Superbonus 110% nel 2022: come costruire case in legno ecologiche

Una casa costruita in modo ecologico è una casa eco-compatibile in ogni fase del suo ciclo di vita. Costruire secondo i principi della bioedilizia sembra essere una delle opzioni più valutate in questi ultimi anni. Il Consiglio dei Ministri ha, infatti, approvato il superbonus 110% del 2022: l’eco-bonus offre incentivi per costruire case in legno ecologiche.

Scadenze Superbonus: quello che devi sapere su fotovoltaico, domotica e rimozione dell’amianto

Superbonus 110%: come costruire case in legno ecologiche

Nel 2020 è stato per la prima volta introdotto il superbonus 110%. L’agevolazione, inizialmente impiegabile per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, prevedeva una detrazione fiscale pari al 110% per tutti quei lavori di bioedilizia volti al miglioramento delle misure antisismiche, della riduzione della classe energetica e dell’isolamento termico di una certa abitazione. Il disegno di legge di bilancio del 2022, approvato dal Consiglio dei Ministri, ha prorogato la scadenza del superbonus fino al 31 dicembre 2022. Questo limite, però, è indicativo. In base al tipo di immobile da rinnovare, il disegno di legge indica, infatti, date diverse:

  • 30 giugno 2022, per tutti gli interventi realizzati dalle persone fisiche (ma solo su edifici unifamiliari o su unità immobiliari)
  • 31 dicembre 2022, per i condomini di qualunque natura
  • 30 giugno 2021, per gli IACP (ma solo per gli interventi di risparmio energetico)
  • 31 dicembre 2023, nel caso degli edifici dell’IACP (se i lavori sono al 60% dell’intervento complessivo)

Per accedere alle agevolazioni fornite dall’eco-bonus sulla costruzione di una casa in legno, invece, è necessario il rispetto di due fondamentali requisiti:

  • mantenere la cubatura dell’edificio invariata
  • aumentare l’efficienza energetica

Perché scegliere il legno? Oltre ad essere un materiale biodegradabile, rinnovabile, resistente e riciclabile, il legno rispetta a pieno il requisito dell’anti-sismicità. Inoltre, questo materiale è anche la scelta migliore in relazione al tema della passivitàQuali sono le procedure necessarie per costruire una casa in legno?

  • Richiedere un Permesso a costruire presso il Comune di appartenenza (presentando la documentazione tecnica richiesta e il progetto firmato da un tecnico autorizzato)
  • Assicurarsi la demolizione di un precedente edificio e la ricostruzione dello stesso in legno (mantenendo invariati i limiti perimetrali).
superbonus 110% case in legno

Superbonus 110% nel 2022: come costruire case in legno ecologiche – unsplash di Paul Trienekens

Spazio alla bioedilizia: risparmio economico a lungo termine e costruzioni green

Uno dei freni posti alla costruzione secondo le regole della bioedilizia ha sicuramente a che vedere con i prezzi. Costruire in maniera eco-sostenibile comporta dispendi maggiori, si sa. Per costruire una casa in edilizia sostenibile, le spese si aggirano in genere tra i 1.200 € e i 2.000 € al mq. Se, invece, si sceglie di costruire case prefabbricate, i costi possono essere lievemente abbattuti: dai circa 1.100 € ai 1.800 € per mq. Quello che spesso viene sottovalutato, però, è il risparmio che le costruzioni green produrrebbero nel lungo periodo.

I costi di manutenzione e il notevole risparmio energetico, infatti, ridurrebbero drasticamente le spese dell’intera gestione dell’edificio. Si tratterebbe, quindi, di investire prima per risparmiare poi. Tutto questo è davvero possibile? Assolutamente sì. Si pensi, ad esempio, al riscaldamento: basterà orientare la casa verso sud. In questo modo, verrà assorbita la maggior parte di calore e di luce necessaria per il riscaldamento nei periodi invernali. Un’altra regola da seguire, in questo caso, riguarda l’isolamento della casa dal freddo, attraverso l’utilizzo di materiali ad alta inerzia e la riduzione di ponti termici in fase di costruzione.

Bonus facciate 2022: quali sono i requisiti per accedere ai benefici fiscali

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati Federlegno, in Italia, le case prefabbricate in legno ammontano a 3.224. Il valore complessivo delle costruzioni è pari a circa 700 milioni di euro ed il 90% delle strutture è destinato al residenziale.
  • Il Condominio 25 è il primo tentativo di bioedilizia a Torino. Ha un particolare tipo di copertura che garantisce il sostentamento energetico dell’intero edificio.
  • Il 29 luglio 2020 è stato inaugurato a Matera il primo edificio ad impatto zero della regione Basilicata: Pietra Solare. L’edificio, costruito secondo i dettami della bioedilizia, è composto da un totale di 7 appartamenti con giardino verticale e pannelli fotovoltaici ad impatto zero.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it