Cosa dice la Normativa Italiana in materia di Sostenibilità Ambientale?

Dai piccoli gesti a delle vere e proprie legislazioni. L’impellenza di un mondo più sostenibile ed ecologico si sta aprendo su diversi scenari e riguarda molte realtà. Ma la buona volontà non basta. In merito alla progettazione e ai lavori per la costruzione degli edifici esistono dei criteri ambientali minimi. Scopriamo cosa dice la normativa italiana riguardo la sostenibilità ambientale.

Quali sono le dimensioni minime per una camera da letto?

Cosa sono i CAM (Criteri Ambientali Minimi)?

I CAM rappresentano i requisiti ambientali stabiliti per Legge, volti alle fasi del processo di acquisto. Indicano la soluzione progettuale, il miglior servizio o prodotto sotto un punto di vista ambientale per la durata del ciclo di vita, monitorando la disponibilità e la proposta di mercato.

La Normativa Italiana per gli Appalti Pubblici

La sostenibilità ambientale sta entrando de facto nel settore delle costruzioni. Non solo come nostra scelta nazionale ma anche dalle richieste europee che hanno individuato nella Pubblica Amministrazione alcuni settori di intervento. Per gli acquisti di beni e servizi a sostegno della sostenibilità, in quanto gli investimenti  rilevanti coinvolti potrebbero essere di ausilio nello sviluppo ed incremento di un mercato produttivo e di consumo più sostenibili, sia da un punto di vista sociale che ambientale ed economico.

Su queste basi, il Ministero dell’Ambiente si è adoperato, a livello nazionale, per un “piano di azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della Pubblica Amministrazione“. Questo col fine di incrementare e di sviluppare il GPP (Green Public Procurement). Ciò significa indirizzare l’acquisto di beni e servizi, da parte della PA, in base ai principi di uno sviluppo sostenibile.

normativa sostenibilità ambientale

Cosa dice la Normativa Italiana in materia di Sostenibilità Ambientale? – Danila Shtantsov per shutterstock

Applicazione dei CAM nella Pubblica Amministrazione

Di seguito andremo ad indicare i Decreti Legge che riguardano la Pubblica Amministrazione in materia di sostenibilità ambientale:

  • L’art. 34 del D.Lgs.18 aprile 2016, n. 50, Nuovo Codice Appalti, in base ai Criteri di sostenibilità energetica e ambientale.
  • Decreto 24 dicembre 2015 del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare. Nuove specifiche tecniche dei componenti edilizi dal punto di vista della riciclabilità dei materiali costituenti.
  • Il Decreto 24 maggio 2016  (CAM per gli appalti pubblici), pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale.
  • Il D.M. 11 gennaio 2017, sempre del Ministero dell’Ambiente, il quale snocciola i criteri ambientali minimi per gli arredi interni, per i prodotti tessili e per tutte le fasi di progettazione, manutenzione e costruzione nonché ristrutturazione degli edifici.
  • Il 6 novembre 2017 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto 11 ottobre 2017. Riguarda ancora i criteri ambientali minimi per la progettazione e costruzione degli edifici pubblici che si vanno ad aggiungere ai criteri di base già presenti in un capitolato tecnico. Qui è necessario includere tutte le specifiche tecniche e le clausole contrattuali nella pubblicazione del bando di gara.
normativa sostenibilità ambientale

Cosa dice la Normativa Italiana in materia di Sostenibilità Ambientale? – Circlephoto per shutterstock

Normativa per la sostenibilità: specifiche tecniche per gli edifici in costruzione

Esistono alcune specifiche importanti al fine di gestire al meglio le costruzioni per un minore impatto ambientale. Per quanto riguarda le specifiche tecniche in merito alla prestazione energetica e parallelamente alla Capacità Termica Areica (40 kJ/mq K, parametro strettamente legato alla massa dell’edificio), si ha un nuovo criterio basato sulla Temperatura Operante Estiva. Quest’ultimo parametro definisce in senso prestazionale le caratteristiche del pacchetto costruttivo senza dover obbligatoriamente puntare su componenti massivi.

Mentre inerente ai criteri specifici dei componenti edilizi, in particolare per l’acciaio ad uso strutturale, dev’essere prodotto con un minimo di materiale riciclato. In base al processo industriale:

  • acciaio da forno elettrico: il materiale riciclato dev’essere pari al 70%.
  • Da ciclo integrale: contenuto minimo pari al 10%.

Ovviamente le percentuali delle materie riciclate devono essere dimostrate.

normativa sostenibilità ambientale

Cosa dice la Normativa Italiana in materia di Sostenibilità Ambientale? – sulit.photos per shutterstock

Normativa sostenibilità ambientale: l’Edilizia Privata

Per quanto riguarda la sostenibilità ambientale rivolta nel settore dell’edilizia privata, la normativa italiana include diversi modelli di certificazione ambientale. E sono tutti validi. Gli unici obblighi di Legge riguardano il punto di vista delle certificazioni di tipo energetico (Legge 10/91). Per qualsiasi vendita di un immobile (nuovo o meno), è obbligatorio allegare un attestato di certificazione energetica. Ovviamente redatto da un tecnico abilitato. In questi casi bisogna informarsi tramite il proprio Comune in quanto le modalità sono differenti da regione a regione.

Qui troviamo la Direttiva 2010/31/UE inerente alla prestazione energetica nell’edilizia, che segue la Direttiva 2002/91/CE. Essa ha stabilito che tutti i nuovi edifici, costruiti entro il 31 Dicembre 2020, fossero a energia quasi a zero.

normativa sostenibilità ambientale

Cosa dice la Normativa Italiana in materia di Sostenibilità Ambientale? – Tamara B per shutterstock

Pillole di Curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nel nostro Paese, più di un quarto del patrimonio immobiliare è costituito da edifici costruiti prima del 1946.
  • I dati Istat rivelano che nel secondo trimestre 2020, la stima del numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, scende al di sotto della soglia delle 10 mila unità. Con una diminuzione del – 25,1% per il numero di abitazioni e – 25,3% per la superficie utile abitabile. Mentre per l’edilizia non residenziale si registra un decremento del – 41,3%.
  • La superficie utile abitabile residenziale si attesta intorno ai 912 mila metri quadrati, mentre quella non residenziale a circa 1,9 milioni di metri quadrati.

È possibile costruire un bagno in garage?

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Interior-Garden designer& Web project