Vai al contenuto
stufa a legna con vetro

Perché il vetro della stufa diventa nero?

Condividi L'articolo su

Se possedete una stufa o un camino con uno sportello o anta di vetro sicuramente vi sarà capitato almeno una volta di vedere il vetro annerito e sporco.
Ma sapete quali sono le cause di questo fenomeno e cosa fare per evitare che il vetro diventi nero? Scopriamolo insieme  in questo articolo.

Perché il vetro della stufa diventa nero

Le stufe e i camini con chiusura con sportello o anta di vetro sono progettati con un sistema di ricircolo dell’aria predisposto proprio vicino al vetro, per evitare il fenomeno di annerimento della superficie vetrata.  Il ricambio dell’aria infatti impedisce che il processo di combustione faccia annerire il vetro e aiuta la fuoriuscita del fumo che si genera all’interno dello spazio di combustione stesso.
Ma a chiunque sarà capitato di vedere il vetro della stufa annerito e con quegli antiestetici baffi creati dalle lingue di fuoco.
Questo fenomeno si verifica quando nello spazio della combustione non circola correttamente l’ossigeno.
Il fumo e le fiamme quindi condensano sul vetro e anneriscono così la superficie interna.

vetro nero della stufa
Vetro della stufa annerito – foto di periscope da Shutterstock

Cause principali che fanno annerire il vetro

Ecco alcuni dei principali motivi che provocano l’annerimento del vetro di stufe e camini:

  • Il sistema di ricircolo dell’aria attorno al vetro è otturato dalla cenere; 
  • cattiva combustione causata da poco ossigeno;
  • guarnizioni danneggiate
  • pellet o legna non idonei al tipo di stufa o camino;
  • pellet o legna di bassa qualità;
  • legna o pellet molto umidi o bagnati;
  • problemi nel tiraggio della canna fumaria;
  • mancanza di aria comburente.

Come funzionano le stufe a pellet senza canna fumaria

Soluzioni per evitare che il vetro diventi nero

Individuato il motivo per cui il vetro della vostra stufa o del vostro camino diventa nero, vediamo insieme quali soluzioni potete adottare per evitare questo fenomeno. E, nel caso in cui alcuni di questi consiglio fossero un po’ articolati o delicati da mettere in pratica, vi suggeriamo comunque di rivolgervi a un tecnico specializzato.

  1. Pulire dalla cenere lo spiffero di ricircolo dell’aria attorno al vetro 
  2. Controllare che il sistema di tiraggio e la presa d’aria non siano otturati, e nel caso pulirli accuratamente
  3. Verificare che le guarnizioni dello sportello non siano danneggiate. Nel caso lo fossero chiamare l’assistenza per farle sostituire
  4. Controllare il corretto funzionamento del tiraggio della canna fumaria (se il fumo anziché salire tende a rimanere nella stufa o nel camino chiamate un tecnico autorizzato e fate pulire la canna fumaria)
  5. Posizionare la legna nel fondo, contro la parete posteriore della stufa o del camino. 
  6. Disporre la legna in orizzontale e mai con la parte frontale verso il vetro, perché dalle superfici frontali esce maggior gas e questo può provocare l’annerimento del vetro.

Come pulire il vetro

Il vetro di stufe e camini è un vetro speciale perché costruito per resistere alle alte temperature.

La pulitura del vetro va eseguita sempre a freddo, e con regolarità, per evitare la formazione di residui e incrostazioni, che proprio con il calore del fuoco possono diventare più difficili da rimuovere.
Per pulire il vetro della stufa o del camino è possibile utilizzare vari prodotti che si trovano in commercio o ricorrere a metodi più naturali.

pulire il vetro di stufe e camini
Come pulire il vetro di stufe e camini – foto di Serhii Krot da Shutterstock

Le tecniche più diffuse per la pulizia del vetro di stufe e camini sono comunque le seguenti:

  1. detergenti in commercio: potete scegliere tra i vari prodotti in commercio per la pulizia di superfici vetrate;
  2. detergenti fai da te: preparate il vostro detergente home made versando un cucchiaino di detergente per piatti in un litro d’acqua calda, mescolate per bene, e utilizzate poi un panno imbevuto nel vostro detergente per pulire lo sportello di vetro;
  3. ammoniaca: riempite uno spruzzino per metà con acqua e l’altra metà con ammoniaca e un filo di aceto bianco. Spruzzate su tutto il vetro e pulite con un panno o con la carta di giornale;
  4. cenere: utilizzate della carta di giornale leggermente inumidita o un panno, passatelo nella cenere fredda che è rimasta nel camino o nella stufa e poi strofinatelo direttamente sul vetro. É uno dei metodi di pulizia del vetro di stufe e camini più efficace e naturale.

Angolo camino moderno: come arredare al meglio questo spazio

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • ll prezzo medio del pellet si aggira intorno ai 30-32€ al quintale , ma può arrivare a costare anche 50€, in base alla stagione e alla qualità.
  • Nel 2021 il prezzo medio della legna da ardere è oscillato tra i 12 e 20 euro al quintale in base al taglio (dimensione) e alla tipologia di legno.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News