Vai al contenuto
Le migliori applique da interno

Le migliori applique da interno

Condividi L'articolo su

Scopri quali sono le migliori applique da interno e perché preferirle ai classici sistemi di illuminazione. Queste possono essere da parete o da soffitto, classiche o moderne e vantano dimensioni più contenute. Proprio per questo sono perfette e si inseriscono con discrezione nel panorama domestico. Infatti, sono complementi d’arredo che si addicono ai corridoi lunghi, alle sale ampie ma anche alla stanza del bagno, dove, spesso, vengono realizzate con specifici materiali come la ceramica. Ecco tutto quello che c’è da sapere sulle applique da interno.

Le caratteristiche delle applique  da interno

Tra i must have del 2021, per quanto riguarda l’illuminazione interna della propria abitazione, non possono mancare le applique. Si dice che queste arrivarono sul mercato contemporaneamente al lampadario centrale sospeso, molto apprezzato nel Rinascimento. Invece, le applique si diffusero solo in epoca barocca, come completamento ai lampadari centrali, divenendo elementi di decorazione luminosa specialmente nei grandi saloni. Dal 1600 a oggi, le applique da interno hanno mantenuto un ruolo centrale nelle case e si sono evolute secondo le tendenze di design. Pertanto, oggi si prediligono le applique da interno a LED. Ecco quali sono i migliori modelli di applique da interno da preferire per la casa.

Le migliori applique da interno
Le migliori applique da interno – shutterstock foto di Edvard Nalbantjan

Applique da interno a LED

Uno degli aspetti da non trascurare nell’arredamento di un’abitazione è l’illuminazione. Infatti, a seconda del posizionamento e del tipo di installazione è possibile ottenere atmosfere differenti. L’applique da interno a LED è delicata, romantica e moderna. È una soluzione unica ed elegante che riesce a trasmettere un senso di leggerezza e attivare un gioco di riflessi rilassanti sulle pareti su cui è installata. Inoltre, questo tipo di applique è sempre più apprezzata anche perché permette di ridurre i costi relativi all’energia elettrica.

Applique da interno classica

L’applique da interno classica ha una straordinaria capacità di legare le sue eleganti forme senza tempo alla luce creando riflessi inaspettati. Il risultato finale è sofisticato ed è caratterizzato da un suggestivo impatto visivo fatto di giochi di luce, che ammorbidiscono lo spazio e garantiscono una flessibilità di inserimento cromatico.

Applique da interno moderna

Per chi adora lo stile contemporaneo non si può non considerare l’applique da interno moderna. Questa si distingue non solo per le sue linee ma anche per i materiali di realizzazione di ultima generazione. Questo tipo di applique si inserisce con naturalezza nell’ambiente domestico grazie ad una silhouette inaspettata. Inoltre, è in grado di illuminare creando un connubio tra la sua estetica e lo spazio pensato per essere conviviale. Infatti, oltre ad illuminare, arreda con gusto qualsiasi tipo di ambiente.

Luce calda o fredda? Ecco come sceglierle negli ambienti di casa

Applique da interno a soffitto

L’applique da interno a soffitto è super versatile, infatti, può anche essere semplicemente utilizzata da parete. La caratteristica principale di questo prezioso apparecchio di design è la luce diffusa che è in grado di creare in tutti gli ambienti della casa.

Applique da interno per bagno

Spesso le applique da interno per bagno sono caratterizzate da materiali come la ceramica. Ciò per la facilità di riproduzione di linee estetiche particolari, come ad esempio quelle degli ambienti industriali dell’inizio del XX secolo. Per il bagno si consiglia di scegliere un’applique da interno a luce diretta da installare sia come elemento singolo o a più moduli sullo specchio.

Oltre lo specchio: i consigli per illuminare il bagno con i led

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’uso di fissare i lampadari alle pareti si diffonde a partire dall’età barocca, anche per il gusto puramente estetico di associare alla fonte principale di illuminazione, ovvero al lampadario, un elemento che ne riprendesse i motivi più rilevanti stilizzandoli.
  • Gli esempi più antichi di lampade sono quelle a combustione di grassi liquidi consistenti in un recipiente contenente il combustibile nel quale era immersa in parte una miccia, detta comunemente stoppino, alla cui estremità libera ardeva il liquido assorbito per capillarità. Attraverso i secoli questa forma di illuminazione ha avuto diverse evoluzioni essendo costruita in vari materiali fra i quali la terracotta e il ferro. Le prime lampade aventi una struttura in metallo appartengono al XIV secolo e potevano essere portatili o fisse.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News