Vai al contenuto
open space

Idee per arredare un open space soggiorno cucina

Condividi L'articolo su

Sempre più spesso, soprattutto nelle costruzioni moderne, si preferisce unire lo spazio della cucina e del soggiorno per realizzare un ampio open space.

Questa soluzione, oggi molto diffusa, viene apprezzata non solo per il maggior spazio a disposizione, ma anche perché più in linea con il concetto contemporaneo di cucina, una stanza che non viene vista solo come una zona di servizio, ma come un ambiente in cui potersi rilassare e vivere piacevoli esperienze conviviali.

Tuttavia, scegliere qual è l’arredamento giusto per una cucina soggiorno open space può non essere così semplice perché sarà necessario puntare su soluzioni funzionali e di design, ma che siano anche coerenti con lo stile della casa.

Open space cucina soggiorno: pro e contro

Sebbene i soggiorni e cucina open space, quindi uniti in un unico ambiente, siano molto diffusi e diventati un vero e proprio trend nel mondo dell’interior design, prima di scegliere l’arredamento giusto è bene tener conto di quelli che sono i punti di forza e di debolezza di questa soluzione.

Realizzare un open space soggiorno cucina vuol dire far sì che il centro delle attività casalinga sia questo: non solo una stanza dove si sta ai fornelli, ma anche un ambiente dove ci si rilassa e si condividono momenti con amici e familiari. Per questo, i mobili devono essere pensati per essere pratici, funzionali e versatili.

Ovviamente, per individuare qual è la migliore disposizione degli arredi, è necessario considerare anche lo spazio a disposizione, dato che chi sceglie questa soluzione, spesso si trova a dover fare i conti con elementi architettonici, quali pilastri o condutture, che pongono dei limiti.

Inoltre, l’unione di soggiorno e cucina e l’assenza di pareti permette di avere maggiore luminosità in casa, ma è pur vero che questo comporta una minore privacy e, quindi, bisogna optare per soluzioni che permettano di dividere gli spazi, limitando anche la diffusione di rumori e odori.

Proposte di arredamento per una cucina open space moderna

L’arredamento di una cucina soggiorno open space dovrebbe puntare su soluzioni che consentano alla luce naturale di poter filtrare per ottenere così una corretta illuminazione dell’ambiente. Per questo, spesso si opta per porte scorrevoli con ampie vetrate, librerie a giorno o pareti attrezzate, utili e funzionali ed efficaci anche per dividere l’ambiente.

Un’altra soluzione ottima per avere un ambiente luminoso, ma adatta solo per interni con un’altezza adeguata, è quello di realizzare un soppalco: al piano inferiore verrà collocata la cucina, mentre il living, con divani, comode sedute e TV, una zona ufficio per lo smart working o un angolo lettura potrà essere organizzato sulla parte sovrastante.

Se si cerca una soluzione per creare una zona più riservata tra soggiorno e cucina, ma senza collocare mobili o installare porte, è possibile anche optare per pannelli divisori che possono essere spostati e rimossi a piacimento.

In una cucina open space sarà necessario anche installare dei sistemi di illuminazione adeguati, meglio se con luci che possono essere regolate per accompagnare le varie attività, dalla preparazione dei pasti al relax.

Un tocco di stile con i lampadari moderni

Ad esempio, si potrà dare un tocco di stile all’ambiente con l’utilizzo di lampadari moderni da collocare sul tavolo da pranzo, mentre per il piano di lavoro si possono scegliere lampade a sospensione o faretti LED, tra l’altro decisamente economici. Nella zona living, invece, è possibile abbinare a piantane con luce calda e regolabile da posizionare nella zona dedicata all’intrattenimento con faretti o un grande lampadario che sono in grado di offrire una luce più forte.

I modelli più adatti a essere inseriti in una casa moderna sono i lampadari in metallo o in vetro, comodi anche da pulire, una caratteristica importante se vengono installati in cucina per la presenza di vapori e umidità, oppure quelli in plexiglass con colorazioni vivaci e decorazioni serigrafate, perfetti per chi vuole dare un tocco di originalità.

L’open space cucina soggiorno punta a unificare gli ambienti, ma per renderli interessanti e dinamici, è importante anche creare un effetto che li suddivida, almeno a livello visivo. Questo può essere ottenuto sia giocando con i colori, creando dei gradevoli contrasti tra le due zone, ma anche realizzando una zona rialzata.

La cucina con isola

Se si ha molto spazio a disposizione, meglio optare per una cucina con isola: si tratta di una scelta attuale, perfetta per le case moderne, che garantisce molta versatilità: l’isola, infatti potrà diventare un piano di lavoro, ma anche un tavolo per consumare i pasti o intrattenersi con gli ospiti per una serata informale.

La cucina a scomparsa

Quando invece l’open space soggiorno cucina è presente in case di ridotta metratura, allora sarà necessario puntare su mobili componibili e multifunzione. La cucina a scomparsa, ad esempio, è perfetta perché consente di nascondere i fornelli alla vista e di recuperare spazio, così come sono indicati tavoli e sedute pieghevoli. Oggi, è possibile trovare diverse soluzioni funzionali e pratiche, senza rinunciare al design.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sulle tendenze, consigli e idee sulla casa e il giardino continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News