Tempo atmosferico e clima: c’è una bella differenza!

«Il freddo di questi giorni allontana i timori sul riscaldamento globale», ha scritto erroneamente ieri  uno dei principali quotidiani italiani in prima pagina, facendo accapponare la pelle ai nostri scienziati.  Purtroppo la popolarità di posizioni anti scientifiche come quella citata è un problema di molti paesi occidentali e in particolare dell’Italia. La domanda è: quanto siamo davvero informati sui cambiamenti climatici se perfino gli organi di informazione confondono le idee?

Cerchiamo allora di capire cosa non va nell’accoppiata  tempo atmosferico-clima. Quando la prossima volta sentirete parlare di cambiamenti climatici, sarà utile ricordarsi  del  video seguente, che utilizza una divertente analogia tra un cane e il suo proprietario per spiegare le differenze tra tempo e clima.

Il video, Prodotto da TeddyTV per NRK. Animazione: Ole Christoffer Haga,  dice essenzialmente questo:

“L’errore più comune che si commette interpretando le statistiche è osservare i risultati da troppo vicino. Tutto ci può apparire confuso. Così rischiate di concentrarvi sul cane mentre dovreste orientare il vostro interesse sul proprietario. Nel video il cane compie cammini in alto e in basso, ma la direzione del proprietario non cambia al cambiare del suo compagno canino. 

Il cane rappresenta il tempo atmosferico, il suo proprietario il clima“.

 

Per tempo atmosferico si intende dunque quel complesso i condizioni meteorologiche – temperatura, pressione, umidità, che sono responsabili dei venti, della copertura nuvolosa e delle precipitazioni, in un dato momento e in un dato luogo; per “momento” si considera un intervallo di tempo breve, che può essere di un giorno o di alcuni giorni o anche di un’ora o di un minuto. La scienza che studia il tempo atmosferico, come prima definito, è detta meteorologia.

Il clima rappresenta, invece, l’insieme delle condizioni meteorologiche (cioè del tempo) che si osservano in un dato luogo nel corso di un anno, sulla base di rilevazioni effettuate per un periodo di almeno 30 anni.

La scienza che studia i vari fattori che determinano un clima (attingendo le informazioni dalla meteorologia) è la climatologia: essa si occupa anche dei reciproci rapporti tra i diversi fattori, della loro influenza sull’ambiente fisico e biologico e delle variazioni che subiscono in relazione alle condizioni geografiche.

Quando qualcuno confonde, come quel giornale nazionale, tempo atmosferico e clima, fategli vedere questo video.

Habitante ha anche pubblicato sull’argomento:

 

PER RIMANERE AGGIORNATO SU QUESTI ARGOMENTI  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER