Cosa sapere per avere una pecora come animale domestico

Una pecora come animale domestico? Da un po’ è diventata un animale da compagnia a tutti gli effetti, ma ha delle esigenze specifiche, pertanto bisogna sapere come prendersene cura.

Progettare una casa sostenibile con la lana di pecora: isolanti termici

Scegliere la pecora come animale domestico

Prima di tutto bisogna sapere che il nome pecora è utilizzato per definire la femmina dell’animale. Il maschio, invece, è il montone (o ariete) mentre il cucciolo è detto agnello fino al primo anno di età.

È un animale che viene addomesticato sin dall’antichità, in ogni parte del globo terrestre. Vive solitamente in fattorie tra greggi gestiti dai cani da pastore.

Nonostante siano conosciute principalmente come animali da reddito, poiché permettono il ricavo di carne, lana e latte. Vive solitamente tra i 6 e i 14 anni, ma se allevata con le giuste cure può vivere tranquillamente fino a vent’anni. I colori del mantello, detto vello, vanno dal bianco, al biancastro, al bianco sporco e alla nocciola.

Il suo carattere

La pecora si ambienta bene a ogni condizione climatica e può essere allevata in qualunque luogo.

Di carattere è solitamente timida e riservata e di indole mite. Vive bene in compagnia e non ama la solitudine ma è abbastanza riservata e gelosa degli spazi.

Si tratta di un animale estremamente intelligente e facilmente addomesticabile e ha una spiccata capacità di apprendimento. Oltre alla buona memoria si affeziona facilmente agli esseri umani.

pecora come animale domestico - animali da compagnia

Cosa sapere per avere una pecora come animale domestico – Shutterstock1357302251 di Nikolay.Lugovoy

Pecora domestica

La pecora è un animale dall’indole gentile e pacifico. Impara in fretta semplici comandi. È agile e resistente, oltre a essere sensibile e reattivo agli stimoli dell’ambiente che lo circonda. Prima di adottare una pecora come animale domestico però, bisogna conoscere la razza più adatta all’area geografica e raccogliere tutte le informazioni necessarie.

Le razze sono specializzate nella produzione della carne, della lana e del latte. Nella prima categoria ci sono

  • Cheviot
  • Ile de France
  • Dishley
  • Leicester

Tra le razze di pecora da lana più pregiate ci sono:

  • Merinos
  • Buchara
  • Biellese
  • Bergamasca
  • La gentile di Puglia

La Sopravvisana è invece la pecora da cui si ricava il latte per il pecorino.

Come allevare una pecora come animale domestico

Preparare un riparo con un posto ben protetto dalle intemperie e dal sole. L’ideale è un piccolo fienile o, in alternativa, una struttura con pareti in legno e suolo in paglia.

La quantità di paglia da utilizzare è direttamente proporzionale al tempo che la vostra pecora trascorrerà nel suo ricovero. La paglia deve essere rinnovata circa una volta al mese.

Le pecore pascolano per circa 8 ore al giorno, perciò, avranno bisogno di uno spazio sufficientemente ampio in cui muoversi. La misura di tale spazio dipende dal clima e dalla vegetazione che vi cresce. Se il terreno è arido e il clima è caldo, le dimensioni dell’area dovranno essere maggiori. Se c’è molta vegetazione, la pecora provvederà alla sua alimentazione autonomamente.

Fondamentale è il sale perché deve integrare una quantità sufficiente di minerali. Esistono i sassi di sale e le miscele di sali minerali da introdurre nella mangiatoia.

La tosatura

La tosatura della pecora è importante per salvaguardare la salute dell’animale. È fondamentale sapere che questo processo va fatto una volta all’anno.

Il vello protegge l’animale dal freddo, quindi è meglio farla durante la primavera. Ci sono tosatori specializzati oppure si può provvedere autonomamente con la giusta attrezzatura.

Pet therapy: come gli animali possono essere la giusta cura per l’uomo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • La pecora è un artiodattilo perché ha un numero pari di dita, un ruminante erbivoro perché rumina l’erba ed è anche un cavicorno perché ha le corna vuote.
  • Al mondo esistono più di 200 razze di pecora domestica, ognuna con particolari adattabilità a un certo ambiente e una finalità di utilizzo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).