L’alimentazione dei nostri animali domestici

Gli animali domestici sono parte della famiglia, l’alimentazione è quindi un aspetto molto importante nel prenderci cura di loro. Abbiamo bisogno di porci delle domande riguardo il contenuto, se si tratta di un alimento preconfezionato.

Per valutare i valori nutrizionali e la sicurezza dei prodotti per i nostri animali domestici è consigliato innanzitutto affidarci ad aziende del settore con esperienza e che diano garanzie al consumatore. Valutare quindi l’adeguatezza nutrizionale bisogna considerare la composizione chimica, l’appetibilità, la digeribilità e il controllo del loro effetto sullo stato sanitario dei nostri animali domestici, nonché l’assenza di sostanze tossiche.

Per quanto riguarda il contenuto nutrizionale, dobbiamo verificare la funzionalità gastrointestinale (feci piccole e poco odorose), la densità calorica e gli effetti a lungo termine sul benessere dei nostri piccoli amici a quattro zampe.

La cura dei nostri animali domestici si vede anche nel porre attenzione alla composizione chimica del loro cibo: è fondamentale che ci siano all’interno i nutrienti di cui necessita l’animale.

In commercio esistono tanti differenti alimenti offerti, risulta perciò necessario individuare quello corretto per il nostro quadrupede, riferendoci soprattutto all’etichetta che ci andrà a descrivere le componenti reali dell’alimento.

Le etichette per l’alimentazione degli animali domestici

Le leggi in vigore forniscono gli strumenti per i consumatori che permettono di valutare in modo immediato e limpido le caratteristiche di un prodotto per i loro animali domestici.

Le etichette per alimenti infatti devono riportare molteplici dati come la denominazione del prodotto e della specie cui è destinato, l’elenco degli ingredienti, le proteine, i grassi, le fibre, le vitamine ecc.

I prodotti in commercio vengono infatti classificati in base al potere nutritivo con diverse denominazioni: completo e bilanciato, cibo complementare, miscela di cereali e snack.

Altre informazioni utili che devono essere necessariamente presenti sono le indicazioni della specie cui è destinato o la categoria animale con distinzioni in base allo stato fisiologico: cane in mantenimento, cucciolo, anziano ecc.

Altri fattori presenti sulle etichette alimentari sono il contenuto di umidità, le proteine, i grassi, le ceneri e le fibre: in particolare il contenuto in umidità non è obbligatorio per mangimi che ne contengano più del 5% e meno del 14%.

Coccolare gli animali domestici non solo con il cibo

 

Esistono valide aziende in Italia che producono cibi gustosi e sani per i nostri amici quadrupedi, che condividono valori di benessere, accoglienza e cura degli animali domestici. Attenti al food&care accompagnano i nostri amici a quattro zampe fin da quando sono cuccioli, attraverso alimenti adeguati, snack, integratori e tante delizie per il loro palato.

Il benessere degli animali passa anche attraverso una sana attività fisica: è importante anche saper scegliere gli accessori giusti per poter giocare e fare movimento insieme ai nostri animali.

Da non sottovalutare è l’attenzione professionale del veterinario, che monitori l’alimentazione del nostro animale, in termini di dosi adeguate a lui, e l’attività motoria affinchè segua una vita sana insieme al suo padrone.

Serena Giuditta 

 

Leggi anche: Animali domestici: quando il con-vivere diventa buon-vivere