Eco design: quando dai tessuti riciclati nasce l’arredo sostenibile

Eco design da tessuti riciclati: ora è possibile. Il designer svedese Lars Hofsjö si è ispirato al design tradizionale per creare una linea di arredamento di eco design creando tavoli e mobili da vecchi tessuti

Quali sono i tessuti innovativi per l’arredo moderno

L’eco design innovativo

Lars Hofsjö dà nuova vita a vecchi stracci e tappeti e li riutilizza per la realizzazione di mobili colorati, comodi e a impatto zero. Con il suo modo di ri-disegnare lo stile, il designer vuole combinare elementi del design moderno con riferimenti al passato e all’artigianato di qualità.

In Svezia infatti, da più di 150 anni, i tessuti dismessi non vengono semplicemente gettati ma vengono ridotti in piccole strisce, che a loro volta vengono intrecciate al fine di produrre tappeti durevoli e resistenti.

È così che il designer di Stoccolma si ispira al modo in cui sua madre utilizzata questa tecnica di composizione di tappeti di stracci. Grazie al suo insegnamento di questa usanza è quindi nata l’ispirazione per una linea eco design, creando un elemento celebrativo di una tradizione antica che sa farsi spazio nella modernità.

La realizzazione

Hofsjö dedica molto tempo alla scelta del colore e ai vari accostamenti in modo da trasformare pezzi di stoffa apparentemente da buttare in affascinanti complementi d’arredo sgargianti e vivaci. Il processo creativo inizia infatti proprio dalla ricerca che parte dai mercatini e dai negozietti artigianali o dell’usato in cui trova tutti i tessuti necessari da poter recuperare.

“La linea Torp ha preso vita mentre mi stavo domandando come avrei potuto modernizzare l’uso di questi elementi classici in un contesto molto diverso, non solo come tappeti per una delle case da me progettate” spiega il designer.

L’eco design che permette la creazione di opere uniche

La particolarità della linea di eco design Torp è molto semlice: è l’autenticità. Infatti ogni pezzo prodotto è davvero unico, numerato e firmato dall’autore. I moduli rettangolari hanno alcuni angoli arrotondati utilizzati come portaoggetti per dare al tavolo un tocco ancor più naturale e handmade agli ambienti in cui è posizionato.

L’associazione di stracci e tessuti riciclati, abbinati ad altri materiali importanti come legno e pelle ha inoltre dato vita a una seconda linea di arredo. Così infatti, sono nati i tavolini esagonali Dunker che possono essere accostati tra di loro in modo da creare un piano di appoggio più ampio. Tutta l’esperienza di personalizzazione e i materiali naturali scelti fanno in modo che la linea di eco design tessile possa essere inserita con semplicità in ambienti contemporanei pur sfruttando un procedimento compositivo antichissimo.

Tipi di tessuto da biancheria per una casa comoda

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Dalle rilevazioni del Monitor del Centro Studi FederlegnoArredo sul primo semestre 2021, rispetto allo stesso periodo del 2020, emerge un aumento di produzione arredo del 56,2% con un recupero in particolare sul mercato italiano (+65%).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Sono laureata in giornalismo e lavoro come redattrice, traduttrice e copywriter. Mi piace parlare di tutto con approccio scientifico, soprattutto di enogastronomia. Scrivo di moda e la creo (sono anche ricamatrice e modellista sartoriale).