5 consigli utili per organizzare le pulizie d’autunno in casa

È arrivato l’autunno e la casa necessita di una pulizia accurata e completa. Durante la calda estate capita, di frequente, di trascurare alcune aree della nostra casa: con i primi freddi arriva il momento del tanto odiato cambio armadi e della pulizia degli interni della casa. Vediamo quindi quali sono le pulizie d’autunno.

Pulizie d’autunno: come organizzarsi

pulizie d’autunno

Shutterstock – Prostock-studio

Settembre è il mese ideale per sistemare e pulire a fondo tutte le stanze dell’abitazione, meglio se ricorriamo a rimedi naturali e fai da te poco impattanti per l’ambiente e per la nostra salute. Questo è anche il periodo del rientro dalle ferie estive e spesso troviamo disordine tra gli oggetti o, peggio, è necessario il cambio armadio e un nuovo look per gli accessori d’arredamento.

Il primo step è trovare un momento utile per poterci dedicare a queste faccende domestiche è prima che arrivi il vero freddo, così che durante le pulizie potremo ancora tenere le finestre aperte per il cambio d’aria interna e per godere degli ultimi raggi caldi del sole.

Il secondo step è considerare un giorno in cui abbiamo più tempo a disposizione per poter sistemare ogni cosa dei nostri armadi: con un po’ di coraggio, per i più affezionati, bisogna eliminare i vestiti che non si indossano più da anni, per far spazio ai nuovi acquisti. Tutti gli altri indumenti che conserveremo andranno lavati e riposti in apposite scatole.

Pulizie d’autunno: 5 consigli utili

pulizie d’autunno

Shutterstock – Bogdan Sonjachnyj

  1. Fare una lista di cose da fare secondo un ordine di priorità e quindi che meritano più attenzione. Concentriamoci su stanze, mobili ed oggetti a cui solitamente dedichiamo meno tempo.
  2. Programmate il tempo e gli obiettivi di questa operazione di pulizia generale: calcolate gli sforzi da attuare anche rispetto al tempo che avrete a disposizione per pulire e sistemare la vostra casa. Non ponetevi obiettivi troppo grandi e irraggiungibili, ma limitatevi a quelli che rientrano nelle vostre forze e nel vostro tempo.
  3. Circondatevi di persone che possono darvi un aiuto concreto: membri della famiglia o amici potrebbero essere un valido alleato con dividere i compiti della vostra lista.
  4. Procedete in ordine con una stanza alla volta: in questo modo riuscirete a suddividere il lavoro per step completati e, se necessario, potrete poi individuare una giornata extra per completare la pulizia.
  5. Scegliete prodotti naturali e che non inficiano la qualità dell’aria interna. L’inquinamento indoor è spesso dato dai prodotti di pulizia stessi che contengono sostanze chimiche troppo forti per le nostre vie respiratorie. Importante è far arieggiare gli ambienti per poter lavorare meglio e vivere in modo sano la casa una volta pulita.

Rimuovere la polvere in casa: errori più comuni e rimedi naturali

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Per pulire in modo naturale i ripiani in acciaio della cucina utilizzate una soluzione di acqua e limone o acqua e bicarbonato, che vi aiuteranno a rimuovere sporco ma anche cattivi odori.
  • Se dovete pulire a fondo le griglie del forno, fate un lavaggio in lavastoviglie oppure tenetele in ammollo in acqua calda con l’aggiunta di aceto, che vi aiuterà a eliminare eventuali residui di grasso e incrostazioni.
  • La pulizia d’autunno è dedicata anche alla cucina: per pulire le superfici in marmofate attenzione a scegliere i rimedi naturali giusti: per sicurezza fate sempre una prova su una piccola superficie nascosta, così da non rovinare il vostro marmo.
  • La pulizia della camera da letto è spesso quella più ardua per l’accumulo della polvere. Una volta che vi siete liberate della polvere potete procedere con il lavaggio: per i mobili potete utilizzare una miscela di acqua e aceto su un panno ben strizzato, oppure, potete utilizzare un olio essenziale a vostra scelta che profumerà gli ambienti. Prima di procedere, provate sempre la resistenza dei mobili su un piccolo lato nascosto.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – VH-studio

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Esperta in architettura e comunicazione