Cucinare con gli avanzi di Natale: ecco qualche idea

Cucinare con gli avanzi di Natale: ecco qualche idea. Il bello delle feste è l’abbondanza dei cibi che si presentano in tavola ma talvolta, presi dall’euforia, si acquista un po’ troppo cibo che ci si trascina per giorni.

Per evitare di sprecare salumi, primi piatti e secondi, è importante sapere come riutilizzare i cibi in piatti tutti nuovi. Nei giorni successivi alle feste è possibile sfruttare gli avanzi di Natale e di Capodanno come ingredienti per nuove e sfiziose ricette. Gli avanzi di salumi di ogni tipo, cappone, cotechino, polenta, risotto, pane, pasta sfoglia, arrosto, albumi d’uovo, pandoro e panettone potranno prendere nuova vita.

Cucinare con gli avanzi di Natale: ecco qualche idea

I salumi avanzati possono essere utilizzati per spiedini o ragù sostanziosi e saporiti. Oppure, è possibile trasformare gli avanzi della carne in un hamburger dal sapore unico. Insieme a foglie di lattuga, fette di cipolla e pomodoro, e salse vari, si può portare a tavola una versione golosa, 100% italiana, del panino più amato.

Gli affettati avanzati inoltre possono essere tritati insieme da utilizzare come condimento delle lasagne con salumi misti.

Anche il cappone avanzato, se ridotto a pezzetti e unito a uova sode, prosciutto cotto, formaggio e a lattuga o altra insalata croccante, diventa un panino dal gusto unico che piacerà anche ai più piccoli.

cucinare avanzi natale

Foto di Rawpixel.com su Shutterstock

Cucinare con gli avanzi di Natale: ecco qualche idea

E perché non preparare delle deliziose polpette? Vegetariane, di riso o con avanzi di carne, non importa! Ci si può divertire a combinare ogni ingrediente dando vita a gustose palline da cuocere in forno o da friggere.

Le verdure potranno diventare l’ingrediente perfetto di salse che accompagneranno i vostri secondi a base di carne. Ideali i cavolfiori o le verdure a foglia larga: il risultato sarà di gran bontà!

La polenta avanzata ha mille impieghi, soprattutto per antipasti alternativi. La polenta del giorno prima ormai densa e compatta può essere tagliata a quadratini e può diventare la base di simil tartine, da guarnire con carne, pesce, uova o formaggio. In alternativa la si può friggere per darle un po’ di croccantezza.

In ogni caso, optare per una frittata è sempre la scelta opportuna. Bastano qualche uova condite opportunamente e mescolate con ogni tipo di ingrediente per mettere d’accordo tutti. La si può fare con gli affettati stagionati o con le verdure bollite o creando un bel mix saporito

Non dimentichiamoci del dolce: pandoro e panettone possono essere riutilizzati per ottimi budini, coppe di crema e frutta, salame di cioccolato o torte sfiziose.

Pandoro o panettone: l’eterna dolce lotta del Natale

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Cotechino e zampone non sono molto calorici. Sono alimenti sostanziosi ma 100 grammi di cotechino o zampone non superano le 260 calorie, quasi come il corrispettivo di una mozzarella fiordilatte.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

In copertina: foto di Subbotina Anna su Shutterstock

Post Tags
Share Post