Frutta Made in Italy: la mappa regione per regione dell’Italia

L’Italia è il paese per eccellenza della frutta e delle verdure tipiche della dieta mediterranea. Ogni regione, però, si contraddistingue dalle altre per il suo frutto tipico. Di seguito la mappa completa regione per regione della frutta Made in Italy.

La frutta è un alimento fondamentale per una corretta alimentazione umana. Ecco la lista completa regione per regione della frutta Made in Italy più prodotta.

Nord-ovest Italia e la frutta Made in Italy

  • Valle d’Aosta: In genere, il frutto tipico della Valle D’Aosta è la mela. Tra le più famose vi sono: mela Renetta, mela Golden delicious, mela Red delicious e la mela Jonagold. Sono tipiche della regione anche le noci e la castagna valdostana;
  • Liguria: La Liguria produce principalmente mele, fichi, castagne, nocciole, pesche e susine;
  • Lombardia: La Lombardia è nota per le mele d’Uschione, per le castagne secche, le mele della Valtellina, il melone e la pera Mantovana;
  • Piemonte: Oltre alle mele, il Piemonte si contraddistingue per la produzione di ciliegie, fragole, pesche, susine, uva e amarena.
frutta Made in Italy

Frutta Made in Italy: la mappa regione per regione dell’Italia – Foto di Canva

Nord-est Italia e la frutta Made in Italy

  • Trentino-Alto Adige: Questa regione è nota per la produzione di Marone trentino, noce del Bleggio, pere antiche trentine, persecche, persicata e susine di Dro;
  •  Veneto: Oltre alle castagne del Baldo, il Veneto è conosciuto per la vendita di ciliegie, la fragola di Verona, i kiwi, i marroni, la mela, il melone, le pere e la pesca;
  • Friuli-Venezia Giulia: Nota principalmente per la produzione di frutti di bosco e frutti di siepe, la regione produce anche noci, olivello spinoso, persicata, mela e ciliegia duracina;
  • EmiliaRomagna: Tra i prodotti tipici vi sono l’albicocca di Imola, la mela piacentina, la ciliegia di Vignola, il cocomero di San Matteo Decimo e la pera e la pesca dell’ Emilia Romagna.
frutta made in italy

Frutta Made in Italy: la mappa regione per regione dell’Italia – Foto di Canva

Il Centro Italia e la frutta tipica

  • Toscana: Le produzioni principali della Toscana si concentrano su tre frutti principali, quali mela, pera e pesca. Inoltre, è tipico del luogo anche il mirtillo nero, il fico, i frutti del sottobosco, il cocomero, la ciliegia e la castagna;
  • Umbria: La regione produce le castagne secche e i marroni;
  • Marche: Qui è possibile trovare le bacche di Biancospino, il marrone, la mela e le visciole;
  • Lazio: La regione si contraddistingue per la produzione di castagne, ciliegia di Ravenna, fragoline di Nemi, Marrone, uva da tavola e visciolo.

Il Sud Italia e la frutta tipica

  • Abruzzo: La regione è nota per la produzione di castagne, ciliegie, mandorle, marrone, mela e uva;
  • Molise: I prodotti tipici del posto sono le castagne, i fichi e le mele;
  • Campania: Oltre alle mele e alle castagna, la Campania è nota per la produzione dei limoni di Sorrento, il fico bianco e la nocciola Giffoni;
  • Puglia: La Puglia produce in grande quantità e ottima qualità prodotti come uva, mandole, anguria, melone, cime di rapa e lampascioni;
  • Basilicata: La regione si contraddistingue per la produzione della Pera Signora della Valle del Sinni, il Fico Rosa di Pisticci, la fragola Candonga e l’arancia Staccia del Metapontino.
  • Calabria: Qui è possibile trovare le mandorle, il bergamotto, l’annona e il tipico kiwi giallo.
frutta made in italy

Frutta Made in Italy: la mappa regione per regione dell’Italia – Foto di Canva

Frutta tipica delle isole: tra Sicilia e Sardegna

  • Sicilia: la regione è una tra le più ricche per quanto riguarda la produzione di frutta. Tra i prodotti più apprezzati è possibile trovare l’albicocca di Scillato, l’arancia rossa, i ficodindia dell’Etna, la fragola di Maletto, il mandarino, la pesca di Leonforte, le susine bianche e l’uva.
  • Sardegna: la regione si contraddistingue per la produzione di aranci, pesche, corbezzoli e pere.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nel 2021, il commercio italiano di frutta estera ha raggiunto cifre molto elevate alla media. Si è registrato, infatti, un aumento del 8% arrivando a sfiorare così i 6 miliardi. Al giorno d’oggi, l’Italia risulta essere il primo produttore in Europa delle principali verdure e frutte della dieta mediterranea. Tra le più vendute primeggiano: mele, pere, ciliegie, uva, kiwi, nocciole e castagne.
  • Secondo un’indagine condotta dall’Istituto superiore di sanità relativi agli anni 2020/2021, soltanto l’8% degli italiani consuma frutta e verdura 5 volte al giorno. Si registra, inoltre, che il 52% della popolazione tra i 18 e i 69 anni consuma uno o due pasti di frutta e verdura al giorno. Il 38%, invece, dichiara di consumarne tre o quattro pasti.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it 

Condividi su
Scritto da