Bagno in stile inglese: arredamento, sanitari e tendenze

Di anno in anno le tendenze in fatto di arredamento continuano a sorprendere con un’infinità di soluzioni tutte diverse tra loro. Anche in relazione all’arredo bagno è possibile optare tra diversi stili in grado di accontentare qualsiasi gusto e soddisfare svariate esigenze d’arredo. Tra questi non manca il bagno in stile retrò adattato ai tempi che corrono, ma con un carattere nostalgico perfetto per gli amanti del passato

Per arredare un bagno con questo stile, in grado di lasciare tutti a bocca aperta, essenziali sono i sanitari in stile inglese. Infatti, questi, di nuovo di tendenza, permettono di arredare questo ambiente in maniera perfetta e impeccabile. In più, nonostante il loro fascino retrò mantengono la funzionalità moderna stando al passo con i tempi. Ecco tutto quello che c’è da sapere per scegliere, oltre ai sanitari, anche gli altri elementi d’arredo, dai mobili ai pavimenti e rivestimenti.

I sanitari in stile inglese per l’arredo di un bagno di tendenza

Lo stile inglese è un evergreen che conferisce un tocco di raffinatezza ed eleganza a questo angolo privato della casa. Le sue linee e i suoi elementi hanno un’identità e un carattere ben definito che grazie al loro prestigio sono fatti per restare a lungo nel tempo. Ogni dettaglio del bagno in stile inglese ha un fascino retrò specie se si tratta di sanitari.

I sanitari in stile inglese hanno un’importanza fondamentale. Questi sono classici e a colonna, mai sospesi, caratterizzati da linee non troppo tondeggianti, ma leggermente squadrate, rigorosamente in ceramica e di colore bianco, con inserti e dettagli dorati, ottone o argento.

Sanitari in stile inglese

Sanitari in stile inglese consigli per un bagno di tendenza – pexels max vakhtbovych

Il lavabo e la vasca in stile inglese

Il lavabo stile inglese, anch’esso da preferire a colonna o integrato all’interno di un mobile vintage, è caratterizzato da miscelatori a parete con manopole divise per acqua calda e fredda da scegliere in abbinamento alle finiture dorate, ottone o argento.

Senza dubbio, l’arredo protagonista del bagno in stile inglese è la vasca, da preferire in ogni caso alla doccia. Inoltre, sia nella versione ad incasso, sia in quella free standing ciò che la rende unica sono i dettagli, come i piedini cromati in ghisa e le linee eleganti in grado da trasformarla in un vero e proprio complemento d’arredo.

Sanitari in stile inglese

Sanitari in stile inglese consigli per un bagno di tendenza – pexels max vakhtbovych

Gli altri elementi fondamentali per arredare un bagno in stile inglese

L’arredo bagno all’inglese ha uno stile ricercato, ricco di charme, dove nulla è lasciato al caso. Il design dei mobili, così come tutta la linea di arredamento deve essere pulita, semplice e raffinata. Pertanto, è bene prediligere cassettiere con ante, cassetti e vani a giorno dal design liscio, pulito e semplice. Ed anche ripiani, panche e cassetti di legno, dotati di ottime rifiniture, accompagnati da specchi contenitori illuminati a LED.

Sanitari in stile inglese

Sanitari in stile inglese consigli per un bagno di tendenza – pexels william lemond

Il bagno in stile inglese: i colori di pareti e rivestimenti

I colori del bagno alla British Style spaziano dal beige al marrone, dal crema all’avorio, dal blu all’azzurro e al verde, sempre accostati con elementi di colore bianco. Benvenute sono anche le soluzioni total white e grigio nelle sue gradazioni più chiare, molto utilizzate nel mondo anglosassone. Ma anche pareti realizzate con mattoni, pietra grezza o un rivestimento classico in piastrelle.

Ampiamente apprezzata è anche la boiserie, un rivestimento in pannelli di legno in grado di creare un ambiente caldo e accogliente dall’aspetto pienamente vittoriano.

Infine, ultimo ma non meno importante è la scelta del pavimento. Ideali sono le soluzioni a tinta unita calde e avvolgenti come un parquet in rovere massello che molto bene si adatta alla boiserie. Infine, per completare il design del pavimento è possibile ricoprirlo con tappeti classici e assorbenti nei toni bordeaux, crema o carta da zucchero. Invece, chi non ha paura si osare e desidera arredare in maniera alternativa e di impatto può scegliere una pavimentazione a scacchi, dove far alternare una mattonella bianca a una nera.

Sanitari in stile inglese

Sanitari in stile inglese consigli per un bagno di tendenza – pexels cottonbro

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il costo totale per una ristrutturazione completa di un bagno piccolo può aggirarsi tra i 2.400 e i 3.100 €
  • Nell’indagine condotta dall’Osservatorio sulla Casa è stato chiesto ad alcuni utenti se fossero a conoscenza delle detrazioni fiscali per interventi di ristrutturazione. Il risultato ha rivelato che solo il 15% non conosceva la possibilità di accedere alle detrazioni contro l’85% che conosceva questo strumento. Tra coloro che hanno fatto lavori di ristrutturazione, hanno dichiarato di averne usufruito il 58% degli intervistati contro il 35% che durante i loro lavori non ne hanno usufruito, il restante 6% non sa.
  • Il bonus ristrutturazione per il bagno da richiedere nel 2022 permette di ottenere un sostegno fiscale sotto forma di detrazione IRPEF del 50% per le spese relative al rifacimento della stanza da bagno, fino a un massimo di 96.000 euro (detrazione massima pari a 48.000 euro)

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Scritto da

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.