole per la maggior parte del tempo, e anche il diradamento dei grappoli è frutto di un meticoloso lavoro a mano. Il terreno è di medio impasto e tendente al calcareo.

Il borgo di Monforte d’Alba: un borgo incantevole tra le langhe piemontesi

I vini della produzione

La produzione di circa 38.000 bottiglie all’anno spazia tra le più tipiche delle Langhe:

  • Alta langa docg – 100% pinot
  • Aldace – 100% chardonnay
  • E…brezza – blend aziendale
  • Langhe Chardonnay doc – 100% chardonnay
  • Langhe Dolcetto – 100% dolcetto
  • Barbera D’Alba – 100% barbera
  • Barbera D’alba DOC Superiore – 100% barbera
  • Langhe Nebbiolo DOC – 100% nebbiolo
  • Cornelia – 100% merlot

L’esperienza e la degustazione

Pietro Monti e il suo braccio destro Francesca Di Giusto sono padroni di casa disponibili, con una grandissima cultura enologica nonché oratori esperti. Ci hanno raccontato del loro lavoro con passione e cura per i dettagli, con una tavola imbandita soprattutto di grande convivialità.

Durante la degustazione vivrete una vera e propria esperienza sensoriale, in cui tutti i 5 sensi saranno coinvolti. Grande attenzione per gli abbinamenti, accostando il vino giusto al cibo che meglio si sposa ai suoi sapori, per esaltarne il gusto e perché no, scoprire accoppiate vincenti per stupire i nostri ospiti a casa!

Per prenotare la vostra esperienza potete contattare la Cantina Roccasanta a questi riferimenti:

Email: info@aziendagricolaroccasanta.it

Sito web: https://www.aziendagricolaroccasanta.it/

Numero di telefono:  +39 0173-81795 / +39 340-8078889

Il paese di Perletto

Perletto è un piccolo borgo medioevale che nasce nel cuore dell’Alta Langa. Caratterizzato da costruzioni in pietra, un imponente torre al centro della piazzetta principale e una vista da lasciare senza fiato.

Sorge sulla sponda destra del fiume Bormida, a circa 35 km da Alba. Nasce come feudo nel 1090, passa nelle mani dei Savoia nel 1203, e poco dopo (1209) al comune di Asti. Del castello, rimane oggi la torre alta oltre 55 metri, considerata una delle più belle costruzioni da ammirare nell’Alta Langa.

Nel borgo di Perletto si respira aria di storia medioevale, è facile immaginare dame e cavalieri dell’epoca che si aggirano nel silenzioso paese, dove affacciarsi del punto panoramico è senza dubbio un’esperienza che lascia a bocca aperta.

Cantina Roccasanta

Vista dell’alta langa piemontese – fonte shutterstock foto di Giorgio 1978

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Esistono dei tour che attraversano le colline delle Langhe e di Roero, che vi porteranno alla scoperta dei misteri di queste leggendarie terre, culla della civiltà medioevale e delle Masche, le antiche fattucchiere che erano temute e rispettate in tutto il territorio.
  • Le Langhe sono terre colme di storia, in ogni piccolo borgo si possono visitare i castelli medioevali che hanno resistito al tempo e alle guerre, unendo i tour sulle strade del barolo a quelli alla scoperta dei castelli delle Langhe.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Appassionata da sempre di animali, con il sogno di vivere in mezzo a loro, credo negli alberi e nella magia del bosco, credo alle mani forti e gli occhi pieni. Camminare scalza nei prati è una delle mie più grandi passioni. Scopro il mondo della cinofilia nel 2016, e inizio un percorso di formazione che è ancora in atto. Proprio grazie ai cani, incontro Sonia Carrera e le sue adorabili spitz, e così nasce la collaborazione con Habitante, grandissima fonte di ispirazione e spinta a mettermi in gioco.