Arredare con il color fulvo: foto, abbinamenti e consigli di design

Condividi L'articolo su

Grazie alle nuove tendenze caratterizzate da un uso molto più giocoso del colore, arredare casa con originalità è possibile anche con il color fulvo! Il risultato finale dipende dalle diverse combinazioni di tonalità, a contrasto o in armonia tra loro.

Arredare con il color fulvo è di tendenza perché riflette l’attuale desiderio di natura e inoltre, lascia ampie libertà di personalizzazione. Infatti, questo è un colore che ben si abbina sia a colori opachi e terrosi, sia a tinte più sature e vivaci. I progetti d’arredo realizzabili con il color fulvo sono tra i più svariati. Molto apprezzati sono gli abbinamenti tra fulvo e tonalità pastello e nuances più delicate, come il bianco, il color crema e il grigio pallido per ambienti delicati e invitanti. Tuttavia, i colori che meglio si abbinano al fulvo sono armonie dolci e delicate come il color taupe, il color miele e il beige. Infatti, mettere insieme queste quattro colorazioni ravviva in un modo incredibile l’ambiente.

Gli abbinamenti: i consigli di design per non sbagliare

Nei progetti d’interior design il color fulvo si presta molto bene ad abbinamenti tra toni caldi, freddi e neutri. La palette è sobria e neutrale, piuttosto classica, ma se utilizzata con creatività è in grado di ravvivare e rinnovare gli ambienti nel look.

Arredare con il color fulvo in maniera originale è possibile specie se questa tinta è abbinata al color taupe o al blu per un risultato più eccentrico e meno aggressivo rispetto a quello che si otterrebbe abbinando il blu all’arancione.

Non a caso, sempre più spesso nel living room si è soliti usare gli abbinamenti tra color fulvo, rosa cipria, azzurro e terra di Siena. Nuances che se combinate tra loro creano effetti che riportano alla mente la bellezza della natura e una sensazione di relax e benessere, appena varcata la porta di casa.

Arredare con il color fulvo

Arredare con il color fulvo – pexels john tekeridis

Le caratteristiche del color fulvo

Il color fulvo prende il nome dal colore biondo rossiccio proprio della criniera del leone. Infatti, è comunemente utilizzato per far riferimento al colore di capelli, barba, o del pelame di alcuni animali.

Infatti, nell’home decor in pochi conoscono questa tonalità. Una tinta difficile da spiegare, ma meravigliosa da vedere, tra il colore giallo e il tendente al rosso. Questo si ritrova negli ambienti più disparati, ma spesso è poco riconoscibile. Lo si confonde per un marrone chiaro o un beige. Tuttavia, la sua caratteristica principale è la sua intrinseca capacità di trasmettere tranquillità e sicurezza.

Ciò perché, quando è colpita dai raggi solari sembra assumere delle sfumature più chiare e sprigiona nella stanza un tono di freschezza e luminosità.

Il codice RGB del colore fulvo è: 235, 181, 95

Per ottenerlo occorre mescolare i colori primari in queste quantità:

  • rosso 92.16%
  • verde 70.98%
  • blu 37.25%
salotto

Arredare con il color fulvo – pexels jason boyd

Il color fulvo e gli abbinamenti tra tonalità calde

Il color fulvo, che di per sé è un colore caldo, se abbinato ad altri colori caldi e vivi, come bordeaux, arancio bruciato, senape e marrone dorato, crea un’atmosfera energica e calda, perfetta specie per quelle stanze di casa utilizzate per l’attività lavorativa. La risposta giusta per chi non rinuncia ad un tocco di eleganza e raffinatezza in tutti gli ambienti della propria abitazione.

Arredare con il color fulvo

Arredare con il color fulvo – pexels vecislavas popa

Il color fulvo e le diverse sfumature di verde

Per arredare casa con il color fulvo è impossibile non citare il fantastico abbinamento di questo colore a diverse sfumature di verde. Nuances contrastanti che aggiungono calore senza prevaricare gli altri. Dal verde abete, al verde oliva, fino al verde petrolio, il risultato che si può ottenere nei propri interni è un chiaro rimando alla natura. Dunque, il color fulvo è la soluzione ideale da abbinare ad una vasta gamma di sfumature e colori simili.

livingroom

Arredare con il color fulvo – pexels pixabay

Arredare con il color fulvo e i colori neutri

I colori neutri sono dei classici senza tempo, evergreen che non passeranno mai di modo. Abbinarli al color fulvo rappresenta un’ottima soluzione per ravvivarli e creare ambienti personalizzati e di carattere.

studio

Arredare con il color fulvo – pexels lisa fotios

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo gli esperti la tinteggiatura di un appartamento deve essere eseguita almeno una volta ogni 5 anni. Una casa intera di circa 100 metri quadripotrebbe costare dagli 800 euro, per un lavoro base, fino ai 2.500 euro e oltre per tecniche più sofisticate.
  • La casa sta diventando un luogo sempre più individuale. Infatti, secondo i dati della ricerca Changes Unipol, realizzata ed elaborata da Ipsos, la pandemia ci ha tolto la convivialità: rispetto a due anni fa il 48% passa meno tempo in casa con gli amici. Oggi è un luogo in cui si guarda tv, si legge e si ascolta la radio (più spesso rispetto al periodo pre-Covid nel 37% dei casi), si sta con la famiglia (incremento nel 34%) e ci si dedica a hobby, lavoretti, cucina e giardinaggio (32 per cento).
  • Il maggior tempo trascorso in casa, però, ha indotto le persone a rendere l’abitazione più bella e funzionale: un italiano su tre (il 32%) ha sostituito degli elettrodomestici e il 23% pensa di farlo entro il prossimo anno, mentre il 18% ha fatto cambiamenti nell’arredamento, il 17% ha ristrutturato gli interni e il 14% gli esterni.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.