Guida su come scegliere la lavatrice migliore

Dopo tanti anni di fidato servizio, la vostra lavatrice si è rotta all’improvviso? Avete notato che la vostra lavatrice ha consumi troppo alti e volete scegliere un prodotto più in linea con il rispetto dell’ambiente?

Allora, la cosa migliore da fare è quella di provvedere all’acquisto di un nuovo modello, che sia ovviamente più performante ed efficace.

Una delle soluzioni ottimali è quella di dare un’occhiata su Tekworld.it, che propone le migliori lavatrici in offerta a un prezzo sempre molto vantaggioso. Si tratta di una piattaforma affidabile e sicura, oltre che molto conveniente, che offre la possibilità di trovare tante proposte differenti e individuare quella migliore per le proprie esigenze, tenendo conto della folta presenza di modelli con caratteristiche di ogni tipo, ovviamente anche dei marchi più famosi e importanti.

Le caratteristiche da considerare in fase di scelta: le dimensioni

Uno degli aspetti più importanti da considerare è rappresentato dalle dimensioni. Lo spazio, in poche parole, che si ha all’interno della propria abitazione per inserire un elettrodomestico spesso piuttosto ingombrante come la lavatrice. Per questo motivo, esistono sostanzialmente due modelli da considerare, ovvero quelle classiche con carica frontale e quelle con carica dall’alto, che presentano senz’altro una capienza inferiore, ma hanno dimensioni molto più contenute.

Le lavatrici con carica dall’alto, infatti, nel corso degli ultimi anni, sono una soluzione sempre più richiesta, con la diffusione di appartamenti sempre più piccoli e, di conseguenza, con la necessità di disporre di elettrodomestici di minori dimensioni, ma in ogni caso il più funzionali possibile.

Attenzione al peso

Un altro aspetto che va ovviamente a condizionare la scelta di una lavatrice è il peso, che dipende chiaramente dal numero dei componenti della famiglia. Se vivete da soli, dovrete orientarvi verso modelli che hanno una capacità ridotta, mentre in altri casi, qualora la famiglia dovesse essere numerosa, allora ci sono diverse tipologie di carico da prendere in considerazione.

Tutto varia, di solito, in base alla grandezza del cestello. Si tratta di un fattore molto importante che, se valutato in modo erroneo, può portarvi a usare una lavatrice che viene fatta funzionare, ma è frequentemente mezza vuota. Oppure, potreste anche ritrovarvi a dover fare più di una lavatrice al giorno, proprio perché altrimenti non si riuscirebbe a lavare tutti i capi sporchi che si accumulano quotidianamente. In media, le lavatrici che sono presenti sul mercato al giorno d’oggi, presentano una capienza pari a 7 chilogrammi per ciascun lavaggio, ma è chiaro come si possano trovare modelli anche più piccoli, ad esempio da 3,5 chili, oppure più grandi ancora.

I giri della centrifuga

Per chi sceglie una lavatrice casalinga, in base ai modelli che sono presenti in commercio, si troverà con un prodotto che presenta una centrifuga media pari a 1000-1200 giri al minuto. Non c’è dubbio che si possa considerare una potenza ideale per fare il bucato di casa. Di conseguenza, in caso in cui non abbiate particolari necessità o preferenze, la cosa migliore da fare è proprio quella di puntare su un modello con una tale centrifuga media.

Ci sono ovviamente sul mercato anche lavatrici che sono dotate di una centrifuga più bassa, che si aggira intorno agli 800 giri, ma anche modelli molto più cari, che raggiungono addirittura i 1400-1600 giri al minuto.

Ad ogni modo, è importante non dimenticarsi come ci sia sempre la possibilità di abbassare la potenza della centrifuga, piuttosto che eseguire dei lavaggi senza tale funzionalità, in base chiaramente al tipo di indumenti che si devono lavare. Ci sono spesso dei programmi appositi, che non prevedono l’uso della centrifuga. In ogni caso, un ottimo consiglio è quello di evitare di incrementarla oltre il numero di giri massimo, altrimenti sarà meglio comprare una lavatrice più adatta alle vostre esigenze in tal senso.

Post Tags
Share Post
Written by