Come donare in sicurezza? Ecco le regole per donazioni sicure

Come donare in sicurezza? La domanda che tanti italiani si fanno quando decidono di fare una donazione a un ente di beneficenza. Sembra banale, ma bisogna prendere tutte le precauzioni necessarie per assicurare che il denaro vada dove intendiamo inviarlo.

Vediamo quindi una serie di consigli che aiuteranno a verificare se un’organizzazione si comporta in modo serio e trasparente. Niente di particolarmente difficile: si tratta di piccole regole da seguire per assicurarsi donazioni sicure.

Come donare in sicurezza: il database IO DONO SICURO

Una prima operazione da fare è verificare se l’organizzazione non profit (ONP) si trovi all’interno del database IO DONO SICURO, a prova della sua affidabilità e trasparenza. Le organizzazioni inserite in IO DONO SICURO aderiscono all’Istituto Italiano della Donazione, l’organismo che verifica – dopo accurate e dirette analisi annuali – tutto ciò che vedremo ora insieme, risparmiandoci la fatica di farlo in prima persona;

Come donare in sicurezza: il database visita il sito dell’ONP

Come donare in sicurezza

Shutterstock – Rawpixel com

Visita il sito web dell’ONP a cui vuoi donare per conoscere in modo dettagliato le attività che svolge. Sicuramente vorrete essere informati di come destineranno la vostra donazione e il sito web è la vetrina con cui si presentano ai donatori.

Come donare in sicurezza: le pubblicazioni e i contatti dell’ONP

Procurati le pubblicazioni dell’ONP o contattala per ottenere informazioni in modo diretto. Specialmente nelle organizzazioni non profit, la presenza umana nelle relazioni con gli associati e i donatori, è uno degli ingredienti basilari. Tutta la rete si sostiene da un credo comune, dunque saranno reperibili sicuramente documenti, pubblicazioni e i loro contatti.

Come donare in sicurezza: informazioni complete e trasparenti

Altro passaggio fondamentale è verificare che l’ONP fornisca informazioni il più possibile complete e trasparenti sulla sua struttura e sui progetti che ti chiede di sostenere:

  • Informazioni sulla struttura: nomi degli organi di governo e di controllo, spiegazione chiara della propria missione;
  • Informazioni sui progetti: finalità, modalità di realizzazione, costi, tempi, risultati attesi ed eventuali partner.

Come donare in sicurezza: pubblicazione del bilancio economico

Come donare in sicurezza

Shutterstock – wk1003mike

Verifica che l’ONP pubblichi il bilancio economico. In ogni organizzazione è obbligatorio effettuare il bilancio, che assume maggior valore se è certificato da una società di revisione indipendente o se viene fatto conoscere attraverso la pubblicazione su testate nazionali, oltre che sul sito dell’ONP.

Come donare in sicurezza: rapporto annuale delle attività

Al fine di donare per la realizzazione di un progetto, è utile rendersi conto del rapporto annuale delle attività redatto dall’ONP. Accertati quindi della sua pubblicazione (bilancio sociale o di missione) in cui viene specificato, per ogni attività, il costo e i risultati ottenuti con i fondi raccolti.

Come donare in sicurezza: valuta quanti fondi destina alla propria struttura

Valuta quanti fondi ogni anno l’ONP destina al mantenimento della propria struttura interna e quanto viene destinato ai progetti esterni.

Per saperne di più consulta i principi etici della Carta della Donazione

Il Paesaggio dell’Alpe in Italia con il Fondo Ambiente Italiano

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • L’Istituto Italiano della Donazione (IID) è un’associazione riconosciuta giuridicamente senza scopo di lucro, indipendente, autonoma e apartitica che, grazie ai suoi strumenti e alle verifiche annuali, assicura che l’operato delle Organizzazioni Non Profit (ONP) sia in linea con standard riconosciuti a livello internazionale e risponda a criteri di trasparenzacredibilità ed onestà.
  • L’IID ha prodotto, con l’aiuto di consulenti esperti di non profit, il manuale “Guida alla verifica della Carta della Donazione”, che permette alle ONP di procedere ad una autovalutazione della conformità dei propri comportamenti rispetto ai principi della Carta della Donazione.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – Cozine

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione. Consulente digitale e Instagram Strategist.