Cena veloce? Ecco alcune idee facili e gustose

Una buona cena è molto importante per una buona conversazione. Non si può pensare bene, amare bene, dormire bene se non si ha cenato bene.
Virginia Woolf

Cena veloce? Ecco alcune idee facili e gustose. Le giornate non si possono allungare, ma per far fronte alle frenesie quotidiane, è possibile agire sui tempi di preparazione, cottura e soprattutto sulla semplicità delle ricette. Non serve correre contro il tempo, dividendosi tra lavoro, famiglia ed impegni vari, per riuscire a portare in tavola qualcosa di gustoso e nutriente.

cucinare

shutterstock Di George Rudy

Cena veloce? Ecco alcune idee facili e gustose

  • Insalata di cavolfiore: una ricetta pronta in meno di mezz’ora che può essere servita come secondo piatto o antipasto.​ Potete servirla fredda o tiepida, a vostro gusto, il segreto è però quello di tenere le cimette di cavolfiore piuttosto croccanti nella cottura.
  • Spigola al cartoccio: la cottura del pesce al cartoccio, di semplicissima esecuzione, è spesso sottovalutata eppure andrebbe preferita in quanto preserva gran parte delle proprietà nutritive dell’alimento.
  • Pollo al limone: un secondo piatto delizioso, tenero e saporito. Una ricetta semplicissima e gustosa che mette d’accordo sempre tutti, nonché molto veloce da preparare.
  • Risotto al taleggio con aceto balsamico: il primo piatto ideale per una cena con gli amici o un pranzo della domenica in famiglia. Una ricetta facile che prevede come ingredienti principali due eccellenze gastronomiche italiane. Un altro pregio? È pronto in meno di mezz’ora.
  • Mozzarella in carrozza: a Napoli è immancabile nel pranzo domenicale, insieme a crocchè, arancini, mozzarelline e melanzane (passate in una pastella e poi fritte), fa parte della “frittura all’italiana”, le porzioni in genere sono piccole…ma volendo può anche essere la portata principale di una cena veloce insieme ad un’insalata.

Cena veloce? Ecco alcune idee facili e gustose

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • La Treccani definisce la parola cena come: céna s. f. [lat. cēna, che presso gli antichi Romani era il pasto più importante della giornata; aveva inizio nel tardo pomeriggio e poteva prolungarsi fino a notte alta]. – Pasto della sera, e l’insieme delle vivande che lo formano: una cfrugaleuna lauta c.; andaremettersi a c.; che c’è da c. (o per c.)? Locuzioni: essere a c., cenare: ieri sono stato a cda amiciinvitare qualcuno a c.; la c. sarà servita alle novefare da c., preparare i cibi per la cena; ordinare da c., dare ordine che sia preparato ciò che si desidera per cenare.”.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA