Vai al contenuto
Bonus ristrutturazione

Bonus casa e ristrutturazioni: occhio alle date di scadenza per fine anno

Condividi L'articolo su

Bonus casa e ristrutturazioni: ecco cosa cambia e quali sono le date di scadenza. Bonus facciate, bonus mobili ed eliminazione barriere: le novità da conoscere per non perdersi il Superbonus 110%.

Aggiornamenti di fine anno per molti bonus casa 2023. Molte agevolazioni del 2023 proseguiranno fino a tutto il 2023, altri invece stanno per terminare.

A fine anno, infatti, scadranno i seguenti bonus:

  • Il bonus facciate 60%
  • Il bonus barriere architettoniche 75%
  • Sismabonus acquisti al 100%, per gli immobili demoliti e ricostruiti.

Resterà attivo il bonus mobili, ma con un tetto di spesa più basso: passerà infatti da 10mila a 5mila euro.

Superbonus 110% 2023
Credits Photo: Canva

Le scadenze dei bonus casa e ristrutturazioni

Per quanto riguarda il bonus facciate, che dal 90% di sconto del 2021, al 60% di sconto del 2022, a fine anno non sarà più attivo.

Dunque, si potrà fare richiesta fino al 31 dicembre 2022.

In chiusura anche il bonus barriere architettoniche del 75%: chiuderà la sua esperienza la detrazione Irpef o Ires dedicata alla realizzazione di interventi finalizzati al superamento e all’eliminazione di barriere architettoniche in edifici esistenti: può essere usata, ad esempio, per ascensori, rampe, piattaforme elevatrici. Questi stessi lavori restano agevolabili nel quadro del nuovo superbonus al 90%.

Bonus Mobili
Credits Photo: Canva

Il bonus mobili

Cambia i connotati anche il bonus mobili, la detrazione Irpef del 50%, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici (da agganciare sempre a un lavoro di ristrutturazione più ampio).

Da gennaio 2023, il limite massimo di spesa passerà da 10mila a 5mila euro: l’agevolazione massima, quindi, scende proporzionalmente da 5mila a 2.500 euro. Il limite più basso di 5mila euro è confermato anche per il 2024.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il Superbonus 110% è l’agevolazione fiscale disciplinata dall’articolo 119 del decreto legge n. 34/2020 del decreto Rilancio, che consiste in una detrazione del 110% delle spese sostenute a partire da luglio 2020 per la realizzazione di interventi finalizzati all’efficienza energetica e al consolidamento statico degli edifici.
  • Secondo i dati emersi da un rapporto Eneanel, al 30 settembre 2021 erano in corso 195 interventi edilizi incentivati con il Superbonus 110%.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News