Le montagne più belle d’Italia: trovale e lasciati stupire

Sempre combattuti durante il periodo estivo. Mare o montagna? Abbronzatura impeccabile o aria fresca e incontaminata? Domande che condizionano le nostre scelte; l’inverno, invece, non presenta quesiti: via il mare, solo montagna! Le “Vette Bianche” sono la principale destinazione, capaci di conservare una bellezza naturale imparagonabile che solo i buoni intenditori possono capire. Tutti curiosi all’idea di sapere quali sono le Bandiere Blu 2018, ma ci sono anche persone che non si lasciano trasportare dalle tendenze estive. La montagna unisce tutto: la vacanza di relax, la vita movimentata che culmina in panorama mozzafiato, le piste di sci e snowboard, i percorsi boscosi di trekking e mountain bike e i fiumi in cui praticare canoa e rafting. Vasta scelta tra Trentino-Alto Adige, Friuli-Venezia-Giulia, Piemonte, Lombardia e Valle d’Aosta: scopriamo insieme quali sono le montagne più belle d’Italia.

Trentino-Alto Adige

Un museo d’arte naturale in perenne esposizione. Più di 17 mila km di sentieri attraverso le cime più famose delle Dolomiti. Le Tre Cime di Lavaredo presentano un percorso ideale per i camminatori meno esperti, altrimenti c’è l’Ortles, una meta a 3905 metri di altezza raggiungibile in 6 ore di cammino. Visitando le Dolomiti, naturalmente, non puoi perderti la Val di Funes, una vallata dalla quale è possibile ammirare il gruppo delle Odle e visitare il parco naturale Puez-Odle, nonché dedicarsi ad attività sportive quali nordic walking, trekking e scalate varie. Per chi non cerca il movimento può considerare l’idea di fermarsi alle acque termali di Merano, e magari visitare il Castello Principesco e il Castel Trauttmansdorff.

Borgo sommerso di Curon. Source: enjoytravelandart.com

Se è vero che viaggiamo per vedere ciò che non abbiamo mai visto, allora non possiamo trovarci in Trentino senza visitare il borgo medievale di Glorenza ed il borgo sommerso di Curon all’interno del lago artificiale di Resia, dal quale emerge ormai solo la punta del campanile. Durante l’estate, invece, è particolarmente suggestivo il Renon, un altopiano dai boschi magici e i borghi tipici ed immersivi, ed i vari ambienti naturali protetti dall’Unesco: Val Venosta, Val di Sole, Val Senales, Valle Isarco, Valle Aurina e Val Badia.

Piemonte

Un paesaggio montano costellato di sentieri e paesi la cui presenza non può essere non considerata. Partendo dalla provincia di Cuneo troviamo le Alpi di Mondovi e le splendide vedute del Monte Moro e del Monte Malanotte di oltre 1800 m di altezza, luoghi di benessere e relax nonchè di belvedere naturalistico, seguite dai comuni di Frabosa Soprana e Frabosa Sottana, comuni nei quali troviamo Prato Nevoso e Artesina. Tra le mete ad interesse sportivo emergono Limone Piemonte, Preskige e il comprensorio di MondolèSki, il più esteso della provincia, che possiede un complesso di 130 km di piste e itinerari di sci libero su 1300 m di dislivello. Nelle Langhe, invece, troviamo i centri storici medievali dalla bellezza artistica più elevata: Alba, Monforte, Monferrato e Saluzzo.

Alpi marittime. Source: trailalpimarittime.it

Per il periodo estivo sono consigliabili le Alpi Marittime, poco distanti dal mare. Più di tutto, sono imperdibili i sentieri da trekking. Veri e proprie strade di scoperta di laghi, montagne, parchi naturali, valli e bellezze artificiali come borghi e castelli. Dai percorsi montani a quelli della pianura del Po, attraverso borghi medievali e vigneti. All’interno del percorso attraverso le Alpi, i monti che colmano la passione e la ricerca del trekking sono i monti di Domodossola, il Gran Paradiso, il Monviso e la Valle Tanaro, ma il re indiscusso resta il Monte Rosa con il Sentiero Balcone e Grande Sentiero del Roero, che vanta un gran numero di pareti per arrampicate e geoparchi, e quelli più in alta quote che fiancheggiano i ghiacci.

Preskige. Source: www.preskige.com

Lombardia

Un complesso di città con grande valenza economica ed industriale abbracciate dai alcuni dei monti più belli d’Italia. L’inverno è il periodo più interessante a livello turistico e naturalistico. Le ampie vette bianche riescono a soddisfare ogni esigenza e preferenza. Dalle invernali piste da sci e le strutture termali estive di Bormio alle attività sportive di arrampicata e camminata sulle valli di Livigno. Non di minore importanza rispetto al Piemonte è la rete di sentieri che attraversano la Lombardia: a partire dai percorsi della Val Taleggio, dai quali si possono osservare i bellissimi panorami dal rifugio Gherardi, proseguendo attraverso i boscosi percorsi dell’Alta Valmalenco fino all’Alta Ventina. Siete alla ricerca di un posto che sembri incantato e proveniente da un mondo delle fiabe dei bambini? Non potete non passare dal bellissimo comune di Ponte di Legno, un paesino vicino il Passo del Tonale, famosa per l’aspetto caratteristico, l’immersione nel verde, la forte presenza di fiori colorati ed il letto del fiume Oglio.

Passo del Tonale. Source: www.centro-paradiso.it

Friuli-Venezia Giulia

Un posto ricco per ogni categoria di turista. Se cerchi una vacanza di relax puoi decidere di soggiornare ad Arta Terme, che offre un ottimo servizio di acque sulfuree e centro benessere, tra cui piscina, massaggi e fisioterapia. I turisti alla scoperta di città e borghi d’arte e cultura non possono perdersi la cittadina di Tolmezzo, con le sue piazze del ‘700, musei e la Cattedrale di San Martino, ed il comune di Sauris che, oltre ad avere dei sentieri adatti per gli appassionati di montagna, descrive la sua bellezza con i suoi bei prati, i laghi e la vista delle vette dolomitiche che sovrastano le case del paese. Se l’attività fisica è la tua passione non puoi non passare da Carnia, una zona di montagna nella quale potrai prendere parte ad escursioni e sentieri con percorsi mozzafiato e scalate alpinistiche.

Fiume Tagliamento. Source: www.ilfriuli.it

Durante l’estate sicuramente c’è meno attività rispetto al periodo invernale ma non si può non visitare l’intera parte settentrionale, colma di vallate e corsi d’acqua come il Fella e il Tagliamento, un contorno di bellezza nelle Dolomiti friulane. I sentieri articolati incuriosiscono tutti gli amanti del trekking, invogliati ad optare i percorsi di Sauris di Sopra, il Monte Crostis e il Monte Tenchia. Non sono esclusi dalle attività turistiche gli amanti del sport estremi, in quanto è possibile praticare rafting nel fiume Isonzo come anche sport invernali come sci, sci di fondo, snowboard e slittino in varie località quali Piancavallo, Claut, Cimolais, Sella Chianzutan, Ampezzo e molti altri.

Valle d’Aosta

Piccola, ma accogliente e piena di meraviglia. È risaputo che in Valle D’Aosta si trovino le montagne più alte d’Italia, nonché le vette bianche dagli squarci panoramici più belli, come ad esempio il Monte Rosa, il Cervino e il Monte Bianco, il più alto in assoluto. Una regione percorribile a piedi, il paradiso per gli amanti del trekking. Vasta scelta tra il percorso Vittorio Sella, attraverso il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il Rifugio Bonatti, al cospetto del Monte Bianco, e la Testa Grigia, per i più esperti.

Monte Bianco. Source: www.runnersworld.it

Non solo natura, ovviamente. Se cerchi borghi storici da visitare non puoi non vedere Antagnod, Arnad, Bard, Etroubles, La Sella e Verres. Luoghi dalla bellezza strabiliante, come anche i castelli. C’è un gran numero di castelli bellissimi come il Castello di Pilato, il Castello di Nus o il Castello di Quart. Se è il relax quello che cerchi le tue mete devono essere Courmayeur e Cervinia, luoghi ricchi di Spa e Resort con ottimi servizi di benessere e cura del corpo. Magari viaggi senza uno scopo, semplicemente per vedere nuovi posti, quindi lasciarti sorprendere dai panorami mozzafiato o dai sentieri suggestivi. A questo scopo, di grande attrazione turistica sono la Punta Helbronner del Monte Bianco, i Sentieri della Valnontey, i Parchi naturali di Gran San Bernardo e Piccolo San Bernardo, e tutta la Val Ferret.

Resort Courmayeur. Source: Hotel La Vallée Blanche Courmayeur

Non è un caso che tutto il mondo invidi le nostre catene montuose. La cultura, il patrimonio d’arte e il patrimonio naturale non si concentrano solo in città turistiche e località marittime. I monti non sono la cornice del resto dell’Italia. Tutto il patrimonio naturale è il quadro dalla bellezza indescrivibile, noi italiani siamo la cornice. Valorizziamolo!

Share Post