Esxence 2020: la fiera dedicata alla Profumeria Artistica

Un profumo è un gesto, una sensazione. Un profumo, è la porta aperta sul meraviglioso. Una questione di pelle, di contatto, di emozione. La magia in diretta.
Victor & Rolf

Esxence 2020: la fiera dedicata alla Profumeria Artistica. Dal 16 al 19 aprile 2020 e si terrà la 12esima edizione di Esxence – The Art Perfumery Event, la più importante manifestazione espositiva della profumeria artistica al mondo. Vetrina esclusiva della migliore produzione d’autore, che andrà in scena per la prima volta negli spazi di MiCo, il Milano Convention Centre.

Esxence 2020: la fiera dedicata alla Profumeria Artistica

Esxence è una manifestazione nata e ideata da un gruppo di esperti e appassionati del settore delle fragranze di nicchia. La fiera ha sempre avuto l’obiettivo di essere incubatore di nuovi trend, rinnovandosi anno dopo anno. Grazie a questo, l’interesse per la fiera è cresciuto esponenzialmente, con un incremento medio di partecipanti del 12%, restando comunque fedele alla sua mission originaria: essere il punto di riferimento della profumeria artistica di nicchia a livello internazionale. Come ogni anno, Esxence proporrà un ricco calendario di appuntamenti, realizzato in collaborazione con Essencional, il Centro Studi Internazionale diretto da Silvio Levi, che proseguirà e amplierà la sua presenza dando spazio a incontri, workshop, tavole rotonde ed eventi speciali alla presenza dei più autorevoli protagonisti ed esperti a livello mondiale, con l’intento di promuovere la cultura olfattiva presso i professionisti, gli stakeholder e il grande pubblico.

Profumeria

shutterstock Di New Africa

Esxence 2020: la fiera dedicata alla Profumeria Artistica

Dato il grande successo dell’anno scorso, in contemporanea con Esxence 2020, si terrà la seconda edizione della Milano Fragrance Week. Un’iniziativa volta a promuovere la cultura olfattiva e l’interesse per il profumo come forma artistica, creando un’opportunità culturale per la città di Milano. Eventi, mostre, installazioni, workshop, concerti, eventi interattivi animeranno i quartieri più cool della città per promuovere esperienze creative e multisensoriali. Un modo per riscoprire i propri sensi.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il primo profumiere della storia visse in Mesopotamia oltre 3000 anni fa. Dai reperti rinvenuti, sappiamo che il suo nome era Tapputi. Il suo lavoro, per l’epoca rivoluzionario, consisteva in una distillazione in acqua di fiori, oli, papiri, mirra e resine.

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA