Vai al contenuto
tubi di scarico nel muro

Tubi di scarico nel muro intasati: ecco cosa fare

Condividi L'articolo su

Uno dei problemi principali tipici delle abitazioni riguarda proprio il guasto delle tubature. Ecco alcuni consigli e soluzioni nel caso di tubi di scarico nel muro intasati. 

Tubi di scarico nel muro intasati: ecco cosa fare

Al giorno d’oggi, sono sempre più gli italiani che decidono di ristrutturare le proprie abitazioni usufruendo dei bonus casa. In particolare, il Superbonus 110% garantisce una percentuale del 110% ( ormai giunta nel 2023 al 90%) per tutti i lavori e gli interventi edilizi eseguiti per la ristrutturazione di un edificio abitativo. In particolare, tra le zone più ristrutturate di una casa si contraddistinguono la cucina e il bagno. Si tratta degli ambienti più vivi e abitati che, spesso, però, possono essere oggetto di problemi vari. Per esempio, può capitare che i tubi di scarico si intasino a causa dell’accumulo di cibo o detriti vari.

Ecco alcuni consigli e soluzioni da seguire in caso di tubi di scarico nel muro intasati. 

Quali sono le cause che possono indurre un guasto delle tubature di scarico?

Capire quali sono le cause che possono causare un’otturazione del tubo nel muro è molto complicato. Eppure, è possibile fare delle considerazioni ipotetiche in base a quale lavandino sia otturato, se quello della stanza bagno o della stanza cucina. Per quanto riguarda il lavandino del bagno, questo può otturarsi per diversi motivi, tra i quali capelli o piccoli oggetti caduti. In relazione alle tubature otturate della cucina, invece, in questo caso possono agire vari accumuli di residui che ostacolano la fluidità dell’acqua. Per esempio, si tratta di grassi da cucina, avanzi di cibo, pasta e pane o altri alimenti che a contatto con l’acqua aumentano il loro volume e così via.

In genere, però, per capire le reali cause di un guasto, l’idea migliore è quella di chiedere l’intervento di un idraulico, il quale può intervenire con una vera e propria video-ispezione così da comprendere le cause del tappo creatosi che blocca la tubatura. Solo dopo aver compreso le reali cause del blocco, infatti, sarà possibile utilizzare un’attrezzatura di riferimento e più idonea per agire.

Prevedere guasti per i tubi intasati nel muro: ecco cosa fare

Nonostante alcune tipologie di guasto siano imprevedibili, è possibile, in alcuni casi, agire con delle piccole accortezze in modo da prevenire i blocchi. Si tratta, nello specifico, di alcune accortezze preventive di tipo casalingo che permettono di limitare la possibilità del ripresentarsi di un tubo intasato. Alcuni esempi possono essere:

  • Rimuovere dalla vasca del lavandino tutti i residui che si creano dopo ogni preparazione e gettarli nell’apposita pattumiera;
  • Recuperare il grasso da cucina creatosi o l’olio e versarlo in appositi contenitori di plastica;
  • Quando vengono utilizzati, gettare i fondi del caffè e delle tisane nell’apposita pattumiera dei rifiuti organici;
  • Mantenere pulito il tubo del lavandino sia del bagno sia della cucina utilizzando lo scorrere dell’acqua calda, in quanto quest’ultima presenta una funzione lavativa;
  • Utilizzare un filtro per il lavandino così da protegge lo scarico dai residui e dall’accumulo dei detriti.
tubi di scarico nel muro
Canva

Cosa evitare di fare nel caso di tubi intasati?

Quando si viene a scoprire un tubo intasato nel muro, spesso, spinti dalla preoccupazione, si agisce con delle soluzioni che, invece di migliorare, possono peggiorare la situazione. Se si interviene in modo errato, infatti, non solo i tubi rimarranno intasati, ma addirittura l’accumulo verrà spinto ancor di più a livello del muro, addentrandosi in luoghi sempre più difficili da pulire.

In particolare, una buona idea è quella di evitare:

  • L’utilizzo di acidi vari e sostanze corrosive: anche se in un primo momento l’acido consente uno scioglimento dell’ostruzione, per cui l’acqua ricomincia a fluire, in realtà man mano si avvia il processo di corrosione.
  • L’utilizzo di attrezzi e strumenti improvvisati come ganci realizzati con il fil di ferro o sonde: nel caso in cui i rifiuti sono nella parte iniziale, allora sarà semplice recuperare l’accumulo, al contrario, invece, si spingerà l’accumulo sempre più in profondità provocando un danno maggiore.
tubi di scarico nel muro
Canva

Cosa fare nel caso di tubi di scarico nel muro intasati?

In genere, quando si ha a che fare con un tubo intasato nel muro, l’idea migliore è quella di chiedere l’intervento di un professionista del settore, così che possa agire lui stesso in modo corretto e specifico. Eppure, esistono delle soluzioni casalinghe e fai da te che, nella maggior parte dei casi, possono risultare molto efficaci. Per esempio, una prima proposta è quella di optare per il miscuglio acqua bollente, aceto e sale. In particolare, si dovranno miscelare 500 ml di aceto di vino bianco con un litro di acqua e 5 cucchiai di sale. Dopo aver creato il miscuglio questo dovrà essere versato man mano nello scarico.

Altre soluzioni molto consigliate fai da te riguardano il bicarbonato, in particolare in miscuglio con l’aceto o con l’acido citrico. Nel primo caso sarà sufficiente mescolare un bicchiere di bicarbonato e mezzo litro di aceto. Nel secondo caso, sarà sufficiente mescolare mezzo bicchiere di acido citrico, mezzo bicchiere di bicarbonato e, infine, dell’acqua bollente.

tubi di scarico nel muro
Canva
Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News