L’autunno è alle porte, il paesaggio assume un aspetto diverso e la natura regala nuovi frutti gustosi e salutari.

Mangiare frutta e verdura è importante, ma bisognerebbe sempre preferire quella di stagione perché contiene sostanze nutritive fondamentali per l’organismo. Ecco una lista con alcuni dei frutti tipici della stagione autunnale e le loro proprietà benefiche.

Uva spina

L’uva spina appartiene alla famiglia dei ribes. È un frutto dolce e profumato, molto ricco di principi attivi come vitamine, fibre, pectine e acidi organici. Gli zuccheri in essa contenuti sono tollerati anche dai diabetici. L’uva spina stimola le difese dell’organismo, protegge dalle infezioni, depura il sangue e contribuisce al buon funzionamento del fegato, aiutandolo a smaltire le sostanze tossiche in eccesso. Possiede inoltre proprietà diuretiche.

La frutta d’autunno

shutterstock Di Shyripa Alexandr

Uva

L’uva ha proprietà antiossidanti. Contiene l’80% di acqua ed è ricca di zuccheri, vitamina B e C, potassio e fibre. È dissetante e nutriente.

Castagne

La castagna è ricca di proprietà benefiche per l’organismo. Contiene carboidrati, vitamine, sali minerali e risulta perfetta nei casi di anemia, stanchezza e stitichezza. Le castagne riducono il colesterolo, riequilibrano la flora batterica, contengono vitamina A, B1, B2, B3, B5, B6B9, B12, C, D e aminoacidi, potassio, fosforo, sodio, magnesio, calcio.

Arance e mandarini

Arance e mandarini sono agrumi contenenti alti livelli di vitamina C e fibre alimentari. Hanno proprietà antiossidanti e aiutano a rinforzare il sistema immunitario. Stimolano la funzionalità intestinale e favoriscono il senso di sazietà.

Fico d’India

Il fico d’india è stato eletto come frutto della salute e della giovinezza. Recenti studi confermano che le sue grandi proprietà organolettiche e la presenza di betalaine curano molte malattie della pelle. Il fico d’India svolge un’azione modulante sul transito intestinale, è ricco di fibre vitamine CAB3B1B2PP. È antiossidantedepurativodetossificante e aiuta a controllare l’appetito. Contiene potassiomagnesioferrocalciofosforo e pectine. Vi sono tre varietà di fico d’India: gialla (sulfarina), bianca (muscaredda) e rossa (sanguigna).

La “Baronessa del Belice”: regina del Fico d’India

Nespole

Diffuse soprattutto in Sicilia e Piemonte, le nespole sono frutti piccoli e tondi, caratterizzati da un sapore acidulo. Si raccolgono nel mese di novembre per essere consumate nei mesi successivi. Le nespole hanno proprietà antinfiammatorie e diuretiche; aiutano a regolare la funzionalità intestinale e quella epatica.

La frutta d’autunno

shutterstock Di Silvia Pascual

Giuggiole

Le giuggiole possono essere consumate fresche oppure dopo un periodo di maturazione (diventando simili a datteri). Possiedono proprietà digestive e favoriscono il rilassamento del corpo in caso di insonnia. La giuggiola risulta utile a combattere la stipsi e la pressione alta. Ha proprietà antinfiammatorie. Possiede fosforo, ferro e vitamina C.

La frutta d’autunno

shutterstock Di HelloRF Zcool

Corniole

Le corniole sono un frutto caratterizzato da un sapore acidulo e una polpa abbastanza consistente. Maturano in autunno e sono pronte da mangiare quando assumono un colore rosso intenso. Hanno proprietà anti diarroiche, astringenti e febbrifughe.

La frutta d’autunno

shutterstock Di Anastasia_Panait

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • L’azienda CIFO, attiva dal 1965 nel settore Giardinaggio e Agricoltura, consiglia i prodotti migliori per la cura di orti e giardini attraverso un blog ricco e sempre aggiornato.

CIFO

 

 

 

 

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

 

 

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web