Vai al contenuto

5 motivi per cui un montascale può migliorare la vita di un anziano

Condividi L'articolo su

Un montascale può avere un impatto positivo a tutto tondo sulla qualità della vita di un individuo anziano. Questo dispositivo per superare le barriere architettoniche rappresenta una sintesi tra libertà, sicurezza e comfort: non solo semplifica di gran lunga la mobilità fisica, ma ricopre un ruolo significativo nel mantenimento dell’autonomia e dell’indipendenza in terza età. Non protegge gli anziani soltanto dal punto di vista fisico ma contribuisce anche al loro benessere psicologico e, di conseguenza, alla tranquillità dei loro familiari. Andiamo sviluppare meglio l’argomento, approfondendo le cinque ragioni principali per cui il montascale può arricchire nel suo piccolo la quotidianità delle persone.

Il montascale promuove autonomia e indipendenza

Consentendo agli anziani di muoversi da soli tra i diversi piani delle loro abitazioni, senza dover sottostare necessariamente all’aiuto altrui, il montascale rafforza il senso di indipendenza degli utilizzatori. Ciò si rivela particolarmente importante per chiunque abiti in autonomia, o voglia semplicemente conservare la propria libertà senza dover contare costantemente sul sostegno di familiari o caregiver. Potersi muoversi liberamente in tutta la casa significa tornare a gestire le proprie attività quotidiane come meglio si crede.

Il montascale è sinonimo di sicurezza

il montascale
Credits Photo: www.eleliftmontascale.it

Soprattutto ad una certa età, le scale possono rivelarsi tra le insidie più pericolose in assoluto. È risaputo come queste siano tra le principali cause di cadute domestiche tra gli ultrasessantenni, accrescendo il rischio di lesioni. Questa fascia della popolazione, del resto, è spesso alle prese con problemi di mobilità o equilibrio e rischia costantemente di scivolare o inciampare lungo i gradini. In questo quadro subentra il montascale, che fa da supporto stabile durante la salita e la discesa, abbattendo il rischio di perdita di equilibrio e infortuni. Diversi modelli sono dotati di apposite funzionalità di sicurezza incorporate: cinture di sicurezza, sensori di ostacoli e freni controllati alimenteranno un senso di tranquillità costante durante l’uso. Senza contare la possibilità di innescare in qualsiasi momento un sistema d’allarme, da attivare in caso di necessità, avvisando i propri cari o i servizi di emergenza.

Il montascale garantisce all’utilizzatore comfort e comodità

Usare un montascale è molto più comodo che salire e scendere le scale. Questa attività, semplice e abituale per alcuni, può rivelarsi parecchio ardua, o addirittura faticosa o dolorosa, per chi ha problemi alle articolazioni, debolezza muscolare o condizioni croniche come l’artrite. È così che l’utente può conservare le proprie energie per altre attività quotidiane, riducendo l’affaticamento caratteristico del movimento lungo le scale. I moderni dispositivi sono dotati di sedili ergonomici, imbottiti e dotati di braccioli e poggiapiedi regolabili. Si muovono in modo fluido e silenzioso, evitando scossoni e sussulti bruschi, e sono adattabili a qualsiasi evenienza: si possono collocare su scale dritte, curve o a chiocciola, all’interno o all’esterno dell’edificio. I comandi estremamente intuitivi, anche per chi non è particolarmente incline alla tecnologia, li rende molto facili da usare per chiunque.

Il montascale rende più accessibile un’abitazione

Soprattutto per quanto riguarda le case su più piani, il montascale rende facilmente accessibili tutte le aree della casa, permettendo agli anziani di godere pienamente dei propri spazi senza restrizioni. Ciò non fa che favorire una vita domestica più normale e piacevole, scongiurando l’ipotesi di trasferirsi in un’altra casa al piano terra oppure in una struttura assistenziale. Spostarsi tra un ambiente e l’altro diverrà un’operazione fluida, rapida e senza sforzo, con vantaggi nella gestione del proprio tempo e nelle comodità delle più comuni attività quotidiane.

Il montascale favorisce le relazioni sociali e il benessere psicologico

Essere in grado di muoversi liberamente in casa può contribuire a mantenere una vita sociale attiva. Oltre a tornare a ricevere visite e ad accogliere amici e parenti, si può riprendere ad uscire e a partecipare ad eventi senza timore per le limitazioni fisiche, riducendo ansia e stress legati alla mobilità. Per un anziano, migliorare la connessione con l’esterno significa smettere di sentirsi “confinati” o isolati in un unico ambiente. Un vero e proprio toccasana per l’autostima, la dignità personale e il benessere emotivo, allontanando sentimenti di depressione e solitudine.

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News