Ferrero: un’azienda che promuove il benessere del lavoratore

Possiamo vivere nel mondo una vita meravigliosa se sappiamo lavorare e amare, lavorare per coloro che amiamo e amare ciò per cui lavoriamo.
Lev Tolstoj

Lavorare occupa gran parte della nostra vita quotidiana. Infatti, trascorriamo metà delle nostre giornate feriali al lavoro. Una persona media dedica a tale attività almeno il 15% della propria esistenza, e se consideriamo un’aspettativa di vita di 83 anni, passiamo più di 12 anni a lavorare senza sosta.

Ferrero: un’azienda che promuove il benessere del lavoratore. Il lavoro è una parte fondamentale della vita di una persona. Grazie ad esso, si può avere una prima indipendenza dalla famiglia di appartenenza, realizzare i propri progetti e perché no, concedersi alcuni dei piaceri della vita. Considerando che si trascorre circa il 15% della propria esistenza nelle attività lavorative, sicuramente queste condizioneranno fortemente l’umore e la vita delle persone. Infatti, stress e depressione derivanti da problematiche occupazionali, sono sempre più frequenti in questi anni. I motivi sono molteplici e complicati: sicuramente l’instabilità e l’insicurezza del posto di lavoro incidono fortemente. Non è solo una questione di stabilità, infatti anche in situazioni simili, l’ambiente in cui si opera determina lo stato d’animo di un lavoratore.

aziende

shutterstock Di Dusan Petkovic

Ferrero: un’azienda che promuove il benessere del lavoratore

Ci sono aziende in Italia che hanno capito questa problematica, e da anni si concentrano per migliorare le condizioni di lavoro dei propri dipendenti. Sicuramente Ferrero è una di queste, essendosi classificata in prima posizione nel 2017, fra le imprese dove si lavora meglio in Italia. La multinazionale piemontese sta promuovendo una serie di politiche interne per facilitare la vita lavorativa e non dei suoi lavoratori. Un sistema di welfare all’avanguardia, che pone attenzione particolare alla famiglia. Infatti, è prevista la richiesta di part time per madri e/o padri, fino al 4° anno di età del figlio; permessi retribuiti, soggiorni estivi per i figli dei dipendenti con età compresa tra i 6 e i 12 anni e contributi per le Università dei figli con assegnamento in base ai meriti.

Inoltre, in questi giorni Ferrero ha reso noto che premierà i suoi lavoratori con un bonus per i risultati economici raggiunti dall’azienda. Nella busta paga di ottobre, circa 6mila dipendenti, riceveranno fino a 2200 euro lordi in più. Un modo virtuoso per incentivare il benessere lavorativo e la serenità delle persone.

Ferrero

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Nello stesso tempo che si passa a lavorare si potrebbe correre 7,35 volte intorno alla Terra, si potrebbe andare 17.520 volte da Roma a Milano in automobile e girare 1.569 volte la Terra con l’aereo.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA