Vai al contenuto
Perché Bill Gates e altri miliardari stanno comprando tanti terreni agricoli

Perché Bill Gates e altri miliardari stanno comprando tanti terreni agricoli?

Condividi L'articolo su

Bill Gates e altri miliardari stanno acquistando terreni agricoli per diverse ragioni, che vanno dalla sicurezza alimentare e sostenibilità ambientale, al potenziale di redditività a lungo termine. Bill Gates, in particolare, è diventato uno dei maggiori proprietari di terreni agricoli negli Stati Uniti, con un portafoglio che copre 275mila acri di terreno, valutato intorno ai 700 milioni di dollari.

Questi terreni sono stati acquistati attraverso la sua finanziaria Cascade e includono aziende agricole di alta qualità, che generano liquidità e le cui proprietà aumentano di valore nel tempo. Gates ha dichiarato di aver investito in queste fattorie e aziende agricole per renderle più produttive e creare lavoro​​.

La strategia di investimento di Gates non si limita alla semplice acquisizione di terreni: attraverso la Bill and Melinda Gates Foundation, ha già investito in agricoltura sostenibile, sviluppando “super colture” resistenti ai cambiamenti climatici e vacche da latte ad alto rendimento. Questi investimenti si allineano con gli obiettivi di sostenibilità e di miglioramento della produzione alimentare. Inoltre, una delle sussidiarie di Cascade, Cottonwood Ag Management, è membro di Leading Harvest, un’organizzazione che promuove pratiche di agricoltura sostenibile​​.

Questi investimenti riflettono un interesse crescente tra i miliardari per settori considerati sicuri e potenzialmente innovativi, come l’agri-tech e i biofuel, e mostrano un impegno verso la produzione alimentare sostenibile e la conservazione ambientale. La decisione di investire in terreni agricoli si inserisce dunque in una strategia più ampia che include sia la diversificazione del portafoglio di investimenti sia il sostegno a pratiche agricole sostenibili e innovative.

Perché il miglior investimento per Bill Gates è l’agricoltura sostenibile

Bill Gates terreni agricoli

L’agricoltura sostenibile rappresenta per Bill Gates non solo un’opportunità di investimento con un solido ritorno economico ma anche un mezzo per affrontare alcune delle sfide globali più pressanti, come il cambiamento climatico, la sicurezza alimentare e la perdita di biodiversità. Vediamo perché questo settore si allinea così bene con gli obiettivi di investimento e filantropici di Gates.

Sicurezza alimentare e innovazione

Uno degli obiettivi principali di Gates attraverso i suoi investimenti nell’agricoltura è migliorare la sicurezza alimentare globale. Con una popolazione mondiale in costante crescita, prevista per superare i 9 miliardi di persone entro il 2050, l’agricoltura sostenibile si propone come una soluzione per aumentare la produzione alimentare senza esaurire le risorse naturali. Investire in pratiche agricole che aumentano il rendimento delle colture riducendo al contempo l’uso di acqua, energia e pesticidi chimici può contribuire a creare un sistema alimentare più resiliente e sostenibile.

Risposta al cambiamento climatico

L’agricoltura sostenibile può giocare un ruolo fondamentale nella lotta contro il cambiamento climatico, un’area di grande interesse per Gates. Le pratiche agricole convenzionali sono tra i maggiori contribuenti alle emissioni di gas serra, mentre l’agricoltura sostenibile cerca di ridurle attraverso l’uso efficiente delle risorse e la sequestro del carbonio nel suolo. Questo non solo aiuta a mitigare l’impatto del settore agricolo sul clima ma può anche migliorare la salute del suolo, aumentando la sua fertilità e capacità di trattenere l’acqua.

Promozione dell’Agri-Tech

Bill Gates vede anche l’agricoltura sostenibile come un settore chiave per l’innovazione tecnologica, o agri-tech. Investendo in tecnologie avanzate come l’agricoltura di precisione, la genetica delle piante e i sistemi di irrigazione efficienti, è possibile trasformare l’agricoltura in un settore più produttivo, efficiente e meno dannoso per l’ambiente. L’agri-tech può aiutare gli agricoltori a ottenere rendimenti più elevati con meno input, riducendo il bisogno di conversione di ulteriori terre naturali in terreni agricoli e preservando così la biodiversità.

Investimento a lungo termine

Dal punto di vista finanziario, l’agricoltura sostenibile rappresenta un investimento a lungo termine attraente. Con la crescente consapevolezza dei consumatori e la domanda di cibo prodotto in modo sostenibile, gli investimenti in questo settore sono destinati a crescere. Inoltre, con l’aumento delle pressioni normative sulle pratiche agricole dannose per l’ambiente, le aziende che adottano modelli di business sostenibili sono meglio posizionate per prosperare nel lungo termine.

Diventare proprietari terreni per un futuro sostenibile: qualche consiglio utile – Prendiamo esempio da Bill Gates

Billa Gates terreni agricoli agricoltura sostenibile investimento

Prendendo esempio da Bill Gates, diventare proprietari di terreni agricoli può essere un passo verso un investimento non solo finanziariamente saggio ma anche benefico per il pianeta. Ecco alcuni consigli utili per chi vuole intraprendere questo cammino verso un futuro più sostenibile.

1. Ricercare e selezionare con cura

Prima di acquistare, è fondamentale fare una ricerca approfondita sui terreni disponibili, considerando la qualità del suolo, l’accesso all’acqua, e il clima. La scelta del terreno giusto è cruciale per garantire la sostenibilità e la produttività a lungo termine dell’investimento.

2. Pianificare l’uso sostenibile del terreno

Considerare piani di utilizzo del terreno che siano sostenibili e che possano contribuire alla lotta contro il cambiamento climatico. Questo può includere pratiche come l’agricoltura rigenerativa, l’agroforesteria, o il pascolo rotazionale, che aiutano a migliorare la salute del suolo e a sequestrare carbonio.

3. Investire in tecnologia e innovazione

Come Bill Gates, considera l’importanza dell’innovazione tecnologica nell’agricoltura. Investire in agri-tech può significare l’adozione di tecnologie di agricoltura di precisione, sistemi di irrigazione efficienti, e varietà di colture resistenti ai cambiamenti climatici.

4. Valorizzare la biodiversità

La biodiversità è fondamentale per la resilienza e la produttività a lungo termine dell’agricoltura. Valuta la possibilità di incorporare varietà di piante native e pratiche che favoriscono la biodiversità, come la creazione di corridoi ecologici e la protezione degli habitat naturali.

5. Collaborare con esperti e comunità locali

Collaborare con agronomi, scienziati ambientali, e comunità locali può fornire preziose conoscenze e pratiche migliori per gestire il terreno in modo sostenibile. Questi rapporti possono anche contribuire a garantire che l’investimento abbia un impatto positivo sulle comunità locali.

6. Considerare gli incentivi

Informarsi su eventuali sovvenzioni, crediti fiscali, o altri incentivi disponibili per pratiche agricole sostenibili. Questi possono aiutare a ridurre i costi iniziali e a rendere l’investimento più sostenibile sia dal punto di vista ambientale che finanziario.

7. Misurare l’impatto

Infine, valuta l’impatto ambientale e sociale del tuo investimento. Strumenti e metriche possono aiutare a quantificare i benefici in termini di sequestro di carbonio, miglioramento della biodiversità e contributo alla sicurezza alimentare locale.

Seguendo l’esempio di Bill Gates e applicando questi consigli, è possibile fare della proprietà terriera un investimento sostenibile che beneficia non solo il proprietario ma anche il pianeta e le generazioni future.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News