Prodotti senza OGM: che significa?

La caratteristica Senza OGM contiene tutti i prodotti di cui il produttore attesta che nell’elenco ingredienti non sono presenti organismi geneticamente modificati di alcun tipo. 

Organismi geneticamente modificati

L’Unione Europea ha posto diversi limiti alla loro circolazione e commercio e nelle direttive comunitarie sull’agricoltura biologica vi è il divieto di farne utilizzo.

Aprire un’azienda agricola: ecco cosa c’è da sapere

Gli OGM sono tutti quegli organismi nei quali parte dei geni sono stati modificati con tecniche di ingegneria genetica. Queste modifiche possono essere differenti:

  • l’inserimento di geni provenienti da una specie differente (in questo caso si chiamano anche transgenici);
  • l’inserimento di geni provenienti dalla stessa specie (detti anche cisgenici);
  • alcuni geni dell’organismo vengono tolti dal suo DNA.

Non sono OGM gli organismi che invece subiscono una mutazione naturale, senza che l’uomo ne sia in alcun modo la causa (come ad esempio incroci spontanei casuali tra alcune piante).

I vantaggi di un’agricoltura sostenibile

Quando si può scrivere Senza OGM sull’etichetta

Si può scrivere sull’etichetta di un prodotto quando esso sia privo di tracce di OGM o quando ne contenga una quantità minima stabilita dalla legge che è quella dello 0,9%, detto margine di tolleranza. Per questo motivo cerca prodotti con su scritto 100% biologico.
 
https://www.habitante.it/habitante-goloso/perche-mangiare-biologico-fa-bene/

Certificazione dei prodotti senza OGM

Il DTP 030 è uno standard sviluppato per la certificazione dei prodotti NO OGM e cioè che non derivano nè contengono mais e soia geneticamente modificati. I prodotti certificabili sono:
  • Animali zootecnici, con limite massimo di contaminazione accidentale OGM dello 0.9%.
  • Animali destinati ad alimentazione umana, con limite massimo di contaminazione accidentale OGM dello 0,1%

Lo standard richiede:

  • Una valutazione attenta delle materie prime a rischio OGM e della loro lavorazione.
  • Il garantire l’utilizzo di materie prime NO OGM.
  • L’assenza di contaminazioni

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

Se vuoi essere sicuro di acquistare solo prodotti senza OGM devi avere delle accortezze:

  • Assicurati che sull’etichetta vi sia la scritta 100% biologico, anche sulle uova (non necessariamente allevamento a terra è sinonimo di biologico) e sulla carne.
  • Prediligi il pesce catturato in natura a quello di allevamento (che viene nutrito con cereali geneticamente modificati).
    Impara a riconoscere i numeri riportati su frutta e verdura, se leggi un codice di cinque cifre che inizia con il numero 9 allora si tratta di un prodotto biologico e quindi NO OGM.
  • Preferisci alimenti che puoi preparare anziché già pronti o inscatolati.
    Attenzione: non farti ingannare da scritte come Naturale o Completamente Naturale, non significano niente. Le scritte certificate sono NO OGM o 100% Biologico.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA