Vai al contenuto
piccola cucina angolare

Come arredare una piccola cucina angolare?

Condividi L'articolo su

La guida per arredare una piccola cucina angolare

Chi si appresta ad arredare una piccola cucina angolare, per non commettere banali errori e riuscire a valorizzare al meglio questo ambiente, può mettere in pratica alcuni escamotage d’arredo di interni. Infatti, oltre alla scelta dei mobiletti più adatti, dei colori e dell’illuminazione, questi sono essenziali anche nella fase di sopralluogo e progettazione degli spazi.

Gli elementi da considerare nell’arredo di una piccola cucina angolare

Quando si è alle prese con l’arredamento di una piccola cucina angolare è possibile valutare svariate proposte d’arredo. Differenti soluzioni in grado di soddisfare anche i gusti più particolari. Infatti, neppure in questo caso ci sono limitazioni nella scelta degli arredi, delle finiture, delle combinazioni di colore e nei dettagli. Ecco alcune singolari idee da cui prendere ispirazione ed utili consigli da mettere in pratica.

Prima di ogni cosa, per arredare una piccola cucina angolare è necessario, pensare già in fase di progettazione, al giusto spazio funzionale in cui potersi muovere agevolmente. Per far sì che ciò accada è bene ottimizzare al meglio gli spazi sfruttando le altezze e considerando quanto spazio andrà ad occupare il lavello. Invece, per quanto riguarda mobiletti e pensili è necessario valutare la scelta delle ante, che possono essere scorrevoli o a battente.

Infine, nell’arredo di una cucina di questo tipo, estremamente importante è anche la scelta di pavimenti, dei colori e dell’illuminazione. Elementi molto influenti nel risultato finale d’arredo.

piccola cucina angolare
Come arredare una piccola cucina angolare – shutterstock HamsterMan

Piccola cucina angolare: come ottimizzare gli spazi?

Molto spesso la scelta di una cucina angolare è dettata dalla mancanza di spazio. In ogni caso, grazie ad alcuni escamotage, come già accennato, tra cui i mobili contenitori, è possibile valorizzare gli spazio non solo esteticamente, ma anche dal punto di vista funzionale.

Giocare con le altezze e sfruttare al meglio gli spazi

Anche giocare con le altezze, sfruttandole il più possibile, permette di salvare tanto spazio calpestabile e allo stesso tempo crearne dell’altro utile a riporre e contenere svariati oggetti. In questo caso, per evitare di creare uno spiacevole effetto opprimente, specialmente nel caso in cui sia necessario arredare una cucina di piccole dimensioni, è bene scegliere pensili con ante in vetro trasparente o opaco.

piccola cucina angolare
Come arredare una piccola cucina angolare – shutterstock Pixel-Shot

Il lavello ad angolo: come sceglierlo?

Per ottimizzare al meglio gli spazi in una piccola cucina, una buona soluzione, nonostante abbia un costo più elevato, è quella di installare un lavello angolare. In questo modo si sfrutta al meglio il lato più lungo, su cui è possibile installare il piano con i fuochi. Oltre che tagliare, affettare, stendere la pasta o impiattare.

Questa opzione rappresenta la soluzione migliore per l’allestimento di una cucina piccola angolare. Infatti, lascia altrettanto spazio a disposizione anche per riporre le stoviglie e operare rapidamente durante il lavaggio, andando a mettere i piatti sporchi in uno dei due lavelli di cui è composto questo modello, immergendoli nell’acqua.

Gli elettrodomestici che non possono mancare in una piccola cucina angolare

Oltre ad un’accurata progettazione degli spazi, è necessario pensare agli elettrodomestici con cui corredare la cucina e a dove collocarli. Infatti, disporre nella maniera più intelligente possibile gli elettrodomestici, consente di ottimizzare anche le funzioni più semplici. Quelli essenziali, che non possono assolutamente mancare sono, ovviamente il piano con i fornelli, e il forno elettrico sistemato sotto.

Inoltre, sul piano d’appoggio, che rappresenta uno spazio indispensabile, è necessario pensare ad una strategica sistemazione di tutti gli elettrodomestici. Specie chi ha un talento culinario, non può fare a meno del classico robot da cucina, il tostapane, il frullatore, il minipimer, una bilancia e magari anche una centrifuga per godere di freschi estratti di frutta di stagione! Mentre, nei capienti cassetti di nuova progettazione contemporanea è bene riporre gli attrezzi che si è più soliti usare.

piccola cucina angolare
Come arredare una piccola cucina angolare – shutterstock Mariia Grishunina

Pensare ai colori e all’illuminazione

Ultimi elementi, ma non meno importanti sono i colori e l’illuminazione. In una piccola cucina angolare è bene preferire tinte chiare e neutre in grado di riflettere la luce e dare l’idea di una stanza molto più ampia. In questo modo, dato che la stanza è più luminosa è possibile ottenere anche un piccolo risparmio in bolletta.

Per lo stesso motivo è bene preferire installate un’illuminazione a LED sotto pensili e sottopensili.  Super funzionali anche per evitare la formazione di zone d’ombra. La fissazione dell’impianto è semplice ricorrendo agli appositi profili led in alluminio adatti per il montaggio sui mobili.

Tuttavia, anche in questo caso le scelte sono molteplici e non pongono alcun limite alla personalizzazione degli spazi a disposizione secondo i propri gusti personali. L’idea di un controsoffitto in cartongesso in cui installare faretti incassati è la soluzione adatta al progetto illuminotecnico di una piccola cucina angolare, e permette anche di regolare l’intensità della luce.

Infine, essenziale è anche la decorazione dei pensili e delle mensole con piante indoor, che scendono a cascata. Perfette per mantenere l’aria della cucina pulita e arredare secondo le ultime tendenze di green design.

piccola cucina angolare
Come arredare una piccola cucina angolare – shutterstock Ground Picture
Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News