Le fragole che nascono sotto la neve: dalla Basilicata, la “fragola fortuna”

Considerato uno dei frutti più amati da grandi e bambini, la fragola diventa protagonista di queste festività natalizie. In particolare, arriva la “fragola fortuna”, che dalla Basilicata viaggia in tutto il mondo per colorare le tavole degli abitanti golosi.

Fragola Fortuna: il frutto che nasce sotto la neve

Siamo abituati ad associare questo prelibato frutto alla stagione estiva, ma grazie alla varietà Fortuna possiamo colorare i nostri piatti natalizi di rosso. La “fragola fortuna” viene, infatti, coltivata a partire dall’inizio di settembre per essere degustata durante tutto il periodo delle festività di Natale. Il nome non è casuale: è un frutto fortunato proprio perché preferito in un periodo dell’anno in cui i consumatori sono più attenti alle specialità da selezionare per imbandire le proprie tavole, rendendole più festose, ma soprattutto gustose.

Introdotta nel mercato nel 2010, è stata da subito ben accolta dagli abitanti italiani e di tutto il mondo, fino a diventare una tendenza natalizia da “sfoggiare” sui social.

Da Instagram:

Le caratteristiche del frutto, anche nel periodo invernale, sono tali da poter ottenere risultati soddisfacenti sul mercato. “A livello qualitativo questa fragola viene molto gradita, oltre che per la sua precocità, perché dolce, croccante e succosa allo stesso tempo – spiega a Italiafruit News Vincenzo Scarnato, responsabile dell’Azienda agricola Scarnato di Scanzano Jonico (Matera) – La nostra produzione è rivolta per l’80% alla Grande distribuzione, anche dei Paesi esteri, mentre il restante 20% viene distribuita nei mercati ortofrutticoli italiani”.

italiafruit.net

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Fare il bagno nell’acqua dove è stata sciolta polpa di fragole, rende la pelle elastica e vellutata;
  • Applicare sulle scottature solari fragole schiacciate, aiuta a lenire il bruciore;
  • Sognare fragole significa un inaspettato guadagno o aiuto;
  • La fragola è molto utilizzata in pasticceria, ma dagli anni Ottanta, con la diffusione in Italia della Nouvelle Cuisine, che ha sconvolto i concetti tradizionali sulle associazioni aromatiche, questo frutto ha avuto una certa fortuna anche come componente del risotto e di una salsa in agrodolce creata per accompagnare grandi arrosti e piatti di carne.
  • La fragola possiede moltissime virtù salutari: ha un altissimo potere antiossidante che supera di 20 volte quello di altri alimenti e un ricco contenuto di vitamina C rispetto agli agrumi; ecco perché la fragola è ai primi posti nella speciale classifica stilata dall’USDA, dei cibi che mantengono giovani. La fragola è anche ricchissima di calcio, ferro e magnesio ed è consigliata a chi soffre di reumatismi e malattie da raffreddamento. Inoltre è particolarmente indicata per combattere il colesterolo. L’acido salicilico in esse contenuto, oltre a risultare efficace contro la gotta, aiuta a mantenere sotto controllo la pressione e la fluidità del sangue. La fragola ha anche un alto contenuto di fosforo ed è utilizzata per le proprietà lassative, diuretiche e depurative. Le fragole sono anche rinfrescanti, diuretiche, depurative e disintossicanti. Contengono infine lo xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili di un alito cattivo.