Le principali proprietà benefiche di alcuni frutti del mese di Novembre

Novembre è il mese della vitamina C. Arance, mandarini, cachi, mele, pere, kiwi sono i frutti tipici di questa stagione. In questo mese arrivano in tavola anche tanti tipi di verdure: cavolfiori, cavoli, broccoli, patate novelle, topinambur, lattughe, radicchio. Molti tra questi ortaggi e frutti sono particolarmente ricchi di sostanze nutritive: scopriamo le principali proprietà benefiche di alcuni di essi.

Frutta e verdura nel mese di Novembre

shutterstock Di Svetlana Lukienko

Arance e mandarini

Arance e mandarini sono ricchi di vitamina C (il 40% in più rispetto agli altri agrumi). Contengono anche vitamina A, B, PP e possiedono proprietà antiossidanti. Le spremute di arance fatte in casa sono un vero toccasana: fanno bene al cuore, aiutano a prevenire il raffreddore e proteggono mucose e capillari. Inoltre, le arance incrementano la presenza nel sangue del colesterolo buono; limitano la ritenzione idrica e favoriscono la diuresi. La presenza di calcio, potassio e fibre, è indispensabile per ossa ed intestino.

Pere e mele

La pera è un frutto ricco di acqua, carboidrati, proteine, zuccheri, sodio, calcio, fosforo, magnesio, zinco e potassio. Favorisce la regolarizzazione della pressione arteriosa e riduce il rischio di sviluppare patologie cardiovascolari. Le pere favoriscono la salute intestinale stimolando la regolare attività digestiva. Ricco di ferro questo frutto è prezioso per combattere l’anemia nonché la debolezza muscolare. La mela è considerata un farmaco della natura. Contiene pochissime proteine; zuccheri e grassi sono quasi del tutto assenti. È ricca di potassio, vitamina B1 (che combatte stanchezza e inappetenza), vitamina B2 (che facilita la digestione e rinforza unghia e capelli), acido citrico e acido malico. Consumata cruda ha un’azione astringente; cotta, invece, è un naturale rimedio contro la stipsi. Se consumate regolarmente, le mele abbassano il colesterolo “cattivo” e aumentano quello “buono”.

Kiwi

Il kiwi è un frutto ottimo per la salute perché poco calorico e ricco di vitamine, minerali e fibre. Aiuta ad aumentare le difese immunitarie e a prevenire i malanni di stagione grazie all’alto contenuto di vitamina C. È ricco di vitamina E, un potente antiossidante; vitamina K, essenziale per la coagulazione del sangue e per la prevenzione dell’osteoporosi; vitamina B9 che aiuta a combattere stanchezza e depressione. Grazie all’alto contenuto di potassio e rame, il kiwi è indispensabile per stabilizzare la pressione sanguigna e contrastare l’anemia. Le fibre presenti nel frutto aiutano a combattere stitichezza, problemi digestivi e colesterolo alto.

Topinambur

Conosciuto con il nome di rapa tedesca o carciofo di Gerusalemme, il topinambur è altamente digeribile e adatto ai diabetici. È ricco di fibre vegetali che contribuiscono al corretto funzionamento dell’intestino. Combatte l’anemia e la stitichezza, aumenta le difese immunitarie, riduce il livello di zuccheri nel sangue, accelera il metabolismo e non contiene glutine. Il topinambur contiene vitamina A, C ed E. Queste sostanze, insieme a flavonoidi e carotenoidi, contribuiscono a contrastare l’azione dei radicali liberi e proteggono dalle infiammazioni e da forme virali come influenza e raffreddore.

Frutta e verdura nel mese di Novembre

shutterstock Di Chatham172

Cavoli, broccoli e cavolfiori

I cavoli contengono moltissime fibre, minerali e vitamine, zolfo, calcio, selenio, magnesio, potassio, fosforo, rame, sodio. Le fibre aiutano l’apparato gastro intestinale. I cavoli hanno grandi proprietà antinfiammatorie e antiossidanti. Tutte le parti della pianta, foglie e infiorescenze, quindi cavoli, broccoli e cavolfiori, apportano benefici a polmoni e colon.

 Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu? 

  • Altri prodotti come l’olio nuovo extra vergine d’oliva, il vino novello e il tartufo arricchiscono la tavola nel mese di novembre e vengono celebrati in tutta Italia in sagremercati come quelli di Campagna Amica, dove è possibile acquistare direttamente dagli agricoltori i prodotti locali a km 0.

 

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web