Vai al contenuto
Light + Building 2024

Al via da oggi Light + Building 2024: la fiera leader dell’illuminazione

Condividi L'articolo su

Al via da oggi Light + Building 2024: la fiera internazionale leader nel mondo dell’illuminazione e dell’edilizia intelligente. Avrà luogo dal 3 all’8 marzo 2024 a Francoforte.

La presentazione dell’edizione 2024 di Light + Building presso lo Spazio IlluMi a Milano il 29 novembre scorso è stata un momento significativo per il settore dell’illuminazione e dell’edilizia intelligente.

Johannes Möller, il Direttore Brand Management di Light + Building, ha inaugurato l’evento mettendo in luce l’importanza dell’Italia nel contesto della fiera, con circa 160 espositori confermati.

I temi principali della fiera Light + Building 2024


Sustainability

Il primo tema centrale è la Sustainability che abbraccia sistemi e approcci volti a rendere l’edilizia più ecocompatibile. Questo comprende non solo l’attenzione ai materiali utilizzati, ma anche ai processi produttivi e all’efficienza nell’uso delle risorse.

Connectivity

La Connectivity è un aspetto fondamentale, poiché l’elettrizzazione e la digitalizzazione giocano un ruolo chiave nelle Smart Home e negli Smart Building.

Work + Living

Il tema Work + Living affronta le nuove esigenze di mobilità, spazi abitativi, ambienti di lavoro, locali di produzione e di vendita, nonché il contesto urbano. Particolare enfasi viene posta sulla luce e sull’illuminazione in tutte le loro forme, considerando il loro impatto su vari contesti.

Light + Building 2024
Canva

Light + Building 2024: presentazione degli eventi in programma

Ci sono una serie di eventi in programma, organizzati da enti quali IALD, IES, Women in Lighting, World Architects, Architonic, Stylepark, ZVEI e ASSIL.

Tre tendenze chiave influenzeranno il design e la progettazione degli apparecchi di illuminazione: 24+25, “WELCOME TOMORROW”, “EMBRACE SIMPLICITY” e “CREATE UNIQUENESS”.

La presentazione di novembre di Jürgen Waldorf, Managing Director della Divisione Illuminazione di ZVEI (Associazione dei Produttori Tedeschi di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche), ha fornito una visione approfondita sulla vastità e la complessità dell’industria elettrica e digitale, con un focus particolare sulla Divisione Illuminazione.

Waldorf ha esaminato le molteplici sfaccettature dell’attività della Divisione Illuminazione di ZVEI. Ha evidenziato la centralità della standardizzazione, sottolineando l’importanza di norme condivise nel garantire l’efficienza e la qualità dei prodotti nel settore dell’illuminazione. Allo stesso modo, ha toccato il tema delle statistiche, offrendo uno sguardo approfondito sugli sviluppi di mercato recenti e futuri.

Il ruolo cruciale del lobbying nazionale ed europeo è stato enfatizzato, evidenziando come ZVEI lavori attivamente per influenzare politiche e normative a livello sia nazionale che internazionale, contribuendo così a plasmare il quadro normativo del settore.

Waldorf ha anche approfondito la questione delle informazioni sui membri e sul mercato, esaminando le leggi e gli standard che attualmente influenzano il settore dell’illuminazione.

L’analisi del mercato del settore dell’illuminazione è stata dettagliata e orientata al futuro, con uno sguardo particolare all’andamento nel periodo 2022-2023.

Waldorf ha esaminato gli ostacoli alla produzione, esplorando l’impatto delle leggi europee e presentando il piano d’azione per l’economia circolare.

Il focus sull’ESPR (Regolamento sulla progettazione ecocompatibile dei prodotti sostenibili) ha illustrato l’impegno del settore verso la sostenibilità e l’adesione a pratiche ecocompatibili.

Light + Building 2024
Canva

Il settore dell’illuminazione in Italia nel triennio 2021-23

Il panorama del settore dell’illuminazione in Italia durante il triennio 2021-23 ha registrato segnali positivi, come ha messo in luce Luca Rufolo, direttore commerciale di GMR Enlights.

Questo periodo è stato caratterizzato da una notevole ripresa nella produzione e nelle esportazioni, rappresentando un incoraggiante recupero rispetto alla crisi del 2020 scaturita dalla pandemia da COVID-19, che aveva colpito principalmente il settore indoor.

Nonostante i successi ottenuti, Rufolo ha evidenziato che l’attenzione rimane alta, in quanto si prevede una prospettiva di riduzione della crescita nel 2024 e un trend negativo nel 2025, soprattutto nei settori strettamente connessi all’edilizia e ai finanziamenti europei. Questa prospettiva solleva la necessità di un approccio strategico e proattivo per affrontare le sfide future.

In particolare, Rufolo ha sottolineato l’importanza di una preparazione adeguata e di anticipare i tempi. Questo implica la necessità di adottare nuove strategie e argomenti innovativi, al fine di mantenere la competitività nel mercato illuminotecnico. L’anticipazione delle sfide imminenti, insieme all’implementazione di strategie dinamiche, si configura come elemento cruciale per garantire il successo nel contesto economico in evoluzione.

La consapevolezza di possibili andamenti negativi nei prossimi anni suggerisce la necessità di una leadership visionaria e di un’approfondita comprensione delle dinamiche del settore. Rufolo ha quindi sottolineato la fondamentale importanza di essere proattivi nell’adottare soluzioni innovative, considerando la mutevolezza del panorama economico.

Quali Sono le Fiere Più Importanti in Italia?

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News